Yonex VCore Pro 100 2020

Vcore Pro 100 Yonex

This post is also available in: English

Nella galassia Yonex, la Linea VCore Pro è il top assoluto di feeling con la palla. Tuttavia, la Linea è composta da tantissimi telai, ciascuno con la sua identità, come VCore Pro 97 HG, la più potente e massiccia, VCore Pro 97 HD, la precisissima 18×20, oppure VCore Pro 97 G da 310 grammi, che replica piuttosto bene le prestazioni della versione HG, ma senza preoccupare troppo per il suo peso, o, ancora, VCore Pro 97 LG da 290 grammi, la piccola 97, che tanto piccola non è. Poi c’è lei, VCore Pro 100, che con i suoi 300 grammi (c’è anche la versione da 280) e il piatto da 100 pollici, rompe gli schemi della Linea e fa la crossover per accogliere sia coloro che vogliono un telaio classico non troppo impegnativo sia quelli che, venendo da una profilata, desiderano più contatto con la palla.

Vcore Pro 100 Yonex

Headsize 100 inch2
Peso 300 g
Schema corde 16×19
Bilanciamento 320 mm
Swingweight (incordata) 324 kgcmq
Rigidità 65 RA
Profilo 21 mm costante
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica della VCore Pro 100 riprende quella del resto della Linea, molto personale e stilosa, soprattutto perché, dopo alcuni tentativi cromatici, Yonex è riuscita a trovare un colore e una finitura che identifichino immediatamente il telaio, anche a distanza. L’azienda giapponese ha infatti scelto una livrea a metà tra il verde scuro e il blu petrolio, che cambia a seconda dell’esposizione alla luce, con un gioco di colori che ne movimenta il paintjob e che rende il tutto molto moderno, vista anche la grafica ispirata a diagrammi della fisica quantistica, realizzati in verde più chiaro, quasi fluo. La vernice è rubber-touch, piacevolissima al tatto e utile per la presa della mano di appoggio, ma è soprattutto una finitura ricca, resa ancor più bella dalle serigrafie in color oro, che spiccano sul telaio e lasciano riconoscere il telaio tra tanti. Le forme del telaio sono leggermente diverse rispetto alle sorelle da 97 pollici, con il cuore più corto di qualche millimetro e le spalle appena più larghe. Anche la triangolazione degli steli è leggermente più aperta. Tuttavia, parliamo di differenze molto difficili da notare, come anche il profilo da 21 millimetri e non da 20, tanto che, durante il test, ho controllato molto spesso di non aver preso la 97 per errore. Come per le altre VCore Pro, sia la gola sia l’innesto degli steli all’impugnatura sono monolitici, senza svaso, a testimoniare la maggiore predisposizione alla solidità voluta da Yonex. Al manico, poi, troviamo il solito e apprezzato Yonex Synthetic, sottile e diretto nella sensazione dell’impugnatura, mentre più sotto vi è l’immancabile butt-cap verde, con il logo Yonex e il “Made in Japan” in bella vista. Inoltre, sono degne di nota le soluzioni adottate per i passacorde, con la zigrinatura che trattiene le corde, per uniformare la tensione.

30 Commenti su Yonex VCore Pro 100 2020

  1. Ciao Fabio, mi faresti un confronto tra questa vcore 100 pro e le due nuove ezone 2020. Vedo più similitudini tra questa vcore 100 e l’ezone 98 2020 rispetto che tra la stessa ezone 98 e sorella da 100…ho inteso bene? (Delle 3 ho provato solo la ezone 98 e mi è piaciuta tanto…)

    • In realtà è un telaio abbastanza diverso dalla 98, come spinta è migliore e come spin è migliore anche della ezone 100. Direi che si pone in altra maniera, più moderna sulle rotazioni, ma anche con un impatto molto pastoso e comodo. In generale, come maneggevolezza è migliore la Ezone 98, che controlla anche di più sui colpi piatti.

      • Fabio grazie per la risposta.la mia domanda nasceva dal fatto che devo sostituire la racchetta e devo farlo in fretta.tra quelle che sono riuscito a provare (strike98,Extreme pro, extreme mp, sx300) l’ezone98 2020 è quella con cui mi sono trovato meglio ( sensazioni, morbidezza d’impatto, spin e potenza…x questi parametri era quello che cercavo) ma in alcune situazioni fatico con il formato 98 305gr, probabilmente avrei bisogno di tempo per adattarmi. quindi vorrei trovare lo stesso feeling e prestazioni nel formato 100 300gr(con il quale mi viene facile tutto da subito). L’ezone 100 (spero cmq di provare a breve)dai dati è piu rigida, potente e ha uno spin meno marcato, la vcore pro100 , sempre dai dati pensavo potesse essere il compromesso che cercavo…hai suggerimenti? Se vuoi anche fuori dal mondo yonex

  2. Ciao Fabio. Mi faresti un confronto con la black ace? Quest’ultima dovrebbe essere più maneggevole e confortevole, ma quale è preferibile in termini di spinta? Mi piace comandare il gioco, ove possibile, gioco molto in spin e perciò temo anche alla lunga una maggiore fatica con racchetta troppo difficile. Al momento gioco con pro kennex Q5+ (perché avevo epicondilite) e mi trovo bene ma vorrei aumentare la spinta
    Grazie

    • Ciao Luigi, benvenuto nel Blog.
      In realtà la maneggevolezza dei due telai è la stessa, come anche l’ingombro esterno. Tuttavia, se in solidità siamo sullo stesso livello, in termini di potenza e di spin la Yoenx ha qualcosa in più da dare. La Black Ace si mostra ancora più flessibile, ma è proprio questo che la rende maggiormente esigente in spinta rispetto alla VCore Pro, che invece è ben ammortizzata, ma comunque più reattiva. Se cerchi la sensazine molto morbida, vai su kennex, ma se cerchi più spinta e spin, vai su Yonex.

    • Ciao Fabio, sono Giuseppe.
      Dopo 8 mesi di Pure Drive Vs non ho resistito ed ho preso la nuova Vcore Pro 100, ti chiedo innanzitutto se puoi farmi un confronto completo con la babolat e se la corda String Project keen 1,18 pensi sia adatta e a che tensione, ovviamente penso di provare anche Amour soft. Grazie mille per la tua disponibilità

      • Vcore Pro 100 è più potente e tollerante, un po’ meno maneggevole e con un impatto più morbido, non di poco. Prende anche meglio lo spin, mentre Pure Drive VS è sostanzialmente più precisa, più agile e veloce e reagisce molto rapidamente alle sollecitazioni. Sono telai dal gusto proprio diverso, più classica la Vcore Pro, anche se offre più spin, più per un picchiatore la VS, soprattutto per la maggiore necessità di forza per rendere i colpi definitivi.

  3. Ciao Fabio,
    Innanzitutto grazie poiché aspettavo da tempo la recensione.
    Mi pare di capire che sia migliorata in tutti gli aspetti(ehehhe).
    Secondo te, rispetto alla precedente, alla quale avevo applicato 3 grammi al manico e 2 in testa per polarizzata di più e avere una resa più cattiva sia in spin che potenza, come si pone?
    Già con la precedente avevo perso un po di maneggevolezza e l avevo resa più complicata a livello fisico grazie al custom. Grazie

    • Difficile fare un paragone senza una parità di dati, come tra le due versioni stock. Tuttavia, per il cusotm che hai adoperato, sicuramente il tuo telaio attuale è meno maneggevole rispetto alla versione 2020, che, con un eventuale custom, sarebbe chiaramente più efficace e già da stock può darti qualcosa in più, ad esempio un grado di spinta maggiore risptto alla 2019 e maggiore equilibrio rispetto al al tuo custom.

      • Beh grazie,
        proverò la racchetta per capire se passare alla nuova.
        Il problema che vedo con il mio custom sulla vecchia è che, per quanto migliori in tutto il telaio, stressa troppo le corde.
        Sono arrivato a rompere dopo nemmeno 15 ore ( che non sono poche per carità) le magic 1,26mm. Non avevo mai rotto un monofilo in vita mia!

  4. Ciao Fabio e complimenti per la recensione, in questi giorni sto provando la VCore pro 100 2020 e mi ritrovo in molte delle cose che hai descritto.
    Come livello me la gioco con i quarta del mio circolo, ho 50 anni e mi piace giocare aggressivo, faccio fatica a “remare” ed aspettare l’errore dell’altro e cerco spesso la chiusura (anche quando non dovrei), rovescio ad una mano sia in top (forse il mio colpo migliore) che in back. Il mio limite principale è forse quello di essere schiavo del tennis da highlights, con la conseguenza di fare e disfare tutto da solo 🙁
    Solitamente utilizzo una DR98 ed una DR100, anche se ultimamente uso quasi esclusivamente la DR98 e, più la uso, più faccio fatica a giocare con la 100: è come se mi mancasse confidenza, credo mi manchi quella che definisci “connessione” con la palla, mi ritrovo contratto per paura di andare lungo, non tanto in appoggio quanto soprattutto su palle senza peso da spingere.
    Questa cosa mi fa pensare che forse per il mio tipo e livello di gioco i telai profilati non sono la scelta migliore, conferma avuta anche dal fatto che, insieme alla Vcore pro, sto provando una Prince Beast 100 e che mi ha trasmesso più o meno le stesse sensazioni – e le stesse difficoltà – che sto avendo con la DR100.
    Con la VCore Pro invece c’è stato proprio un feeling immediato, come se non avessi mai usato altro; l’ho incordata con Poly tour pro 1,25 a 20/20 e, rispetto alla DR98 (poly tour air 21/20) trovo un po’ meno potenza, serve spingere un pelo in più (cosa che non mi spaventa, anzi) ma un po’ più accesso alle rotazioni e forse un po’ più permissiva nei recuperi; il back è qualcosa di incredibile, decido traiettoria, profondità e lei asseconda senza sorprese; a rete mi sembra più facile da muovere ma forse un pelo meno incisiva; sul servizio piatto la DR98 è più cattiva, mentre sullo slice la vcore mi sembra superiore; in generale come precisione direzionale mi sembra che siamo lì, a livello fatica dopo un paio d’ore la DR98 si fa sentire di più.
    Tra qualche giorno restituirò i telai in prova ed a questo punto sono curioso sia di riprendere in mano la DR98, sia di provare la nuova Ezone 98 (mi fai un confronto con la Vcore pro?) per poi decidere se fare un upgrade di telai o se cercarmi un’altra DR98 usata.
    Domandona: ma tecnicamente che significa “controllo”? ne ho lette tante e spesso trovo il termine abusato nell’indicare la capacità di direzionare correttamente la palla, ma credo sia qualcosa di diverso…
    Ciao e grazie ancore, e scusa per il post lungo

    • La differenza tra Ezone 98 e Vcore Pro 100, entrambe in versione 2020, sta nel fatto che la VCore prende più spin ed ha un feeling più morbido e connesso alla palla, mentre la Ezone è un po’ più secca, ma comunque molto ammortizzata e non rigida, con un colpo più piatto e migliore controllo direzionale.
      Dalle tue descrizioni, il telaio ideale è proprio Vcore Pro 100 e non ci penserei troppo su, anche perché cocnede molto e le rinunce sono pochissime.
      Quanto alal definizione di controllo, è la capacità del telaio di rispondere fedelmente alla traiettoria, che sia in spin o piatta. Un telaio può essere poco preciso sul colpo piatto, ma molto in spin, o viceversa. Tendenzialmente molti confondo il fatto che il telaio non spinga con il controllo, ma è ben altra cosa.

      • Trovata ad un ottimo prezzo in rete e presa, peccato che col manico 3 ne avessero una sola…vabbè, ci penseremo più avanti.
        A questo punto parte il lavoro sulle corde, le poly tour pro che ho montato 20/20 (o 21/20, non ne sono sicurissimo) non mi sono dispiaciute ma nemmeno mi hanno fatto impazzire, a parte che oggi, alla 5a ora, già cominciavano a sembrarmi stanche, boh…forse su questo telaio ci vorrebbe qualcosa di più vivace
        Allora, in casa ho poly tour air, string project rocket e armour soft, head lynx e velocity (come ci sta il multifilo?), con cosa comincio e a che tensione?

  5. CIAO FABIO PROVATA VCORE 100/300GR EFFETTIVAMENTE MOLTO BELLA,COME HAI DETTO GUARDAVO SPESSO IL TELAIO PENSANDO FOSSE UNA 97…PALLA ESCE BENE BEL CONTROLLO E IMPATTO SOLIDO,BELLA BELLA…IO L’HO PROVATA CHE SOPRA C’ERA LUXILON ELEMENT 1,25 21/20, PENSI SIA UNA STRADA DA PERCORRERE O CAMBIO..?? SECONDO TE QUESTO TELAIO SI FARE DEL CUSTOM..?? SE SI COME… GRAZIE A PRESTO

      • CIAO FABIO, SCUSAMI, MI HAI DETTO CUSTOM SI, MA NON IN MANIERA INVASIVA, OK QUINDI TU COME LO FARESTI…? CONSIDERA CHE IO SONO GIOCATORE DA FONDO CLASSICO…
        (INTENDO VCORE 100/300GR) GRAZIE

        • Ci starebbe un manico in cuoio e qualcosa sul piatto, ad ore 3 e 9, ma veramente poca roba, altrimenti si andrebbe ad appesantire un telaio che non vuole essere una soluzione pesante e che, anzi, fa della buona maneggevolezza un punto di forza tra le agonistiche classiche.

  6. Hello Fabio, my question is, which of these rockets is easier to manage? I’m asking about Vcore Pro 100 and Vcore 98(305). I’m mainly talking about the differences in power, maneuverability. Generally speaking, which is easier for a 45 year old amateur playing 3.4 times a week and sometimes tournaments. Unless you also recommend the Vcore 98 285? Let me just add that I’m currently playing Prince Textreme Warrior 100 and I’m starting to feel too much power of this frame plus 16×18 interlacing is not my favorite.

    • Vcore pro 100 2020 and Vcore 98 are both powerful and easy to maneuver, but Vcore 98 is faster in the air and give a more reactive response. This not means that Vcore i more powerful in all cases, but that is easier to use in everyday life. Vcore Pro is not diffisult to use, but it needs more energy to be effective.
      Beacause of the low swingweight, you can consider the 305 version of the VCore and not the 285, which is even interesting too.

  7. Ciao Fabio,sono amatore e gioco tre ore a settimana.Sono passato da Pure Drive 300 18 a TF xtc 300 dopo aver letto la tua recensione e mi trovo abbastanza bene ma vorrei un po’ più di feeling.Mi potresti fare un confronto tra TF xtc 300 e questa VCore Pro 300, Soprattutto per maneggevolezza e facilità di gioco.La poteza gratuita è simile? (La VCore Pro 290 non credo faccia per me per via del piatto minore anche se pur semplice e penso anche con minor potenza gratuita.) Grazie, e complimenti per le ottime recensioni.

    • Ciao, in termini di feeling la Vcore pro 100 è sicuramente più avanzata, essendo anche più flessibile, sottile e con un profilo Boxed. La potenza è un po’ meno gratuita che nella XTC 300, ma si rifà a regime alto, dove la maggiore massa sul piatto viene fuori e si fa apprezzare di più. Tuttavia, è un telaio che richiede qualcosa in più dal braccio e non è il telaio più indicato per la potenza gratuita, piuttosto lo è per potenza facile restituita se impressa con in braccio.
      Prima di pensare ad un cambio telaio, sarebbe opportuno, però provare alcune soluzioni di incordatura. Puoi dirmi cosa hai provato fino ad oggi?

      • Ciao,Fabio per ora ho provato armour soft 1,24 21/21 e 20v/19o, meglio 20/19 poi Ice Code 1,25 21v/20o confortevole ma poco reattiva adesso ho preso Diadem Flash 1.25 appeno si potrà giocare le provo. Secondo me e per il mio livello su xtc 300 ci vole una corda tipo Ice code ma più reattiva.La armour soft molto bella ma l impessione e che abbinata a xtc300 richieda qualcosina in più di tecnica anche se mi son trovato bene ( perfetta su Pure drive 300) la sensazione e che ci voglia un mono che anche se confortevole accolga di più la palla,meno secco diciamo.Provero le Flash 1,25.e poi valuto. Al max proverò in ibrido pensavo a StrinLab tounament 1,25 e top one tournament 1,30 o un multi Dunlop.

          • Ciao Fabio,
            è possibile avere un confronto con la Head Graphene Touch Prestige Tour?
            grazie.
            Fabio

          • In termini di feeling, Prestige Tour è più spenta, un po’ per il piattone e un po’ per la mancanza di massa vera su questo genere di telai. Vcore Pro 100 è più viva all’impatto, più potente e più capace di spin, oltre che di spinta gratuita. Prestige Tour ha anche uno sweetspotpiù piccolo e, per trovare un vantaggio reale rispetto alla VCore Pro 100, bisogna parlare di controllo sul colpo piatto, dove nemmeno la Yonex scarseggia, ma Prestige Tour è pensata proprio per quello.

  8. Ciao Fabio, come ci starebbe un multi su questo telaio? Quando si potrà giocare (?) le articolazioni avranno un bel po’ di ruggine, meglio riprendere con qualcosa di morbido…Velocity? Rexis? a che tensioni?

    • Un multi, perché no? Se non hai grosse pretese di spin e vuoi più potenza e più comfort, pensa alla Rexis, massimo 22/21. Altrimenti, per una soluzione più economica, ma con più spin (senza esagerazioni) Velocity alla stessa tensione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »