Yonex VCore 95 2021

Le nuove VCore di Yonex hanno segnato un cambio di passo rispetto alle versioni 2018 e la sesta generazione punta ad un comportamento più vivo e, soprattutto, ad una personalità maggiore. Le nuove VCore, infatti, sono piuttosto coinvolgenti nel modo di giocare, con VCore 98 (QUI la recensione) che aumenta la sua potenza e lo spin potential, mentre VCore 100(QUI la recensione) si fa delicata all’impatto e, allo spin, aggiunge anche un controllo piuttosto elevato per una profilata nata per le rotazioni, ma, sulla carta, il telaio che maggiormente è cambiato nella sua scheda tecnica è VCore 95.

yonex vcore 95

Headsize 95 inch2
Peso 310 g
Schema corde 16×20
Bilanciamento 310 mm
Swingweight (incordata) 325 kgcmq
Rigidità 65 RA
Profilo 21.5– 22 – 21 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica di VCore 95 2021 è indistinguibile dalle sorelle 100 e 98 pollici. Riparte dal rosso, colore tipico della linea, ma con una maggiore movimentazione di serigrafie e variazioni di colore. Infatti, insieme al rosso acceso, arriva anche un rosso più scuro, che formano un’estetica asimmetrica, con l’uno che sfumo nell’altro in via obliqua. In realtà è rosso più scuro ad essere il colore predominante, che lascia spazio alla variante più chiara su uno degli steli e continua sull’ovale, insieme al nuovo inserto in azzurro metallizzato, che segue una linea ideale da uno stelo e sale fin sulla testa. Le serigrafie principali, poi, sono realizzate in color argento, sugli steli sotto la testa, mentre ad ore 3 e 9, all’interno del piatto, vi è “VCore” in azzurro metallizzato e “Yonex” sul lato opposto, in rosso chiaro su base scura. Inutile ricordare che si tratta di un fusto con tecnologia isometrica, mentre è bene rimarcare la presenza di diversi ritrovati per aumentare la velocità in aria, come Aero Trench e Aero Fin, che creano delle piccole pinne sulla testa, insieme alla solco maggiore, internamente al piatto, oltre che delle nervature all’altezza delle spalle. Nono solo, perché Yonex ha ridotto la porzione frontale del 2%, mentre ha irrobustito gli steli, portando lo spessore a 22 millimetri, ben mascherati dalla sezione rastremata. Inoltre, fa il suo ingresso nella linea VCore anche il sistema V.D.M. come riportato nelle specifiche all’interno degli steli, insieme all’evoluzione del N.A.M.D. che ora diventa 2G-NAMD Flex Force, per rinvigorire la risposta del telaio. Infine, scendendo al manico, nessuna sorpresa, con la consueta forma Yonex, più squadrata, il grip molto sensibile, ed il tappo verde, con mouse-trap impreziosita dal logo Yonex cromato. Per chi non lo sapesse, VCore è Made in Japan, come buon parte dei telai Yonex.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

4 Comments

  1. Hi Fabio, lately I play with Vcore HD and Pro 310 easily switching between the two in the middle of the game.
    But I have been getting a little tired with HD and I was thinking of switching to Vcore 95. What are the pros and cons of this switch? Thank you very much

    • So, the real difference is in the way of pushing the ball away. With VCore 95 you have to swing a little more, because of the less mass on the hoop. But, there is more ease playing in general, more easy spin and more maneuverability. Of course, the feel of the HD is really hard to beat, but VCore 95 is not bad at all, even if it’s more stiff ad reactive. Take in mind that VCore 95 is a different Kind of stick, to play aggressive, ever and ever, if not it turns off.

  2. buongiorno.per giocatore classico con tutti i colpi ,mi faresti raffronto tra questa e black ace 300 su controllo,spin,piatto,manovrabilita’, e facilita’ di gioco. ,(ps ho una vcore pro 100 con cui mi trovo molto bene..cosa guadagnerei o prederei ,un confronto tra queste 3).
    grazie, e … ciao

    • VCore 95 è più maneggevole sia di Black Ace che di Vcore Pro 300, un po’ per le dimensioni inferiori, un pò per il bilanciamento più arretrato. Non è un telaio, però, che spinge in maniera gratuita e devi muoverlo più velocemente ed in maniera più ampia rispetto alle altre due. Come controllo è indubbiamente superiore ed ha uno spin molto simile a quello di VCore Pro, con una sensazione di impatto più secca rispetto alle altre due, perché è più reattiva e ciò serve per dare la buona potenza di cui è capace. La vera differenza con le altre due sta nello sweetspot più piccolo, non in maniera drammatica, ma bisogna essere più precisi nell’impatto, cosa che si complica quando, dovendo sempre spingere la Vcore, non sei in una condizione di vantaggio nel gioco. Ecco, se da un lato trovi un aspetto di aggressività, dall’altro trovi una minore propensione alla difesa.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il primo ed unico sito in cui le recensione la scrivi tu!

Negozi Partner



universotennis