Wilson Blade 100L v8

Nel panorama delle Blade, che negli anni si è molto allargato, se da una parte si è persa una racchetta molto interessante come Blade 98L, che è stata disponibile fino alla versione v6, dall’altra sono entrate, anzi sono ritornate delle versioni 100, che fanno molto il verso al concetto di Steam 99, un telaio che prematuramente è sparito dalla gamma Wilson. Le Blade 100, che sono differenti dal progetto Steam, però ne riprendono il concetto generale, con una maggiore facilità di impatto e un fusto più spesso, che va a configurare un’alternativa classica alle profilata, ma con un approccio più a metà strada tra una profilata e una Blade. Se Blade 100 v8 è in arrivo, a breve, Blade 100L, l’oggetto di questa recensione, è disponibile da settembre e può essere una buona scelta per diversi livelli e tipologie di gioco.

wilson blade 100 L

Headsize 100 inch2
Peso di 285 g
Schema corde 16×19
Bilanciamento 325 mm
Swingweight (incordata) 316 kgcmq
Rigidità 67 RA
Profilo 22 mm
Lunghezza 68.6 cm

Dal punto di vista estetico, Blade 100L è indistinguibile dalle versioni 98, ma in realtà anche dalla versione 104, alla quale, onestamente, somiglia molto di più, perché quando ci si avvicina alla piccola 100L si nota che le geometrie sono praticamente molto simili alla sorella dal piatto grande, tranne che, appunto, per l’ovale più contenuto. L’estetica scelta da Wilson, piaccia o no, è qualcosa che si riconosce, che si nota, ma che al contempo è anche molto elegante, con la testa nera a dare un tono più dark al fusto. Dal punto di vista tecnico, c’è una rigidità più alta rispetto al resto della gamma Blade (almeno quelle vere, non parliamo delle versioni più economiche), che viene mascherata con l’utilizzo della graphite FortyFive, con un incrocio delle fibre a 45 gradi per consentire un maggiore “respiro” al carbonio durante la flessione. Nulla di più, un telaio leggero, 285 grammi, con una sua natura più pura dal punto di vista della costruzione, senza ammennicoli e senza sigle come “Turbo”, “GT”, “Pro” o “Tour”, che spesso sono altamente fuorvianti su telai con inerzie e pesi contenuti.

Facebook
WhatsApp
LinkedIn
Twitter

20 commenti

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    • Prince O3 290 è decisamente più flessibile ed ha un feeling migliore, con una sensazione generale di maggiore solidità in mano, ma, al contempo, Blade 100L ha un’uscita di palla più facile e una maggiore maneggevolezza. Sono telai della stessa categoria, ovvero leggeri, ma con un po’ di muscoli, ma c’è da dire che Prince ha quel feeling più da telaio di maggiore cilindrata, mentre Blade si lascia strapazzare di più e risponde meglio quando la strapazzi con i colpi più spinti. Una bella lotta, tra le leggere sono tra le migliori in circolazione, insieme a Yonex Vcore pro 97L, più bella di entrambe, secondo me, ma anche più tecnica di entrambe.

    • Prince O3 290 è decisamente più flessibile ed ha un feeling migliore, con una sensazione generale di maggiore solidità in mano, ma, al contempo, Blade 100L ha un’uscita di palla più facile e una maggiore maneggevolezza. Sono telai della stessa categoria, ovvero leggeri, ma con un po’ di muscoli, ma c’è da dire che Prince ha quel feeling più da telaio di maggiore cilindrata, mentre Blade si lascia strapazzare di più e risponde meglio quando la strapazzi con i colpi più spinti. Una bella lotta, tra le leggere sono tra le migliori in circolazione, insieme a Yonex Vcore pro 97L, più bella di entrambe, secondo me, ma anche più tecnica di entrambe.

  1. …e come si spiega il fatto che la 100 v8 – un possibile best buy – è venduta al momento solo da decathlon e non si trova sugli altri grandi store on line specializzati in tennis tipo tennis warehouse o tennis point?

    • Decathlon ha un accordo commerciale su questo telaio, per averlo prima degli altri. Stanno cambiando un po’ di logiche di questa realtà, guarda anche il caso Monfils, di cui parlerò a breve, con contezza dei fatti e dei prodotti. Ho appena preso accordi con Decathlon, che mi ha contattato per testare i loro prodotti, e già questa è una notizia di per sé, perché qualche anno fa non sarebbe mai successo. Hanno cambiato approccio e si stanno evolvendo commercialmente.

    • Blade 100L è più potente, stabile e completa rispetto alle altre due, perché ha una inerzia più consistente e vale un po’ più del peso dichiarato, infatti è un po’ meno maneggevole e si avvicina ai canoni delle racchetta (quasi) da 300 grammi. Ha una buona giocabilità e un buon bagaglio tecnico. Wilson ha scelto di farla un po’ più piena ed è uno dei telai leggeri che preferisco in assoluto, appena dietro Vcore Pro 97L da 290, che ha invece più feeling e controllo.
      Le due Yonex da 280 grammi sono molto giocabili e si comportano abbastanza bene, ma sono un gradino sotto la Blade 100L per prestazioni.

  2. Ciao Fabio, vorrei chiederti un consiglio.
    Sono un principiante di 23 anni devo acquistare la prima racchetta e non ho molta voglia di sbagliare, perché sto amando il tennis e credo che l’attrezzo giusto potrebbe farmi passare da passione ad ossessione. Di conseguenza, considerato che le mie priorità sono maneggevolezza e possibilità di crescere col telaio, essendo un tennista tutto in divenire, cosa mi consigli? Ho individuato una blade 100L perché quel mix tra sbracciata richiesta, peso contenuto e 100 pollici, mi sembrano un ottimo compromesso. Aggiungo che mi sono trovato abbastanza bene con una vecchia blade 98 V5 prestata dal mio istruttore, unici problemi proprio peso (305g) e forse un pochino di potenza.
    Considera che sto cercando di sviluppare una discreta tecnica e per questo mi sono visto con in mano una racchetta a metà tra l’aiutino in potenza ma con un po’ di braccio richiesto.

    • Ciao Pierluigi, benvenuto nel Blog.
      Sicuramente un telaio da 285 grammi può darti maneggevolezza ed anche un po’ di soddisfazione nella spinta. Blade 100L, tra l’altro, è molto interessante ed anche divertente, perché ti permette di fare un po’ tutto, senza impegnare troppo. Direi che hai adocchiato un bel telaio ed anche giusto per quello che desideri farci.
      In alternativa, puoi considerare anche Clash 100 L v2, Boom MP L o qualcosa come Pure Strike Team, un po’ più aggressiva.
      Sono tutte belle soluzioni, che lasciano spazio alla crescita tecnica, senza invalidare il divertimento.

Per tutte le ultime novità

ISCRIVITI

al Canale YouTube

di TENNISTASTE