Tecnifibre T-Flash 300 CES

Tecnifibre T-Flash è il telaio profilato dell’azienda francese, che propone dei contenuti sempre un po’ diversi rispetto alla massa delle concorrenti. L’azienda ha un suo mercato di nicchia, ma indubbiamente propone telai di buona qualità e soprattutto con una identità forte nelle scelte tecniche e cromatiche. Dopo una versione 2017 un po’ in sordina, T-Flash si rifà il look e tira fuori un po’ di muscoli, proponendosi nella sua ultima evoluzione T-Flash 300 CES come racchetta maggiormente votata alla prestazione.

tecnifibre t-flash 300 ces

Headsize 100 inch2
Peso 300g
Schema corde 16×19
Bilanciamento 315 mm
Swingweight (incordata) 321 kgcmq
Rigidità 71 RA
Profilo 25-26-27 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica di T-Flash 100 CES è bel colpo d’occhio, perché il telaio abbandona la livrea in blu, bianco e rosso e si veste di nero opaco, lasciando spazio al bianco per uno dei due steli. C’è molta razionalità nella scelta cromatica, ma il verde fluo concede un po0’ di colore in un telaio che sembra essere un prototipo per quanto tutto sia realizzato in maniera minimal. Tuttavia, osservando bene le finiture, il piatto è realizzato anche con una trama carbon-look, che impreziosisce il tutto, mentre sotto la testa vi è la serigrafia “T-flash 300” che prende tutta la superficie interna. Il fusto non è certo sottile, anzi le dimensioni laterali di fanno notare per uno spessore di 25-26-27 mm, parzialmente sfinato dal nero, ma comunque abbastanza imponente nelle triangolazioni e nelle geometrie del Sistema CES, che va proprio ad ispessire e a creare angoli maggiori nel fusto, alla ricerca di stabilità e potenza. Gli steli sono abbastanza corti, ma agganciano bene il piatto e il tutto, al di là dell’ingombro esterno, è ben raccordato. In realtà, nella vista frontale il telaio sembra più sottile di quanto sia e parliamo, in generale, di un telaio massiccio, ma non esagerato e comunque di poco oltre le dimensioni medie delle concorrenti. Quanto al manico, dove è presente la HD Fuse Grip, una soluzione che riempie il manico di silicone per il comfort e contrastare le vibrazioni, in termini di sagomatura la forma è rettangolare, che ricorda quella di Head, ed è un po’ più piccola rispetto alla media, accompagnata da un Tecnifibre Wax Grip Feel, non molto spesso, ma comunque confortevole e delicato nella presa. Il terminale non è molto pronunciato, mentre lo sportellino, come di consueto per il marchio, non presenta apertura. È realizzato in bianco, con il nuovo logo Tecnifibre in blu e rosso.  

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »