La tolleranza delle specifiche nelle racchette da tennis

Tutti gli appassionati desiderano avere racchette di qualità, con tolleranze minime rispetto alle specifiche dichiarate, ma spesso, invece, incappiamo in racchette, magari dalla sensazione “vuota” che presentano anche un forte scostamento dal peso o dal bilanciamento che dovrebbero avere e per i quali sono state progettate.

Quando si compra una racchetta, averla in specifica non deve essere considerato come aggiunta al servizo, né deve essere un terno al lotto, ma deve essere anzi un diritto che tutte le aziende dovrebbero rispettare per garantire che quel prodotto funzioni esattamente come è stato pensato e realizzato dagli ingegneri e dai tecnici.

Ma cosa significa, per una racchetta, essere in specifica?

Tecnicamente, essere in specifica significa rispettare le tolleranze dichiarate dalle aziende, ovvero un range nel quale l’azienda garantisce che il telaio ha un dato funzionamento, adeguato rispetto alle prestazioni previste per quell’attrezzo.

6 Comments

  1. Ciao, posso aggiungere che mi è successo di verificare differenze anche nelle misure del manico tra racchette teoricamente identiche. Uso la misura L2, qualche anno fa acquistai due racchette identiche. Alla prima occasione di cambio tra le due sentii subito la presa della seconda racchetta come se fosse di misura superiore. Il negoziante disse che erano entrambe L2, su mia insistenza misurò rilevando una differenza di oltre 2 mm. Potrebbe sembrare poco, ma la differenza in mano è evidente!

    • Si, giusto, in qualche caso si verifica che anche il manico sia un po’ differente, ma è decisamente più raro ma può comunqune capitare. Paradossalmente, è meglio avere un telaio fuori specifica che un manico sballato.

  2. Ciao Fabio, condivido pienamente i 3gr. o i 3mm, di differenza, però la variabile deve essere una, specie se per eccesso, perché se già abbiamo un +3 sia per peso che per bilanciamento si può arrivare a circa 10 punti di inerzia in più e non sono pochi, se invece per difetto quanto meno si può rimediare aggiungendo peso dove serve. Comunque meglio sempre farli misurare i telai, anche se, purtroppo, di negozi fisici con personale specializzato non ne sono rimasti poi tanti. I negozi on line invece per la misurazione fanno pagare un extra e a mio avviso, se questo extra è accettabile conviene, soprattutto se si vogliono acquistare 2 o più telai.

    • Ciao fabio,complimenti per la recensione su un argomento interessantissimo,io personalmente,da quando nel 2014 acquistai 3 telai(Non faccio nome dell’azienda,però è una casa importante)Il peso dichiarato era 313 grammi..i miei telai pesavano..grammi 307/318/323…Praticamente tutti e 3 sballati,2 telai grazie ad un tecnico mi ha fatto Matching su 2 telai prendendo riferimento il telaio 318 grammi scartando il 323 g.dal quel momento quando cambio racchette,compro solo da un sito molto noto e(anche qui non faccio nome)dove mi chiedono se voglio il Matching rilasciando un certificato dell’intervento, con il peso e bilanciamento reale delle racchette,sempre fatto, mai avuto più problemi,giustamente possono avere -2 + 2 grammi di quelli dichiarati, però ho sempre 2 telai identici uguali, almeno per la dinamica..

      • Giusto, ci sono ottime realtà che aiutano in tal senso. Tuttavia, considerando che il prezzo di alcuni telai sta lievitando, ci si aspetterebbe una maggiore attenzione al controllo qalità piuttosto che al marketing. Pertanto, non accetto che un telaio venduto a 260-290 euro sia fuori specifica. Posso capire se un telaio si venda a 180-190, per poi matcharlo on coppia per una spesa massima di 50-60 euro, ma se devo svorsare 280 euro per una racchetta, deve avere un vantaggio vero e non solo essere più costoso perché porta un nome altisonante.

    • In realtà che sia in più o in meno è realtivo, quello che bisogna vedere è quanot incide su altre variabili come swingweight e bilanciamento. due telai, con 5 grammi di differenza, se hanno un bilanciamento simile e uno swingweight simile, allora possoo risultare pressoché identici in gioco. Tuttavia, se già c’è una differenza di 3-4 punti di inerzia, allora si comincia a sentire. Tecnicamente è quasi impossibile produrre telai perfettamente in specifica, per cui +/- 3 è praticamente un telaio perfetto.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »