Head Speed MP 2022

Nella lunghissima gamma Head, Speed ha sempre un posto di rilievo, se non altro perché è il best buy del brand e, soprattutto, perché si configura sempre come il telaio dalle tante doti, capace di assecondare l’agonista come l’amatore, purché con braccio educato. Non si può dire certo che Speed 2020 fosse un telaio malvagio, anzi, ma Head è andata a toccare alcuni punti, introducendo anche qui l’Auxetic, che già aveva dato una nuova vitalità a telai come Prestige e, soprattutto, una buona spinta alla serie Boom. Per il 2022, quindi, arriva una nuova linea Speed, solo aggiornata nelle tecnologie, e nelle specifiche “nascoste”, in modo da rendere un prodotto, già maturo ed affermato, ancora più appetibile. Ed è proprio così che si rinnova Head Speed MP 2022.

Head speed mp 2022

Head size: 100 inch2
Peso: 300g
Bilanciamento: 320 mm
Swingweight: 324
String Pattern: 16×19
Rigidità: 62 RA (rilevata)
Profilo: 23 mm
Lunghezza: 68.5 cm

Dal punto di vista estetico, Speed Mp resta uguale a sé stessa nella forma e nei dettagli, come bumper e passacorde, ma anche nel colore, sempre bianco,satinato, negli steli, tagliati in obliquo dal nero del piatto, che diventa lucido, di un nero molto profondo e piacevole. Nient’altro di nuovo, se non il logo Auxetic negli steli, che va ad indicare la presenza del materiale che permette un migliore assorbimento dei colpi, aggiungendo soprattutto controllo e sensazione di impatto.

Potenza gratuita

Molto buona, Speed è una soluzione di solidità nella spinta, anche se non gratuita quanto una profilata, ma è sempre facilmente potente e con una bella progressività di risposta. Non è un telaio che metti poco e ti dà tanto, ma è un telaio che metti il giusto e risponde in maniera concretamente potente.

Potenza massima

La potenza massima è davvero buona, la palla cammina tanto, si vede e si sente. Tuttavia, ad impressionare non è tanto la potenza a regime alto, ma quella a regime medio-alto, dove fa davvero molto bene e riesce a moltiplicare la spinta molto bene, donando variazioni e sostanza su tutti i colpi. A volte anche troppo, per cui è più un telaio da fa scorrere solido, che non da strizzare del tutto.

Controllo

Speed svetta tra le 100 pollici per controllo, non solo sul colpo piatto, ma in generale. L’Auxetic ha dato una spinta in questa direzione e il telaio è divenuto più intellegibile nelle sue reazioni, ma tiene anche meglio la palla dentro, giusto quell’attimo in più che dona maggiore gestione del colpo. Meglio praticamente di tutte le profilate, si avvicina al mondo delle classiche da questo punto di vista, ma senza pareggiare i conti con le vere classiche.

head speed mp 2022

Stabilità

Molto buona in relazione al peso. Speed è un telaio solido, che sa contrastare la palla senza troppi problemi, anzi lo fa proprio bene ed è piacevole nella sua solidità, senza essere troppo granitica. Da questo punto di vista, il modello precedente aveva qualcosa in più, ma risultava anche meno maneggevole e, ora, l’equilibrio è maggiore.

Feeling

È sempre un telaio secco di impatto, ma meno secco rispetto ad una profilata e meno anche rispetto al modello precedente. Diciamo che è piacevolmente secco, senza essere davvero sensibile, ma offre un feedback onesta all’impatto e, sebbene il tocco non sia proprio la sua prima dote, concede qualcosa anche da questo punto di vista.

Comfort

Non male il comfort, è un telaio un po’ paffuto, non morbido sicuramente, ma nemmeno duro di impatto e, se incordato con criterio, sa essere anche molto confortevole. Indubbiamente meno rigida di una profilata, offre comfort come una classica un po’ più reattiva. Una nota personale, qui, va inserita, perché in termini di comfort, trovo l’avvolgimento del grip di serie un po’ esagerato nella parte bassa del manico, non sul fondello, ma immediatamente sopra. Questo va a creare un “bombolone” sotto l’anulare (per me che impugno più giù) forzando sempre la presa a salire. Si risolve smontando e rimontando il grip con mezzo giro in meno, in questo modo si torna a misure più simili ad altri marchi del mercato, senza perdere il fondello abbondante.

Maneggevolezza

È un telaio solido, si piazza al livello delle profilate da spin, sui 325 di inerzia, quindi più massicce rispetto alle profilate generaliste (Pure Drive, Ezone etc) e va tenuto a mente per chi ha un livello di inerzia gestibile al di sotto di questa soglia. Non è leggerissima in mano, ma è giustamente solida, senza esagerazioni.

Sweetspot

Buono. Speed MP è tollerante, più in linea verticale che orizzontale, in virtù del tipico disegno dei piatti Head, un po’ oblunghi, ma qui è leggermente più stondato rispetto al solito, quindi si ha una risposta regolare, con una discreta tolleranza generale, appena sotto al livello delle profilate,

Giocabilità

In assoluto non è un telaio difficile, ma si piazza proprio nel mezzo tra una profilata ed una classica. Richiede più spinta della prima, ma spinge nettamente di più, e più facilmente, rispetto alla seconda, a parità di caratteristiche tecniche. È molto completa tecnicamente e richiede un livello tecnico accettabile per essere sfruttata, quindi non troppo, ma un braccio educata ne ricava sicuramente di più.

head speed mp 2022

Colpo piatto

Molto buono in assoluto, ottimo in relazione alla categoria di telaio. Potente e penetrante, si gioca alla grande e la palla esce alla grande. Più che il colpo piattissimo però, dove qualche imprecisione c’è, va ancora meglio il colpo con leggerissimo spin. Qui va davvero forte.

Top Spin

Il top spin non è esaltante, ma lo gioca facilmente e non ci sono grossi problemi di sorta. Più che altro, se la palla pesa, è più per la potenza che per al complessità del giro, perché, quando si alza il ritmo con lo spin, la traiettoria tende a distendersi e a cercare maggiore lunghezza di quel che si pensi. A regime interlocutorio o medio-alto, lo spin è valido, ma la forzatura non la concede di buon grado.

Back Spin

Sempre piuttosto teso, il back viaggia ed esce deciso, un po’ irruento. Alle volte va contenuto, ma permette anche di appoggiarsi alla sua corsa facile ed accetta anche qualcosa a “mezzo braccio”, anche e soprattutto in difesa o in risposta al servizio. Non si modula molto nell’intensità dello spin, ma si impara presto a modificare la sua lunghezza a piacimento.

A rete

Non è maneggevolissima, ma nemmeno troppo pesante. È da gestire con mestiere per tempi e spazi, mentre il feeling di impatto è un po’ secco, ma qualche tocco lo concede meccanicamente. Il colpo piatto è un po’ generoso in uscita e va contenuto, mentre il taglio aiuta a tenerla a freno. Molto bene con lo smash, potente e preciso, permette un buon piazzamento in sicurezza, già con spinta decisa.

Al servizio

La botta piatta è notevole, con la palla che viaggia decisa ed anche abbastanza precisa. Molto bene si comporta quando si cerca il ritmo al servizio, senza tirare a tutta, ma concentrandosi a regime medio-alto, facendo spingere lei in maniera definitiva. E lo fa proprio bene. Lo slice non gira molto, ma è molto veloce e un po’ di giro lo prende, così come il kick, che non salta in maniera vistosa, perché non ama lo strappo di spin, ma permette un piazzamento di palla complessa, alla ricerca della variazione.

Risposta al servizio

Molto bene in risposta, con la palla che parte facile, anche abbastanza precisa, ma sempre meglio in contenimento che in spinta.

Colpi in recupero

C’è potenza, c’è tolleranza, ma c’è anche massa, per cui si recupera se il braccio mette qualcosa. Se lo fa, anche da lontano, si tira fuori qualcosa di interessante.

Recensione completa, con tutte le considerazioni, nel Video Youtube.

Inoltre, vi ricordo che tutti i contenuti del blog saranno anticipati dal video su Youtube, pertanto, vi invito ad iscrivervi al canale, così da restare sempre aggiornati con news e recensioni in uscita.

Ringrazio Tennis-Point per avermi messo a disposizione i telai demo per il test e vi ricordo che, per i vostri acquisti, è disponibile uno sconto del 5% con codice che potete richiedermi tramite DM su Instagram (QUI).

Corde adoperate per il test:

Luxilon Vibe 1.25 23/22 22/21
Head Lynx 1.25  23/22 22/21

Head Speed MP 2022
7.5
Potenza gratuita
8.5
Potenza massima
7.5
Controllo
7.5
Stabilità
7
Feeling
8
Comfort
7
Maneggevolezza
7.5
Sweetspot
7
Giocabilità
8
Colpo piatto
7.5
Top Spin
7
Back Spin
7
Colpi al volo
8
Servizio
7.5
Risposta al servizio
7
Colpi in recupero
Punteggio 7.5 / 10
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

10 Comments

  1. Caro Fabio,
    sembra che ti sia piaciuta di più rispetto al modello precedente, soprattutto nell’universalità dei colpi e nella sensibilità. Lamentasti un angolo di lancio troppo alto, che praticamente obbligava al gioco di rotazione, e mandava a quel paese il controllo, oltre che un’inerzia esagerata.
    Ti chiedo: se è una buona tuttofare, non eccellerà in niente ma accontenterà il giocatore vario che vuole giocare tutti i colpi.
    Si può adattare al “fiorettista”, che fa tanto S&V, ricamatore che vuole un pò di potenza?
    In casa Head ci sono gravity e Boom, Wilson ha Blade e Clash, Yonex ha Ezone…
    Chi ha il miglior rapporto potenza/controllo/varietà/sensibilità?

    • No, non la vedo come telaio da S&V, perché il tocco è una soluzione residuale e non principale. Speed è fatta per la sostanza.
      Tra quelle citate, a parte Blade che è di una categoria diversa, direi che ci sono Gravity MP, Prestige MP L, Yonex VCore pro 97L (questa è forse la più indicata) e devo dire che anche Clash 295 fa il suo!

      • Ciao Fabio
        Sono possessore di blade 98s v8
        e mi trovo molto bene anche se per avere un po piu’ di spinta ho aggiunto 6gr nel manico…
        Condivido le tue stesse sensazioni dopo aver provato la Speed 22 mp senza antivibra
        Pastosa e filante unico dubbio e’ sulle rotazioni
        Che dici tra speed e blade ??
        Grazie !!

    • Ezone 100 è più maneggevole, ha uno sweetspot più grande e minore spin in generale. Speed ha una sensazione di impatto leggermente più da classica, una maggiore solidità generale e una versatilità maggiore tra spin e piatto.

    • Ciao, Speed è più potente, stabile e concede maggiore spin, ma è anche più pesante in generale, rispetto ad entrambe le radical, che, invece, offrono più maneggevolezza e controllo.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Per tutte le ultime novità

ISCRIVITI

al Canale YouTube

di TENNISTASTE