PER TUTTE LE ULTIME NOVITÀ

ISCRIVITI AL CANALE YOUTUBE DI TENNISTASTE

Babolat PURE STRIKE VS 2022

Pure Strike VS non è una novità assoluta, anzi, la versione VS di Strike, prima dell’arrivo di Pure Drive VS, era l’unica presente nella gamma Babolat ed era il modo in cui l’azienda aveva tenuto in vita il suo progetto Pure Control, la racchetta che aveva accompagnato tanti tennisti nella storia recente, uno su tutti: Fernando Gonzalez, detto “Mano del pietra”. Il tennista cileno, infatti, non si è mai separato dalla sua fedele compagna, che rappresentava una nicchia di tennisti che adoravano le sue specifiche. Negli anni, Pure Control è ovviamente cambiata, è stata ammodernata, ma poi Pure Strike, nel 2017, le ha tolto lo scettro di telai classico nel brand Babolat. Pure Strike è sempre stata molto differente da Pure Control, la prima rigida e la seconda più flessibile, ma probabilmente è proprio per questo motivo che Babolat oggi riesuma il nome Pure Strike VS e lo associa ad un telaio che prende un po’ del carattere di Strike e un po’ da Pure Control. Il risultato è una racchetta di carattere, che non passa inosservata e che gioca in maniera molto efficace. Ma non per tutti.

babolat pure strikevs

Head size: 97 inch2
Peso: 310g
Bilanciamento: 310 mm
Swingweight: 320 Kg/cm2
String Pattern: 16×20
Rigidità: 62 RA (rilevata)
Profilo: 21-22-21 mm
Lunghezza: 68.5 cm

Dal punto di vista estetico, Pure Strike VS è una racchetta molto elegante, con dei tratti di aggressività dati dal bianco e dal rosso, che spiccano dal grigio canna di fucile, tipico delle tre VS Babolat. Un colore molto profondo, brillante e con toni caldi, che non passa inosservato. Le forme sono simili a quelle di Pure Control e Pure Strike, vi sono infatti elementi di entrambi i telai, come la sezione boxed per il piatto, che ha una porzione frontale più generosa, o come il cuore rastremato, con la venatura lunga verso l’attacco al manico. Rispetto al dichiarato, risulta più sottile proprio nella zona vicina al manico, che rende il fusto davvero molto filante. Un elemento da non trascurare è la scelta del bumper che copre il telaio fino a metà del piatto, proteggendolo dagli urti, mentre i passanti sono realizzati in più parti a sé stanti, così da poterli cambiare più facilmente in caso di rottura, senza dover smontare tutto il sistema di passacorde. Al manico, poi, troviamo la bella sorpresa, sempre romantica, del cuoio di serie. Sempre più una rarità nel mercato attuale.

Potenza gratuita – Non siamo davanti ad un telaio con potenza gratuita, piuttosto ha una buona uscita di palla, anzi è fin troppo reattiva certe volte. Tuttavia, è una racchetta che vuole braccio e aiuta chi sa dare velocità.

Potenza massima – Sale molto bene di ritmo e restituisce ogni briciolo di forza immessa nel movimento, arrivando a dare una bella potenza massima, ma è molto arzilla già a regime medio-alto, dove, senza strafare, spinge molto bene e la palla viaggia che è un piacere.

Controllo – il controllo non è male in generale, ma si divide su due binari, laddove il colpo piatto non è precisissimo, in virtù di un telaio abbastanza reattivo sul piatto, mentre con lo spin aumenta notevolmente la sua capacità di controllo e permette ritmi molto più alti e soddisfacenti, per il combinato di spinta e controllo.

Condividi il tuo amore

8 commenti

    • Ciao, diciamo che non Speed Pro non c’entra molto, è molto diversa, più maneggevole e più aggressiva sullo spin, ma meno stabile. Rispetto ad Ezone 100 ha maggiore feeling, un back e un top più marcati e una minore tolleranza. Vcore 98, invece, le somiglia molto, ma la Strike VS ha un feeling più netto e una potenza gratuita inferiore.

  1. Ciao Fabio.
    Consiglio corde.
    Quale ci vedi meglio fra queste corde che tranne la prima sono quelle che uso normalmente sulla mia strike 98 16/19 ?
    Tecnifibre BC 4S 1,25 (22/21)
    Poly Tour Rev 1,25 (22,5/21,5)
    Wilson Revolve 1,25 (23/22)
    Gamma Moto Soft 1,24 (23/22)
    p.s. faccio da sparring partner a 3.2-3.4, dritto potente e coperto e rovesio a una mano

    • Tendenzialmente le puoi montare tutte, quindi credo che tu debba scegliere quella che solitamente ti offre più feeling. Fossi io a scegliere, considerando che il telaio è meno secco, volednoti dare un impatto sempre pieno, proverei moto soft e, nel caso fossero troppo reattive, Rev.

Lascia una risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.