Babolat Pure Aero VS 2020

Pure Aero VS è indubbiamente la novità maggiore di Babolat e non solo. Non perché sia una novità in assoluto, visto che una Pure Aero VS già l’abbiamo conosciuta, piuttosto perché cambia radicalmente e si presenta con forme e proporzioni inedite nel panorama dell’azienda francese. Di fatto, rompe la tradizione iniziata con Aero Storm, con profilo boxed sul piatto, e diventa un’evoluzione, per feeling e controllo, della Pure Aero Standard, ma rispetto alla quale si posiziona in modo abbastanza diverso rispetto ai potenziali utenti.

Babolat Pure Aero VS

Headsize 98 inch2
Peso 305 g
Schema corde 16×20
Bilanciamento 315 mm
Swingweight (incordata) 322 kgcmq
Rigidità 67 RA
Profilo 21-23-22 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica di Pure Aero VS è, come detto, inedita, nelle forme e nei colori adoperati. La base è un grigio metallizzato, molto brillante, mentre gli elementi a contrasto, come le due bande Babolat alla base del piatto, sono realizzate in giallo, per rimarcare l’appartenenza concettuale al mondo Aero e il perché lo vedremo più avanti. Altri elementi grafici, come il nome del telaio, sia alla base del manico che verso la testa, sono invece realizzati in grigio argento, ad effetto specchio. La stessa finitura si ritrova anche per la striscia centrale, su ponte e testa, introdotta per la prima volta con Pure Drive nel 2017. Veniamo alle forme, perché non è più boxed Pure Aero VS, adesso presenta una sezione flat sul piatto, simile al modello standard, ma con un profilo nettamente più stretto, che varia dai 22 millimetri della testa ai 23 delle spalle, mentre gli steli sono da 21. Ecco, gli steli presentano le forme tipiche della Pure Aero, ma son decisamente più sottili, sia frontalmente che lateralmente, tanto che l’attacco al manico crea un rientro importante prima del grip, con un effetto da telaio classico d’altri tempi. Il bumper-guard è molto aderente al telaio, quasi striminzito, per creare un effetto aerodinamico e dona un’estetica molto sottile alla testa del telaio, ma espone i due lati al contatto, perché protegge soprattutto nella zona centrale. I grommets ripropongono il sistema Woofer, ma con una maggiore profondità e coprendo maggiormente le corde nei passaggi esterni, mentre il Cortex Pure Feel di seconda generazione è introdotto all’interno del fusto, ad altezza del piatto e quindi invisibile dall’esterno. Andiamo al manico, dove di novità ve ne sono poche, infatti il grip è solito, e solido, Syntec Pro, con logo Babolat in Argento, che contribuisce a riempire la misura dell’impugnatura, una delle più massicce del mercato.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn

117 Comments

  1. Ciao Fabio, mi ritrovo completamente nella tua ottima e dettagliata recensione… Nell’ultimo anno e mezzo ho giocato sempre con la Radical Pro, pur non disdegnando di tanto in tanto qualche prova… Ma alla fine nessuna racchetta mi convinceva a lasciare la strada battuta… Poi ho preso questa nuova Pure Aero Vs come test e… alla fine ho deciso di non restituirla :-))) Ti dirò che la cosa che più mi ha convinto è stata il fatto che sentissi una sorta di continuità tra la mia Radical e questa, ossia che non era un triplo salto mortale. E in tal senso è vero quando dici che ha un comportamento da classica più che da profilata. Se vado a vedere le specifiche, sono molto simili a quelle della Radical, ma con la certezza di avere più spin a parità di movimento. Finora ci ho giocato 3 volte, 1 allenamento + 2 partite e in tutti i casi mi sono trovato bene e soprattutto non avvertivo stanchezza al braccio come mi capitava con la Radical quando si arriva al secondo se non terzo set. Vabbè le mie sono solo sensazioni, spero col tempo di apprezzarla sempre di più. E quando verrà il momento di trovarne una seconda dello stesso peso! Ah, la cosa più importante: l’ho incordata con le corde che mettevo sulla Radical, Gamma Moto Soft 1,24 a 23-22. Come la vedi una corda così sul telaio? Non vorrei mettermi ora a fare test sulle corde, visto che la matassa è nuova nuova di 200 mt!!!

    • Ritengo che una corda come Moto Soft sia una delle soluzioni ottimali per questo telaio, che a differenza della Pure Drive VS, ccetta molto meglio corde rigide o quasi rigide e le sfrutta meglio anche per lo spin. Solo che la tensione è alta, tienila sui 22-21 al massimo e fai dare al telaio qualcosa in più in termini di comfort e di spinta gratuita. Anzi, più scendi verso i 20 e meglio è.

      • Grazie la prossima volta allora scenderò di tensione. Ma quando dici che la Pure Aero Vs, a differenza della PD VS, accetta molto meglio corde rigide o quasi rigide… mi perdo: le Moto Soft non sono appunto corde meno rigide?

  2. Rispetto alla PA attuale cosa potrebbe darmi di più e di meno ?

    • Pure Aero VS ha maggiore feeling, maggiore controllo e migliore maneggevolezza. Pure Aero standard, invece, ha dalla sua la maggiore potenza, uno spin più elevato, una maggiore stabilità e uno sweetspot più ampio.

      • Con quale corda la consigli ed a che tensione?

        • penso che un passaggio con una RPM Blast sia obbligato, sui 21 kg, ma in generale ci può stare un po’ tutto, evitando i mono eccessivamente lenti in ritorno. Hai molte opzioni, tra RPM Blast, Moto soft, RPM Soft, Banana Bite, Hexa Pro 1.20, tutte a tensione non superiore a 22/21. Io la adopererei soprattutto a 21/20.

  3. come si pone rispetto a PA 19 a livello di confort? La consiglieresti ad un 4.1/4.2 ????

    • Siamo più o meno lì, con una sensazione appena più confortevole. Gioca a favore la maggiore maneggevolezza, che la fa sembrare più facile da muovere per un tennista anche di non altissimo livello. Per un 4.1 o 4.2, con buona tecnica, può anche andare, ma solo se c’è il braccio a dare potenza vera, perché è più immediata, ma meno gratuita rispetto a Pure Aero.

  4. Fabio io mesi fa giocai con la drive vs era una bella racchetta ma la sentivo trop leggera in testa,questa aero e piu carica sul piatto e in testa?

  5. Ciao Fabio!
    Come la vedi accoppiata con Tecnifibre Ice Code? Potrebbe starci?

    • Ice code può essere una soluzione per incentivare comfort e potenza, ma sicuramente non è una corda che fa del feeling il primo punto. Il teliao compensa in questo, ma va provata per capire se l’impatto di soddisfa.

  6. Buongiorno, come ci vedi sulla PA VS nuova come corda o Babolat RPM Team o Solinco Tour Bite Soft entrambe 1.25m? grazie

  7. Ciao! Tra la nuova versione e la vecchia Pure Aero VS, quale consigli per un amatore (3 volte a settimana, gioco classico a tutto campo con un po’ di spin, rovescio ad una mano)? Grazie!

    • Considerando che già la vecchia non era affatto un telaio semplice in generale, la nuova offre sicuramente di più, ma se si è capaci di giocare a ritmo più alto. Quindi direi che la vecchia, per chi volesse un telaio classico, ma potente, e non troppo ostico, non è affatto da scartare.

      • Perfetto, mi orienterei a provare il vecchio modello! Potrei montare un ibrido classico (velocity e alu power ad esempio) O meglio un multifilamento (velocity o nxt)? A che tensioni? Vorrei evitare problemi al gomito e quindi eviterei un full mono. Grazie!

  8. ciao Fabio, data la noia ti disturbo ancora…la nuova Babolat Pure Aero Vs cosa può offrire in più o meno rispetto alle Strike 100? Per quanto riguarda la maneggevolezza e ripercussioni su polso/gomito?
    Ho giocato per anni con la Babolat Aero Pro Drive 2014, ho provato la Babolat Pure Aero 2019 ma ho trovato tantissime differenze (personalmente in negativo) e non sono riuscito ad adeguarmi al nuovo attrezzo (pochissimo controllo, pochissima sensibilità).
    Adesso sto giocando con Strike 100, ma sono incuriosito dalla nuova Babola Pure Aero Vs.
    Grazie un saluto

    • Indubbiamente Pure Aero Vs è un telaio che offre una maggiore maneggevolezza rispetto a Strike 100, ma parliamo veramente di poca differenza, più che altro riconducibile ad una maggiore agilità per le minori dimensioni generali. Quanto al controllo, è superiore, mentre la potenza gratuita è inferiore in favore di un maggiore controllo generale e una maggiore sensibilità, che però è acccompagnata da un impatto sicuramente non morbido, al quale sarai sicuramente abituato per la tua storia recente con le racchette. Tutto sommato è confortevole, se non c’è un problema di livello di gioco adeguato, non trovo motivi ostativi.

    • Racchette totalmente diverse, ma cosa mi dovrei aspettare giocando con clash 98 e con pure aero vs. Cosa avrei in più ed in meno dai 2 “ferri”? Grazie Fabio. Al solito tutta la mia stima per il tuo lavoro

      • Con Pure Aero VS hai più potenza gratuita, più spin e una maneggevolezza leggermente più elevata. Con Clash 98 hai un impatto nettamente più soft, una “replica” del feeling da telaio classico e un gioco molto completo, ma più da spingere rispetto a Pure Aero VS, che, seppur dia il meglio ad alto regime, è più gratuita a livello intermedio. In termini di controllo, elevato, sono equiparabili.

  9. Ciao Fabio volevo sapere se hai avuto modo di testare le yonex poly tour pro blu, e le nuove lynx tour?
    Se si cosa ne pensi?
    Grazie e buon lavoro

    • Ciao Matteo, benvenuto nel Blog.
      Non ho testato le Lynx Tour, ma le Poly Tour Pro Blu si. Trovo che la versione blu sia sostanzialmente simile alle altre colorazioni e, per quanto Yonex dichiari una assoluta identica costruzione, in termini di feeling le trovo migliori rispetto alle nere. Piccole percezioni, assolutamente, ma qualcosina in più all’impatto l’ho notata e trovo che sia un pizzico più sensibili.

  10. ciao fabio vorrei capire una cosa riguardo al fatto di coprire i colpi su questa racchetta,ad esempio con la blade v7 devo coprirlo di piu invece con la ultra 97 non ho bisogno di coprire tanto perchè la traiettoria è piu bassa!
    Queste sono le tue parole nella recensione della aero team di poco fa:
    Sulla chiusura, come anticipato, c’è bisogno di spin per tenere a bada la traiettoria!!!!
    sulla aero vs vale la stessa cosa?

    • No, la Aero VS ha un controllo sul colpo piatto assimilabile a quello di una Blade V7. No pretende sempre spine funziona molto bene anche sui colpi poco o per nulla arrotati. Chiaramente, la si apprezza molto quando si spinge in spin, ma è soprattutto un telaio completo nella sua tecnica generale. Di fatto, Aero team e Aero Vs non c’erantrano nulla l’una con l’altra, se non per l’ottimo spin, per abbodanza e gestione.

  11. Ho tirato in ballo l aero team solo per farti leggere le tue parole e farti paragonare i bisogni dei tue telai rjguardo lo swing!ora mi e tutto chiaro nn mi resta che aspettare e dare un ultima possibilità alla v7(provando una cordaa come la power),e prendere una decisione!sulla v7 montai la blast 22 21 andava benone pero appen ho percepito la perdita di tensione e nn era piu “tosta” nn aveva piu quel che cercavo! Io ho sentito nella diretta che babolat ha puntato la blade quando ha creato questa vs e e simile come prestazione ma con meno richiesta…..e farci piu di un pensiero

  12. Ciao Fabio, in attesa di riprendere la normale attività ti chiedo quali le similitudini e differenze rispetto a Ezone 98 2017 che ho come riferimento in termini di prestazioni, ma anche di gestione generale e facilità.

    • Si somigliano abbastanza per richiesta fisica, ma tecnicamente la VS ha più potenza gratuita e più spin, a fronte di una leggera maggiore sostanza percepibile nell’utilizzo. In temrini dinamici, la ezone reagisce megio sul colpo poco arrotato o coperto, VS invece desidea maggiore spin per far vedere di cosa è capace. Se giochi con la Ezone 98, non dovresti avere problemi a passare ad una Aero VS, se cerchi maggiore spin e maggiore sostanza, ma non vuoi andare su telai come Blade o Strike 98.

  13. Ciao Fabio,
    prima di tutto grazie per tenerci compagnia in questo periodo con le dirette Facebook.
    In una delle tue ultime dirette hai parlato di racchette ibride, affermando di averle rivalutate molto.
    A tuo giudizio, quali sono attualmente le migliori racchette ibride che uniscono positivamente caratterische di una boxed ed una profilata?
    La Strike 100 e la Babolat Pure Aero Vs sono due di queste?
    Grazie un saluto

    • Attualmente ci sono diverse ibride sul mercato, ma tutte hanno peculiarità differenti. Strike 100 non è una ibrida, è una classica rigida, che fa di spin e potenza le sue doti principali. Pure Aero VS è invece una ibrida, con gran controllo genenrale, una buona potenza e uno spin fuori dal comune. Altre ibride sono Ezone 98, ottimo controllo e maneggevolezza, Toalson S-Mach Pro 97 sia 310 che 295, la prima per controllo e stabilità mentre la seconda con più spin e maneggevolezza, oppure Clash 98, molto pastosa, con gran controllo e una bella gestione dello spin, ma un po’ da spingere per via del bilanciamento molto arretrato. Infine, proprio boxed c’è Volkl V8 Pro che rappresenta una scelta di meneggevolezza e controllo, con una discreta spinta, ma che va a replicare, in un contesto di maggiore facilità, il comportamento di una classica.

  14. Ciao Fabio! grz ancora una volta per il tuo stupendo lavoro.
    Nella mia disperata ricerca di un upgrade verso controllo e feeling rispetto alla mia amata Pure Drive, questa potrebbe avere un senso? (mio livello 4.1/3.5).
    Grazie mille!!!

    • ciao
      Che differenze ci sono tra questa e pure strike 98.
      Grazie

      • Rispetto alla Strike 98 del 2017 è un telaio con maggior controllo e con maggiore spin in generale, più facile da spingere, ma comunqune da spingere. Indubbiamente è più pieno e più gratuitamente potente.
        Rispetto alla Strike 98 del 2020, invece, è sicuramente più meneggevole e leggera in mano, con un maggior swing veloce e una minore massa, ma cìè da dire che la strike 2020 è un bel mattone con inerzia molto alta.
        In generale, si piazza nel settore delle Blade, ma con una maggiore potenza gratuita a medio regime e un ottimo spin. Tuttavia, c’è da ricordarsi che è una agonistica vera.

    • Si, ci può stare se desideri minore potenza e più sensazione e controllo, con anche una migliore gestione delle rotazioni.

  15. Fabio a livello di sensibilità la metti al di sopra della nuova vcore pro 100?Mi faresti anche un confronto tra le caratteristiche generali?Ti ringrazio in anticipo.

    • Sono entrambe molto sensiibili, ma con un approccio di impatto divero, infatti la Vcore è più delicata e morbida, mentre la Aero VS è decisamente più reattiva all’impatto, più secca.
      La differenza fondamentale è nel maggior controllo della VS, in generale, e nella maggiore capacità di restituire spin, mentre dal lato della VCore pro 100 pendono un maggiore sweetspot, una maggiore facilità di utilizzo e una gratuità di spinta maggiore a regime basso e intermedio. Ciò implica che, anche se la VS non è avara in potenza gratuita, la Vcore Pro 100 ne offre di più. Sostanzialmente potrebbero sovrapporsi in temrini di caratteristiche di gioco, ma con una preferenza verso la Aero VS per maggiore spin e controllo, mentre maggiore semplicità genenrale e impatto più morbido per la Yonex.

      • Che corda monteresti sulla vcore per esaltarne spinta e confort?

        • Penso che la Poly Tour Strike sia da provare su questo telaio, a tensione bassa, 21/20, massimo 22/21. Tuttavia, ti consiglio anche di provare poly Tour Pro 1.25 in vesione blu, che ritengo molto confortevole e avvezza ad un gioco generale piacevolmente in controllo e con uscita di palla discreta. Se vuoi proprio tanta potenza, invece, dovresti considerare corde come Rocket 1.25, tra i mono, oppure valutare un ibrido.

  16. Ciao Fabio,due domande secche prima di ….comprarla!!
    Sono attualmente un terza bassa,gioco su terra da fondo campo e stilizzo molto spin.
    Dopo una lunga serie di Apd (sempre rimpianta) e attuale Pd vorrei passare ad una 98.
    Fra questa e le note Ezone e Blade ci sono differenze importanti in difficoltà oppure siamo sulla stessa linea?
    Dalla tua recensione mi sembra di capire che quest sia un po’ più facile.Mi sbaglio?

    • Come livelo di difficoltà siamo sul tipo Ezone 98, quindi un po’ meno di Blade, ma con potenza gratuita maggiore rispetto ad entrambe e una maggiore resa di spin. Tra le 98, per avere tanto spin, senza affossarti con un telaio eccessivamente difficile, Aero 2020 è sicuramente una delle migliori soluzioni, tenendo sempre presente che, anche se lascia giocare a regime medio-basso, la vera natura del telaio è nel gioco più pesante e potente. Altre soluzioni, possono essere VCore 98, che spinge un po’ meno, ma è meno rigida all’impatto. Tuttavia, sevuoi ritrovare parte del gioco di Aero in una 98, la VS è lì, pronta.

  17. Ciao Fabio,ad un amatore che gioca tre ore a settimana anche con maestro ed intende sempre migliorarsi, al di là del tipo di gioco che comunque è più dal fondo in top spin, consiglieresti più questa o la VCORE PRO 100? Grazie e complimenti per il tuo lavoro

    • Tra le due, in realtà, per un amatore, non trovo un giusto appiglio per consigliarle. Sono telai che impongono una certa tecnica e che alla lunga sono faticosi. Sicuramente Vcore Pro 100 può essere più facilmente adattabile alle esigenze di un amatore, nel caso la richiesta fosse di sensibilità e controllo, ma sapendo che la potenza andrebbe completata di braccio e fisico. Tuttavia, dare un telaio del genere ad un amatore, significa anche farlo sacrificare di più.

  18. E una “vecchia” yonex VCORE SV 100?

    • Molto bella la SV, ma è rigidina e puntata in testa. Un telaio belligerante, potente e carico di spin, ma da accomunare ad una Aero 2016 per inerzia e pesantezza generale.

  19. Ciao Fabio,
    ho ordinato la nuova VS sperando di iniziare a provarla la prossima settimana.
    Solitamente monto il multifilo head rip control 1.30, secondo te è adatto a questo telaio?
    Non utilizzo monofili per problemi di epitrocleite.
    Che tensione consigli? Generalmente incordo a 23*22 ma sono abituato a racchette profilate con piatto 100.
    Grazie
    Paolo

    • La scelta, tra i multi, è giusta, perché il rip control riesce a dar anche un certo spin e, quindi, ad assecondare un carattere fondamentale del telaio. Come tensione ci siamo, fai una prima prova a 23/22 e valuta se è il caso di scendere a 22/21. Il telaio controlla davvero bene, ma può esser utile a recuperare prestazione più a medio regime.

      • Grazie per la rapida risposta.
        Data la tua gentilezza, ti chiedo un’ultima cosa.
        La VS è un telaio che consiglia incordatura a 4 nodi?
        Utilizzano tensioni diverse tra corde verticali ed orizzontali consigli a prescindere i 4 nodi?
        Grazie un saluto

        • Si, la casa consiglia i 4 nodi, ma è necessario il 4 nodi, per forza, quando si differenzia la tensione, altrimenti diventa non omogenea nei passaggi tra le verticali e le orizzontali.

          • Ciao Fabio, ti volevo ringraziare per i suggerimenti e per avermi fatto scoprire un grande telaio.
            Ho avuto la fortuna di provarla 6h e sono rimasto entusiasta. Per essere una 305gr ha una maneggevolezza incredibile, riesco a velocizzare il movimento come usando una 295gr.
            Il top spin è notevole, per trovare una prestazione del genere nei telai che ho utilizzato devo pensare alla Aero o Extreme.
            La trovo anche discretamente potente, la palla viaggia senza necessariamente dover sbracciare, e devo dire che “perdona” anche i colpi decentrati e quando arrivo leggermente in ritardo.
            A trovare il pelo nell’uovo, a mio modesto giudizio di umile terza, il servizio in kick e lo smash non sono immediati, ma comunque buoni.
            Ho già ordinato la coppia, grazie e un saluto
            Paolo

          • Bene, sono molto contento, ma ero anche molto sicuro nel consigliarti questo telaio. A presto.

          • Ciao Fabio,
            sto continuando a giocare con molta soddisfazione con le VS.
            Ti vorrei chiedere, sto montando la mia corda “storica”, la Head Rip Control 1.30 a 23*22.
            A tuo parere, la Head Multitouch Reflex MLT, può garantirmi le stesse prestazioni di spin ma un pò di energia gratuita in più? Cosa può offrirmi in meno o più della Rip Control?
            Oppure provare la Rip Control calibro 1.25?
            Ho provato a scendere di tensione a 22*21 ma non ho avuto buone sensazioni, perdo troppo il grande controllo che offre la VS. Quindi preferirei o provare un calibro leggermente più sottile mantenendo la stessa corda e tensione, o mi incuriosiva questo Reflex MLT.
            Grazie come sempre per il tuo tempo
            Paolo

          • Con Reflex perderesti spin di sicuro, al massimo guarderei alla Velocity, che tiene molto meglio le rotazioni, pur non essendo una corda da spin. Andrei sulla stessa tensione oppure proverei con un 22/22, se hai bisogno di potenza maggiore.

    • Ciao Fabio,
      Ho in arrivo un telaio montato con Hyper G 1.20 a 21.5/21. Come lo vedi?
      Mi consiglieresti due set up che abbiano come punto focale lo spin ma uno votato più al controllo e l’altro più alla potenza?
      Grazie.

      • Ciao Alessandro, benvenuto nel Blog.
        Onestamente la HYper G, su telai che hanno una rigidità così alta, non è il massimo, soprattutto per la sensazione di impatto che tende a seccarsi molto e ad essere eccessivamente rigida. Inoltre, viste le ottime doti di spin della VS, non occorre nemmeno una corda così sagomata. Tuttavia, una prova si può fare.
        Come setup per facilità e spin, considera la RPM Tea, sempre a 22/21, mentre come spin e controllo, hai la RPM Rough, mentre per potenza e spin hai Rocket 1.25 di String Project.

  20. Ciao Fabio,
    come confronto diretto con Ezone 98 2020 quali sono pro-contro principali? Attualmente sto usando Ezone 98 2020 con corde Keen 1.18 a 21Kg e mi trovo bene (conto di provarci un ibrido a breve), questa Aero VS mi incuriosiva anche perchè mi pare di capire sia nello stesso “universo” della ezone 98 ma non così esigente come una Blade o altre

    detto questo volevo avere anche un tuo parere più generale oltre al paragone tra Ezone 98 e Aero VS: io sono un normalissimo NC, 38 anni, che gioca 2-3 volte a settimana e fa qualche torneino ogni tanto…quindi sostanzialmente un amatore costante diciamo. ho iniziato 3 anni fa con Burn FST99 e sono passato poco tempo fa a Ezone 98 2020. gioco classico, rovescio ad una mano, colpi abbastanza piatti e vero topspin molto raramente…impugnatura di dritto eastern classica e non credo valga la pena a questo punto cambiare tutto quanto per buttarsi sul topspin. nei vari tornei NC e a squadre qualche bella partita e vittoria sono riuscito ad ottenerla. La domanda è: sto sbagliando tutto con queste racchette perchè troppo tecniche ed esigenti e farei meglio ad usare un telaio più adatto a livello amatoriale? Ad esempio che telaio “amatore” per eccellenza consiglieresti di provare proprio per rendersi conto se fare un passo indietro oppure continuare con setup attuale??

    grazie mille come sempre

    Luca

    • La differenza sostanziale tra la Aero VS 2020 ed Ezone 98 sta nella maggiore potenza della VS, che ha anche maggiore spin, contro la maneggevolezza e l’immediatezza maggiore della Ezone. Non sono cose da poco, soprattutto se calate in un contesto amatoriale, perché nessuna delle due è un telaio adatto a chi non si allena specificamente per il tennis, ma la Yonex ha un’inerzia tale da consentire un utilizzo più facile e agevole.
      Quanto alla necessità di un telaio più facile, si, sicuramente potresti avere ancora benefici di potenza e giocabilità con un telaio più accondiscendente, magari anche più tollerante. Tuttavia, le preferenze e il feeling aiutano anche a giocare. Per scendere da una Ezone 98 e andare su un piatto 100, con controllo vero sui colpi piatti, dovresti guardare a racchette come Ultra 100 V3, Ezone 100 2020 o Formula 100 Unibody, ma è anche vero che Ezone è più manvorabile e, seppure più tecnica, si muove meglio. A questo punto, devi capire se un telaio un po’ meno maneggevole, ma più gratuitamente performante, può darti un aiuto vero. Spesso l’aiuto è percepibile ed anche non di poco.

  21. ok grazie delle info sempre preziose. tra Ultra V3 ed Ezone 100 quale ha più sensibilità? come detto uso poco lo spin ma mi piace variare il gioco con smorzate o discese a rete

    come corde in casa String Project cosa consiglieresti per quei 2 telai? sempre nell’ottica di maggiore facilità cosa è meglio: mono, ibrido o full multi?

    • La Ezone è un po’ più sensibile e più delicata all’impatto, ma è anche meno veloce da muovere.
      Come corde, sulla V3 monterei le Magic 1.26, magari anche in ibrido con il Gold, mentre sulla Yonex monterei le Armour soft, per enfatizzare sensazione di impatto e uscita di palla, tenendo presente che entrambi i telai vogliono una tensione bassa.

  22. Ciao Fabio,
    Ho letto che molti dicono che per rendere al meglio questa racchetta ha bisogno di un po di custom.
    Tu cosa consigli? Qualche grammo a ore 3 e 9?
    Grazie

    • Non so chi consigli il custom sulla Pure Aero VS, ma credo che sia un telaio che giochi ottimamente già da stock. Il custom è secondario su questo telaio, soprattutto ricordandosi che, a differenza della Drive VS, la Aero arriva già con una inerzia bella piazzata.

      • Grazie Fabio. Potresti consigliarmi le 2 corde e a quali tensioni che secondo te rendono di più su questa racchetta?

        • Penso che la RPM rough, sui 21 kg, sia una soluzione ottimale per controllo e comfort, mentre ci starebbe anche una RPM Team per maggiore potenza, ma salendo di un kg. La solita Rpm Blast, invece, la lascerei per un uso agonistico, un po’ per la maggiore rigidità di impatto e un po’ per la scarsa durata in tensione.

  23. ciao Fabio.
    Ho letto in altri forum che si tratta di un telaio particolarmente selettivo, adatto ad agonisti da 3 alta in su.
    Boh… ti ci ritrovi con questa valutazione ?
    Io non faccio tornei, gioco per passione da tutta la vita e faccio da sparring partner per lo più a ragazzi di 3a categoria.
    Attualmente utilizzo con molta soddisfazione sia la Aero ’19 che la nuova Strike 100, mi piace picchiare la palla e giocare di potenza in top ma con entrambi i telai qualche volta lungo di dritto nonstante copra molto i colpi.
    Mi incuriosisce la maggiore manegevolezza e controllo di questa VS e vorrei farci un giro, pensi che potrebbe darmi qualche vantaggio rispetto alle altre 2 ? ci metterei anche il comfort come metro di valutazione, la mia corda preferita è Moto soft o Revolve a 22/21

    • Trovo che l’indicazione per categoria (terza, quarta o seconda) sia molto sbagliata a prescindere, perché trovi il quarta con buon braccio e pessime gambe, che da fermo adopera la Blade 18×20 alla grande, mentre trovi anche il terza con tante gambe e poco braccio, che un telaio classico non riesce a sfruttarlo per nulla ed ha bisogno di tanta spinta. Per questo motivo, dire che la Pure Aero VS è un telaio da terza alta in su è come dire che una Ferrari si può guidare solo per chi ha 20 anni di guida sulle spalle, sapendo che però c’è un sacco di gente che guida alla c..o anche dopo 50 anni di pratica.
      Detto ciò, Pure aero VS è una versione con maggiore controllo e minore potenza di Pure Aero, leggermente più selettiva per il piatto 98 e nettamente più adatta a chi spinge anche in linea frontale, quindi non solo in spin. Se fai sparring e non hai problemi di sorta con la Aero 19, ma vuoi più controllo, sacrificando un po’ di tolleranza, non vedo motivi ostativi.

  24. ciao a tutti
    volevo sapere se per una quarta alta (anche terza bassa come livello di gioco) è più consigliabile PA VS 2020 oppure PA VS vecchia versione (intendo la 295g). Vengo da una PURE STORM GT 295g. Accettati consigli per cambio racchetta. Questa 2020 mi sembra di aver capito che non sia troppo indicata; il confronto anche sulla manovrabilità delle due?!
    grazie e buon tennis

    • Ciao e benvenuto nel Blog.
      Pure Aero VS 2017 e Pure Aero VS 2020 condividono sia lo stesso livello di inerzia che il la grandezza del piatto corde. Onestamente, chi riesce a maneggiare la vecchia, riesce a muovere anche la nuova, che è diversa, nelle forme e nell’impostazione, ma continua il filone del telaio da controllo e spin insieme. I 295 grammi della vecchia Pure Aero VS raccontano male il suo comportamento, che è abbastanza più tecnico e fisico rispetto a Pure Storm GT, che invece è più leggera in mano, ma anche meno potente.
      Il livello di gioco conta relativamente rispetto al telaio, perché, come spesso ricordo, esistono quarta con buon braccio e poche gambe, oppure con poca visione di gioco, e terza con poco braccio e tanta attitudine alla corsa o al match. Sta a te capire se c’è braccio a sufficienza per far rendere bene la Pure Aero VS 2020, sapendo che tecnicamente non è così differente da gestire rispetto ad una Pure Storm GT.

  25. grazie per il consiglio…dai diciamo allora buon braccio e buone gambe ed innamorato della STORM per la sua maneggevolezza; unica preoccupazione che ho infatti è l’aumento di peso, per questo mi attirava la 2017 da 295.

    • La 2017 ha lo stesso livello di inerzia della 2020, pur avendo 10 grammi in meno, perché il bilanciamento è spostato abbastanza più avanti, a 32.5 contro i 31.5 della VS 2020.
      Mi sembra di capire che tu abbia già deciso per la 2017 ed essendo un bel telaio, ancora molto attuale, credo tu possa trovare ciò che cerchi.

  26. Grazie Fabio.
    L’ho provata oggi 2 ore in palleggio sostenuto, era stata appena incordata con Armour soft 1,25 a 22/21. Che dire, molto solida, non rigida, ti chiede precisione e decisione nei colpi ma se entri bene in palla è una goduria. Rispetto alla Aero confermo, meno permissiva ma molto più precisa e controllosa, più aumenti il ritmo e più ti segue. Davvero un bel telaio. E poi con quest’armeggio l’ho trovata anche molto confortevole.
    Come ci vedresti le Revolve liscie 1,25 22/21 ?

    • Se cerchi un buon combinato di spin e controllo, la Revolve va bene. Tuttavia, ti consiglio di scendere ancora di un kg di tensione, perché il telaio lo permette e offre davvero di più in termini di spinta se vai verso i 20 kg, senza cedere troppo in controllo e sensazione.

  27. consigli dove acquistarla verso roma???
    grazie

    • A Roma hai i tre negozi di TennisWorld, hai TennisLove e ancora altri, credo che tutti ce l’abbiano. In ogni caso, ho stretto un accordo con alcuni negozi italiani e tra poco troverai in home page il link per lo sconto dedicato agli iscritti di Tennistaste. Ho chiesto che fosse garantito il prezzo migliore del mercato, proprio per rendere il tutto davvero utile.

  28. Potresti fare un confronto con la speed mp 360???
    Immagino piu spin e potenza,ma forse qualcosa piu complicata fisicamente e come sweetspot

    E rispetto ad una Dunlop sx300?
    Grazie

    • Pure Aero VS ha maggiore controllo e sensazione, con un livello di spin davvero molto buono, ma più per le variazioni che per il top esasperato. Speed Mp è più potente gratuitamente, visto che si avvicina più alla tipologia delle profilate, ma paga una sensibilità decisamente inferiore a Pure Aero VS, che si assesta sul livello di Blade, come tipologia di racchetta. In realtà, poi, Pure Aero VS è più maneggevole di Speed Mp, ma necessita di più braccio per andare forte.
      Stesso discorso rispetto alla SX 300, che ha più potenza gratuita, ma minore feeling all’impatto.

  29. Ciao Fabio, avrei piacere di una tua opinione per l’acquisto di una nuova racchetta. Ho quasi 50 anni sono alto e longilineo (183cm x 65Kg) dotato di buona tecnica con un’ apertura ampia e rapida e palla molto piatta e tesa sia di diritto che di rovescio. Prediligo il gioco da fondocampo, con cui costruisco il punto, perché riesco a giocare in anticipo e profondo mettendo pressione all’avversario. Altro colpo che mi porta molti vincenti è la risposta al servizio che mi permette di brekkare molto spesso gli avversari. Purtroppo il mio servizio non è altrettanto efficace però è molto vario e poco falloso. il mio tallone d’Achille sono le palle in top (che mi mandano fuori tempo) e le palle morte poiché non posso appoggiarmi alla palla. Per assurdo però fino ad ora mi sono trovato bene con racchette che non esaltano assolutamente mie capacita nell’ordine (blade 104, wilson burn fino alla scellerata uscita della fst 99, e negli ultimi 3 anni la pure aero 100 con monofilo ripspin 1,25 23kg e nell’ultimo anno rpm blast 1,25 23kg) ogni volta che ho provato ad uscire da questa tipologia di racchette i risultati non sono stati incoraggianti nell’ordine blade 98 pure strike 2017 e ultimamente la pure strike tour 2019. il problema comune è il timing d’impatto sul rovescio che è nettamente in ritardo e comporta frequenti steccate e poca spinta e anche il dritto non è più cosi incisivo. Adesso però ho deciso di cambiare anche perché penso di aver raggiunto una maggiore maturità tecnica, la prima scelta era stata la pure strike 98 ma letti i commenti non ne sono più tanto convinto mentre leggendo la recensione della aero pure aero vs 2020 mi sono illuminato… tu che ne pensi?? grazie in anticipo

    • Ciao Giulio, benvenuto nel Blog.
      Se cerchi un telaio che abbia lo spin quasi della Pure Aero, ma una maggiore sensazione di impatto e controllo sul colpo piatto, allora PUre Aero VS è una racchetta che può fare al caso tuo, ricordandoti che, però, non ha la stessa potenza gratuita della Pure Aero e che il braccio ha una maggiore responsabilità nella spinta. Nulla di drammatico, ma va preso in considerazione questo aspetto e considerare Pure Aero VS come un incrocio tra una Blade e una Pure Aero. Se dovessi optare per questo telaio, ricorda che andrebbe incordato 1 o 2 kg in meno rispetto a Pure Aero.

      • grazie mille…. sono conscio del rischio, mi armerò di pazienza rallentando il gioco per modificare qualcosa nel movimento di apertura, ma sono convinto del cambio, infatti l’ho appena ordinata e se mi ci trovo comprerò anche la seconda… proverò ad incordarla a 4 nodi 22/21 e poi vedo come risponde se riesco a creare abbastanza spinta altrimenti scenderò di un altro kg…

  30. Buonasera…gioco da 1 anno e mezzo e sono un 4.3. Mi alleno tutti i giorni tranne la domenica….non gioco in top esasperato…solo colpi in copertura….mi piace essenzialmente sfondare e cercare sempre il colpo per tirare il vincente….un po’ a tutto campo. Tra questa PURE AERO VS, BLADE 18×20 e GRAVITY PRO quale mi consiglieresti e per quale motivo ?

    Grazie mille

    • Ciao e benvenuto nel Blog.
      Premesso che nessuno dei telai citati è adatto ad un tennista con poca esperienza e con una tecnica in miglioramento, escluderei a prescindere Blade 18×20 e Gravity Pro per il livello di inerzia molto alto, che aggiunge una difficoltà fisica a quella tecnica. Pertanto, in questo gruppetto di telai, Pure Aero VS potrebbe darti un maggiore supporto, ma sempre considerando che si tratta di un telaio serio, da agonista, che vuole tanto dal braccio.

  31. Ciao Fabio, nella continua ricerca di un telaio finalmente definitivo, ti aggiorno e ovviamente chiedo conforto. Ricordando che sono a livello tra quarta e terza, 1.71 x 63 kg circa, gioco di contrattacco, mi muovo e manovro bene soprattutto appoggiandomi e magari ribaltando lo scambio senza disdegnare la rete, non gran braccio, ti dico che ho provato un poco pure drive 2018 ma non la sento per nulla, molto meglio ultra 100 v3 ma non trovo spin e peso di palla, il che si sente quando sale il livello dell’avversario… Ora sto provando Pure Aero 2019, 300 g, trovata con Hyper g 1.20, ed è una fantastica racchetta, si sente a meraviglia l’impatto, dà spin praticamente da sola, palla consistente, però (correggimi se sbaglio) ho l’impressione che si debba essere sempre in spinta con la massima energia, facendomi faticare quando si deve “solo mettere la racchetta” e giocare il colpo in rapidità. Fossi allenatissimo insisterei ma così ho dei dubbi. Mi diresti un paio di telai da provare ( e con che corda) per trovare una via di mezzo tra la facilità della ultra e il peso/spin della Aero (aspetti che mi servono per alzare il mio livello e completare il gioco), senza penalizzare le mie caratteristiche? Scusa la lunghezza e grazie!

    • Ci sarebbe Yonex Vcore 100, che potrebbe essere davvero utile al tuo caso oppure devi attendere per la nuova Pure Drive, in uscita a settembre, che va a migliorare in diversi aspetti.

  32. Per lo step in spin e consistenza sulla terra potrei provare la Aero Vs? Sembra di capire sia meno estrema della Aero 300 g. Mi indichi le differenze con Pure Strike 98 2019? Vorrei provare un altro delle due al fianco della Pure Drive.

    • Pure Aero VS è meno estrema in spin rispetto a Pure Aero, ma è anche un telaio da spingere di più e dove il braccio ha una maggiore responsabilità per far andare la palla. Ci sono diverse similitudini con Pure Strike, con la differenza che Pure Aero VS è più maneggevole e in un certo senso anche pi facile da sfruttare, soprattutto fisicamente. Pure Strike 98 è un telaio bestiale, pieno di massa, in stile Blade, con una gran resa dello spin e una potenza alta, ma richiede uno swing non indifferente e alla lunga ti fa capire che ci vuole un vero agonista per mantenerla a dovere.

  33. Ciao Fabio,
    Cosa consiglieresti come ibrido su questo telaio?
    Cosa ne pensi su questo telaio di 4G soft 1.25 con XOne Biphase 1.30 incordate a 20/21 o in reverse a 21/20?
    Grazie

  34. Grazie Fabio,
    Premetto che sono alla ricerca di qualcosa che si avvicini alla Vcore SV 98, dalle specifiche questa Babolat non dovrebbe discostarsi molto. Quali sono le principali differenze?

    • In effetti ci sono non poche similitudini tra le due racchette. VCore SV è un po’ più pesante in mano, con una sensazione di testa più piena, mentre al Babolat si mostra più maneggevole, anche non tanto di più. Dal punto di vista della potenza, siamo sullo stesso livello, ma PUre Aero VS ha più potenza gratuita e più spin facile. Altra differenza è che, sebbene siano entrambi telai tendenti al rigido, Pure Aero VS è leggermente più secca all’impatto. Per il resto, sono telai di alto livello, che fanno davvero tanto bene per chi vuole il telaio completo ed aggressivo.

  35. Buongiorno Fabio, sono Paolo, vorrei porti alcuni quesiti, attualmente gioco con una Vcore 98 incordata con Armour Soft 1,24 a 22/21, mi trovo abbastanza bene con questa racchetta molto maneggevole, ottimo controllo, diciamo che manca un pò di spinta specialmente con un gioco prevalentemente da fondo campo che effettivamente è il mio tipo di gioco.
    Mi piacerebbe provare questa Vs perchè leggendo la tua recensione ho letto che spinge abbastanza pur mantenendo un ottimo controllo; cosa avrei in più rispetto alla Vcore 98, in cosa potrei migliorare tenendo conto che ho un buon braccio specialmente con il dritto e un discreto rovescio a due mani.
    Grazie in anticipo.
    Paolo

    • Beh, innanzitutto potresti lavorare sulle corde, scendendo di un kg con la tensione e recuperando parte della spinta che cerchi. In secondo luoogo, potresti passare ad una corda più performante in spinta, come la Rocket. Questa potrebbe essere una soluzione notevole, senza dover cambiare telaio, che, a quanto capisco, ti soddisfa in buona parte. Se puoi, non cambiare telaio per noia, ma solo per necessità vera.
      Quanto alla Pure Aero VS, si è un po’ più potente rispetto alla VCore 98, ma è anche meno maneggevole e più rigida, quindi parliamo di un telaio più aggressivo in generale, più belligerante, da assecondare sempre con un braccio veloce e concreto, dove invece la VCore 98 si mostra più facile ed agevole. C’è più uscita di palla nella VS e uno spin maggiore, ma l’impatto è secco e deve piacere.

  36. Buongiorno Fabio, più leggo le tue recensioni e più mi convinco che questa sia la racchetta giusta per me. Purtroppo non riesco ad averla in prova ma sono tentato di comprarla a scatola chiusa. Questa racchetta è in ballottaggio con la blade 16×19, che ho provato abbastanza a lungo con soddisfazione ma senza innamorarmi. Ho trovato la blade una racchetta manovrabile, con una buona potenza e una buona quantità di spin rispetto alla speed pro da cui provengo. La aero vs però, leggendo la tua recensione, mi sembra ancora meglio, più solida e con una sensazione d’impatto più piena e più stabile. Cosa puoi dirmi per convincermi in una direzione o in un’altra? Se prendessi una vs senza provarla rischio di rimanere deluso o ne vale la pena?

    • La differenza fondamentale tra la VS e la Blade, essendo telai di pari livello, è che la VS va verso il rigido, mentre la Blade verso il flessibile. Questa differenza non è da poco, perché rende la VS più facile in spinta, mentre con Blade ci vuole di più, pur avendo un feeling più soft e più contatto con la palla. Tuttavia, altra considerazione fondamentale è la tipologia di spin, più marcato e pieno nella Aero VS e più da incentivare nella Blade. Credo che, a parità di prestazioni generali in potenza, la differenza la faccia, il feeling, più rigido e più morbido, e la tipologia di spin, più spinto nella VS e più naturale e da copertura nella Blade.

  37. Ciao Fabio, mi fai un confronto tra questa racchetta e la ki 10 da 305 g. della pro kennex?

    • Ki 10 è più potente e massiccia, ma meno maneggevole, mentre Pure Aero VS offre più sensazione di impatto, più spin e una maggiore versatilità, pur avendo un buon livello di potenza.

  38. Ho provato questo telaio con delle blast a 22 21,e devo dire che ha una grande precisione,ti fa giocare a bassi ritmi volendo xo se vuoi giocare con traiettorie lunghe e potenti ti fa fare molta fatica!saranno le corde forse ci vuole una tensione più bassa x incentivare l uscita e la potenza gratis……
    Uso con soddisfazione la phantom 100x 305 riesco a gioco sempre profondo senza grande difficoltà,stessa cosa pure con tecnicibre tf40! Sulla prima uso delle linx tour sull altra le ice code! 22 21 e 21 20!
    Ho a disposizione
    Linx tour 1.25
    Rpm power
    Politour strike 1.25
    Tour bite1.25
    Ice code1.25
    Cosa ci provo a tensioni basse?

    • A tensioni basse, potresti provare Lynx Tour 1.25, tuttavia, potresti mantenere la RPM a 21/20 o montare la Ice code ad un kg in più. Quelle che citi, in ogni caso, a aprte la Ice code, sono tutte corde molto da controllo che non premiano l’uscita di palla potente. Su questo telaio penserei alle RPM Team ad esempio, ma non a tensione troppo basse, così come per la Ice code, che non brilla per feeling.
      Ci starebbero anche le Strike, sempre a 21/20, ma nemmeno questa è una corda che rende benissimo a tensione bassa, quindi non andrei oltre.

  39. A dimenticav anche un multifilo nxt wilson x tentare un ibrido

  40. Ciao Fabio, ho giocato una decina di ore con questo telaio, e alla fine posso dire che non mi ha convinto. Cercavo un alternativa alla mia VCore pro 97 da 310 g. per avere più spinta, solidità e spin. Ho incordato la pure aero vs cin le hexa string a 21,5/20,5. All’inizio ho faticato ad adattarmi alla maggiore rigidità, poi ci ho fatto la mano. Ho apprezzato molto le rotazioni, e la maneggevolezza, ma alla fine la racchetta non mi soddisfa. Spinge meno, ha meno feeling, è meno efficace nelle chiusure e nel back. In generale la sento troppo vuota. Per adesso preferisco la VCore, ma continuo a cercare una racchetta che mi dia più rotazioni e solidità. Mi hanno parlato molto bene della dunlop sx 200. Pensi che valga la pena provarla, o mi consigli qualcos’altro?

    • No, CX 200 non è una racchetta che offre molte rotazioni e la spinta va spremuta comunque abbastanza. Considerando che vieni dalla pro staff e il feeling si dimostra fondamentale, è il caso che fai un giro di Blade 98 16×19. Penso sia la scelta più ovvia, alla luce del test con la VS.

  41. Ciao, che racchetta mi consigli tra babolat aero pure vs, prince textreme O3 tour 100 290 e prince phantom x 290. Soffro parecchio di problemi al gomito. Rovescio a 2 mani bello pieno, dritto prevalentemente in top. Preferisco una racchetta a cui devo dare piu spinta io con il braccio anzichè controllarla, amo fare dei movimenti fluidi,completi senza avere paura di sparare sempre la pallina 1 metro fuori. Non voglio nemmeno una racchetta con cui devo tirare a tutto braccio per tirare la pallina a 2 dita la riga di fondo. Magari se mi puoi consigliare una racchetta con le caratteristiche che ti ho chiesto, con una corda da abbinarci che magari mi da quella spinta in piu di palla.

    • Nel gruppetto che citi, la O3 Tour è la più indicata, anche perché è la più facilmente potente. Tuttavia, pur non essendo rigida, se cerchi un telaio molto confortevole, la Phantom si fa un po’ preferire, anche per il maggiore controllo e la maggiore facilità nel settarla per trovare feeling. Puoi pensare ad un mono non troppo aggressivo, come Magic 1.26 a 21/21 sia su O3 Tour che su Phantom 100X. A queste, si possono aggiungere CX 200LS ed eventualmente anche Yonex Vcore pro 100.

      • Va bene grazie, e tra O3 tour e CX200 LS quale mi consigli ?

        • O3 Tour per un impatto più soft e una sensazione di maggiore permanenza della palla sulle corde, ma anche un po’ di sostanza in più rispetto alla CX 200LS, che invece ti consiglio più per picchiare la palla in velocità e in semplicità. In termini di controllo siamo lì, mentre in termini di spin la Prince ne ha di più facile, ma la Dunlop consente più strappo.

  42. Hello, can you please compare with the new Dunlop fx 500 tour. Thank you.

    • Hi buddy, welcome.
      In terms of spin, Pure Aero VS is better, but FX 500 Tour has got more free power at medium range. There is alo a difference in feel, because Pure Aero VS gives a quite clear feedback and the Dunlop is stiffer, more muted, but easier to use. Must be said that the Babolat is more complete, more dampened and provides a better control, even on flat shots.

  43. Ciao Fabio.
    La uso ormai da diversi mesi e con il setup Moto soft o Revolve 21/20 mi trovo davvero alla grande, l’unico rimpianto rispetto alla Aero è il servizio, con la VS, a causa della testa più leggera faccio più fatica ad essere incisivo ma tant’è.
    Volendola confrontare con la nuova Tfight 300 RS (non con la 305 che ha un’inerzia eccessiva per i miei gusti) mi sbaglierei ad aspettarmi prestazioni simili quanto a potenza e controllo ma un pizzico di facilità e comfort in più per la Tecnifibre ?

    grazie in anticipo
    Gianluca

    • T-fight 300 RS è un telaio interessante, ha buona prestazione e potenza facile, ma Pure aero VS è più pieno, un gradino sopra per prestazioni generali. Se vuoi, un telaio più gratuito e maneggevole, la scelta può essere azzeccata e con lo spin ci fai tanto, ma con Pure Aero VS la palla pesa mediamente di più.

  44. Ciao Fabio,
    è possibile paragonarla alla Yonex SV 98? Differenze? Grazie.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Il primo ed unico sito in cui le recensione la scrivi tu!

Negozi Partner


universotennis


Translate »
yonex italia web shop

Una storia di successo