Yonex VCORE SV 100

Il back è modulabile, ma tanto. Forzato o accompagnato, non cambia la sostanza che il telaio offre e si manovra proprio bene o scambio. Un pattern sempre morbido all’impatto, che permette di toccare o spingere a piacimento, con tanto spin e, se ricercato, anche side-spin. La risposta al servizio in back è una delle soluzioni più interessanti, perchè si sfrutta bene la stabilità e la vitalità del piatto corde. Come detto, in recupero, anche con il back, la Sv 100 aiuta e come!

A rete si maneggia bene, è veloce e stabile, non potentissima, però, bisogna forzare un po’ con il peso del corpo. La palla va sempre di là e c’è tolleranza anche a rete, ma preferisce essere un po’ spinta per giocare colpi definitivi. Lo smash, invece, esce veloce anche solo accompagnando ed è preciso.

Al servizio è molto duttile. Il colpo piatto è potente, non precisissimo, ma efficace. Il bello viene fuori quando si parla di Slice e Kick. Lo Slice è molto curvo e basso, ma anche veloce. Un colpo davvero redditizio, anche se giocato in sicurezza e in controllo. Anche al servizio, adoperando spin, il controllo aumenta notevolmente e si può osare e forzare. Il kick è il vero plus al servizio. La traiettoria è alta, carica e dopo il rimbalzo si nota come il side-spin complichi la vita a chi è in risposta. Il kick è molto modulabile e permette di variare e smistare palla all’interno del rettangolo di battuta con vitalità e potenza. Insomma, bisogna contenersi un po’ sul piattone, ma ci può liberare su Slice e Kick, che permettono molti lussi in campo.

84 Commenti su Yonex VCORE SV 100

    • Sono diverse, la DR è più improntata alla giocabilità generale e al comfort, con una spinta giusta e un migliore controllo sui colpi piatti. La Sv ha più prestazioni, è più cattiva ed ha palla più pesante, con un comportamento più reattivo all’impatto, pur mantenendo una sensazione di confort. La Sv taglia meglio l’aria e sembra più leggera della DR, ma di fatto ha le stesse proporzioni. Secondo me è una scelta che va fatta sul tipo di gioco: spin per la SV, gioco più classico per la DR.

  1. Ciao Fabio, solo per curiosità differenze con la “mia” DR100? Dalla tua recensione la SV100 sembra più orientata alloi spin. Come potenza e comfort di gioco? Perdona di più o di meno della DR100? Grazie per la tua pazienza e la tua disponibilità

    • La SV è più potente, concede più spin ed è più cattiva come atteggiamento. La DR è più confortevole e mantiene un migliore controllo sui colpi piatti, più adatta ad un gioco classico. Come tolleranza siamo sullo stesso livello, non c’è una vera differenza in tal senso.

  2. Condivido in pieno, io la sto usando già da un mesetto…

    le profilate le ho provate praticante tutte e questa per me è una delle migliori assieme alla APD 2013, PD2015(per prestazioni in campo)

    è potente, spinna alla grande, controlla bene sui colpi piatti (meglio della media delle profilate), non da fastidio al braccio e cosa più importante è piena e stabile all’impatto

    a mio avviso è il jolly di yonex della serie SV

  3. Bellissima recensione Fabio.
    Io le ho provate entrambe con corde sconosciute. Prima la 100 e poi la 98 ..quelle in prova su TW.
    Grande semplicità di gioco con la 100 con la quale però ho avuto molta difficoltà a far uscire fuori rovesci in top. In generale mi sembra una APD 2013/2014 ma con tanta tanta più leggerezza e sensibilità al tocco.
    Poi ho provato la 98. Bhe….meno potenza free in battuta ma che gran racchetta. Sembra di avere un puntatore nelle mani. Con ia sorpresa….che rovesci in top e lungolinea. Stupenda. Sta cosa a confronto della 100 non me la sono spiegata al punto che ho ripreso in prova la 100 x verificare…..:-)).
    Fabio che tipologia di corde consigli su 100 e 98 ?
    Ci potresti fare una scaletta x entrambe ?
    Tensione.?

    • Come corde ti consiglio le Yonex. Poly tour Fire in prmis, a non più di 22 kg sulla 100 e 21 sulla 98. Anxhe poly Tour Air si comporta molto bene, molto confortevole e rende il telaio più facile che con la Fire. Per il futuro, ricorda che a Napoli c’è Tennis World che è concessionario ufficiale Yonex e, entro un mesetto, faremo un Demo Day in Campania.

  4. ciao!
    ottima e appassionata analisi
    io sto tra colpi piatti e coperti…(rovescio a una mano, un po coperto se in avanzamento)
    la consigli comunque?

    (in realtà la ritiro domani, incordata con yonex dynawire a 24 – non rovinarmi la festa :)))

    • Ciao, assolutamente no, la Air è propensa a dare spin, sul livello della Poly Tour Pro. Certamente la Poly Tour Fire fa un altro lavoro in spin, ma la Air mantiene inalterata la propensione del telaio a rilasciare rotazione, con un angolo di uscita più frontale.

    • Ciao Marco, la vedo bene la Hexa, a non più si 22 kg. Alla stessa maniera ti consiglio le Poly Tour Fire, che si sposano alla perfezione con il telaio. L’ibrido lo monterei, alla Kerber, con Poly Tour Fire e un multi da controllo, magari in calibro 1.30.

    • Di stringlab ti consiglio di provare le Blood a 20 o 21 kg, oppure le anaconda ad un kg in più. Non andare su corde troppo morbide, altrimenti disattivi tutta la reattività del telaio. Ecco perchè consiglio le Poly tour fire e, al massimo, le Poly tour Air. Lo stesso ragionamento va applicato per l’ibrido, dove il mono deve essere bello compatto e reattivo.

  5. Provate oggi le red code wax 1.25.

    Davvero bella corda, si sposano molto bene con il telaio aumentanto la resa e controllo dei colpi piatti/poco spin…
    Anche se liscia prende bene anche lo spin tranne chiaramente quallo estremo dove la corda mostra il fianco alle sagomate

    Molto apprezzato da me il feeling soft e tollerante della corda

    Consiglio di provarla sicuramente

  6. Sono ritornato ad avere tra le mani la sv100 in prova x una settimana. Venivo da una settimana con Sv98.
    Mamma sta sv 100 quanto è cazzuta e dannatamente facile da usare.
    C’è montata una corda su a me sconosciuta.
    Quasi quasi dopo l’esperienza di 4 mesi con silver ed il ritorno sui miei passi alla APD 2014….forse ho trovato davvero una nuova alleata.
    Mi sembra una via di mezzo fra PD ed APD.

  7. ciao fabio volevo chiederti un paragone in termini di uscita di palla e potenza con la comune pd con riferimento alla 2015 ? e inoltre volevo sapere i materiali di costruzione della sv?grazie mille sempre per l’immensa disponibilità

    • Ciao, come potenza siamo sullo stesso livello di una Pure Drive 2015, ma come controllo e spin siamo un gradino sopra, anzi due. I materiali utilizzati da Yonex sono sempre grafite e grafite microcore, praticamente un 100% grafite con una parte più morbida ai 4 angoli del telaio.

  8. Ciao Fabio. Non posso non chiederti un confronto con la donnay formula 100 gt con cui gioco dal maggio scorso per “colpa ” tua. Come sai bene, la formula 100 e’ molto confortevole per braccio e spalla: lo e’ anche la yonex sv 100? Grazie

    • Ciao, le differenze sono tante, a partire dalla reattività, visto che la Yonex è più rigida e la Donnay morbida. La Sv fa dello spin la chiave di gioco, mentre la Donnay è più adatta per un gioco vario, ma classico. Come avrai capito, l’impostazione dei telai è totalmente differente, pur essendo tra le migliori profilate del mercato. Bisogna scegliere per gusto e necessità 😉

  9. Salve!
    Colgo l’occasione per fare i Complimenti alle Bellissime Recensioni!
    Bravo Davvero!

    Gradirei sapere se, oltre ad aver poco senso, sia permesso incordare questo telaio a 23, 22 kg, 2 nodi e se decada la garanzia.
    Nel caso Yonex lo scrive da qualche parte?
    Sul sito Yonex trovo le istruzioni per le incordature, peraltro tutte 4 nodi, ma non sono presenti specificatamente quelle per la nuova serie SV. E non trovo riferimenti circa le policy di garanzia.

    http://www.yonex.com/products/tennis-stringing-instructions/

    Grazie
    Saluti

    • Ciao, innanzitutto grazie per i complimenti e benvenuto nel Blog. Le Yonex vanno Incordate sempre a 4 nodi, con le orizzontali dall’alto. La ragione è proprio nella geometria del telaio, che impone questa scelta. Oltre che consultare un incordatore riconosciuto, Irsa o Ersa che sia, se ci sono chiusure obbligate dei nodi, le trovi direttamente indicate nel telaio. Devo dire che incordare una Yonex può spaventare, ma, una volta capiti i passaggi obbligati, va via molto facilmente. La Sv, poi, non è complessa come le Duel, che ha 3 fori condivisi e, ti assicuro, che un paio di incordatori me l’hanno fatta in 16×19… Ma basta prestare attenzione alle indicazioni stampate in serigrafia.

  10. Fabio ti rompo le scatole anche qui per un piccolo problema che riguarda la SV.
    In pratica il mio venditore/incordatore(è un rivenditore autorizzato Yonex ho visto anche sul loro sito) è in stallo con il fornitore Yonex per questioni loro economico-commerciali e ha per il momento congelato le forniture.
    Quindi per ora non posso provare la SV.
    Hai delle dritte su come posso by-passare il problema?
    Ci sono negozi o siti che hanno le racchette test?
    Ciao e scusa ancora!
    PS
    Hai visto il discorso delle Yonex a 4 nodi/ garanzia te lo avevo chiesto anch’io!

    • Per provare le racchette, c’è anche il servizio di tenniswarehouse, che le spedisce a casa. Ma io sono legato all’idea del negozio specializzato che ti fornisce un maggiore supporto per i test. Prova a vedere se hai altri negozi nelle vicinanze, altrimenti procedi online con il demo. La questione 4 nodi di Yonex è assolutamente veritiera, lo impone la struttura isometrica, che necessita di più attenzione rispetto ad un telaio tradizionale. Ma, ormai, pochissimi telai accettano il 2 nodi.

  11. Ciao Fabio , innanzitutto complimenti per la bellissima recensione.
    Volevo , se possibile , un confronto con la Wilson ultra 100.
    Al momento sto giocando con una Pro Open 100 e mi ero orientato sulla Ultra 100 per un maggior peso di palla e stabilità ma, leggendo questa recensione, mi sembra che Yonex ha fatto uscire una 300 100 destinata a diventare una delle migliori della categoria; qindi,a questa punto, perchè non andare direttamente sulla SV100? Grazie e una saluto, Giulio

    • Ciao e grazie per i complimenti 😉
      La differenza sostanziale tra SV 100 e Ultra 100 è soprattutto nel fatto che. Pur condividendo proporzioni simili, la Sv è leggermente più sottile e offre un livello di spin superiore. Probabilmente la Ultra offre qualcosa in più sul colpo classico, ma entrambe hanno un feeling molto marcato per essere delle 300×100. Molto dipende dal gusto personale e dal feeling, ma andrei su Sv per spin, potenza e stabilità, mentre andrei su Wilson se c’è una predilezione per colpi più coperti e meno spagnoli. Parliamo però di sottigliezze, perché hanno entrambe belle rotazioni e un livello di potenza molto buono.

    • Ciao Filippo, sicuramente è il telaio yonex con lo spin potential più elevato, ma è anche il più semplice da gestire dai 300 grammi in su. Devo dire che tutte le yonex attuali sono studiate per dare spin in maniera consistente, alcune, e naturale, altre.

  12. Ciao Fabio e complimenti per le tue recensioni che leggo sempre con molto interesse prima di cambiare l’ennesima racchetta!! 😀
    Sono un 3.3 con un buon dritto ed un ottimo servizio…di rovescio la tiro di la a due mani…gioco da 1 anno con babolat apd 2013 e mi trovo benino..ho provato pure aero ma senza spin non va… come vedi queste sv come nuovo mezzo? Meglio la 100 per lo spin o perdo troppo peso di palla rispetto alle 98? Cosa dovrei aspettarmi rispetto apd? Grazie in anticipo e buon lavoro!!!

    • Ciao Andrea, comincio col dire che la Sv 100, durante i test, è la più apprezzata dagli appassionati, che sono inizialmente attratti dalla 98, ma poi ripiegano sulla 100 per la sua versatilità e la semplicità di swing. La differenza con la Aero Pro Drive sta soprattutto nella resa dello spin,che è superiore e nella maggiore pienezza di impatto. È un telaio più polarizzato, fa sentire meglio la palla e, in assoluto, offre più potenza facile, ma con un impatto più sincero. La Yonex è, infatti, meno spessa della Aero e ciò aiuta nel feeling e nella sensibilità.

  13. Grazie mi hai convinto per la 100. Tra le corde che ho quale si adatta meglio:
    – hiper g solinco 1 20
    – revolve 1 25
    – Linx 1 20
    – Msv focus exe 1 25
    E che tensione? Di solito su aero pro drive giocavo 23 22 revolve…

    • Hyper G va benissimo per alzare lo spin potential, ma probabilmente ti darà un feeling un po’ più secco, mentre la revolve sarà più ovattato. La Lynx non è adatta al genere di telaio, troppo lenta nel ritorno, mentre MSV la monterei più su una classica morbida e, magari, in ibrido.

  14. Ciao una info sono in crisi……sono un 3.3 ottimo servizio soprattutto piatto dritto in top rovescio ad una mano con tutte le rotazioni.tengo da fondo ma cerco la rete.ho sempre giocato con pure drive penultimo modello e a fine 2015 mi è iniziata epicondilite.dopo un inverno di allenamenti passa allapure drive plus ultimo modello con la quale sento un gran feeling.spinge e arrota bene aiuta nei colpi in recuperoottimo servizio ma mi devo fermare per due mesi per dolori al gomito.riprendo ma sento sempre affaticamento soprattutto con dritto molto arrotato di polso e pesantezza a rete.gioco con ibrido multi mono head a 21/20.ora credo di cambiare telaio perchè penso che la racchetta sia una causa e volevo provare questa racchetta.ho provato la prokennex ma non mi piace.la palla non esce.ho provato anche la dr100 ottimo telaio ma non mi prende top e non si adatta al mio gioco.che dici questa può essere adatta a me e soprattutto al mio gomito?
    Grazie e scusa per il lungo commento

    • Ciao, La SV 100 si addice assolutamente al gioco che descrivi ed è un plus soprattutto sulle rotazioni dal fondo, ma mantiene benissimo anche a rete e sul tocco. Rispeto alla Pure Drive c’è un po’ più di solidità e di cominicatività di impatto, ma soprattutto la resa dello spin è superiore e l’impatto è più soft, senza eccessiva rigidità e con una sweetzone davvero molto buona. Penso che potresti trovare una buona soluzione. Ad ogni modo, in genere non sono le racchette a generare problemi, ma le corde, tra tensione, montaggio ed eccessiva rigidità.

  15. Ciao Fabio,
    provata la Sv100 per due set, terzo set con la 98..
    Inizio dicendo che non sembra una 300gr per quanto è stabile e comunicativa, cosa non scontata ha in effetti il feeling di un telaio classico, mentre la resa dei colpi è altamente efficace in rapporto all’impegno fisico.
    A differenza della 98 però, che sin dal primo colpo mi diede fiducia e una sensazione molto familiare, magari solamente per un mio preconcetto, come con tutte le profilate sono partito un pò imballato, il che inizialmente mi ha fatto apprezzare le doti difensive e anche qui, come per la sorella maggiore, un back altrettanto eccezionale.
    Alzando il ritmo la musica è cambiata, notando con piacere che anche sbracciando, venivano fuori colpi carichi di spin molto precisi , così come i colpi piatti se debitamente preparati con un pò di attenzione. Inizialmente sul servizio ho trovato qualche difficoltà nel dare velocità alla testa della racchetta, lavorando più di gambe ho risolto il problema, ma mi è rimasta comunque la sensazione che sarei dovuto stare costantemente attento allo swing e al timing.
    Presa la 98, è stato un pò come tornare a casa.. con soli 4 gr di peso in più, ma con un bilanciamento più arretrato, mi è subito risultata più facile da muovere, più propensa ai cambi di ritmo, più puntuale sugli anticipi, di conseguenza mi ha permesso di avere un gioco più smaliziato ed aggressivo.
    Sta di fatto, che al contrario della maggior parte degli utenti, pur apprezzando le indubbie qualità della 100, le prime impressioni sono state di aver a che fare con un attrezzo più impegnativo della 98.
    Ad ogni modo, volendo imputare questa leggera titubanza unicamente alla differenza di bilanciamento, pensavo con un semplice overgrip di riequilibrare la 100 rendendola agile come la maggiore.. Vedremo!!

    PS. purtroppo la racchetta mi è arrivata incordata a 2 nodi con P. Black Venom, quanto può incidere questo sulla resa in generale?

    Un saluto a tutti Pac

    • Bene, dai, tra le due si può nascondere il telaio adatto a te. Per la questione bilanciamento, si può essere che ti dia problemi con lo swing e che ti impacci di più, ma se reggi la 98, non hai molto a cui pensare. Per la questione 2 nodi, si, cambia molto, falla incordare assolutamente a 4 nodi, vedrai che risponde in maniera più comunicativa e sincera.

  16. Ciao,
    rinnovo anch’io i complimenti per le grandi recensioni…
    Gioco da un anno con Tecnifibre Tflash 300 APT (quella recensita da voi non dynacore) con cui mi trovo bene..
    Vorrei provare qualcosa di diverso, e leggendo le recensioni sono molto indeciso tra DR100, ULTRA100 e questa SV100.. Cortesemente potresti compararle alla Tflash per capire cosa guadagnerei / perderei?
    Grazie mille
    Un saluto

    • Ciao Stefano, il telaio che possiedi è sullo stile DR 100, più votato a controllo e spin che non alla potenza assoluta. La Dr offre migliore feeling, sicuramente, mentre la Ultra ha una manovrabilità tra le migliori del lotto, accompagnata da potenza e rotazioni. Stesso discorso per la SV 100, che, attualmente, è la profilata da rotazione con la maggiore sensibilità e potenza. Sono telai che differiscono per impostazione e carattere, ma che condividono una giocabilità ottima.

  17. 6 gr nel manico e problema bilanciamento risolto, 324gr di racchetta stabilissima e gestibile, senza aver stravolto il suo eccellente equilibrio dinamico..
    Ho trovato più facilmente il timing sui colpi in anticipo, più controllo in generale, inoltre sono riuscito a sfruttare meglio il suo proverbiale Spin effect, caratteristica di cui nel primo test non ne avevo ancora percepito il potenziale.
    Ieri sera sperimentando proprio nuovo questo aspetto, vedevo il mio compagno di allenamento arrampicarsi sulla rete di fondo per intercettare i colpi carichi di spin, generati naturalmente senza il minimo sforzo, rasentando qualche situazione anche comica.. non so mi faceva ridere sta cosa, ma lasciamo perdere.
    Dunque per le corde ho Sonic pro Edge 1.25, forse destinate più alla SV98 secondo me, o le rocciose Weiss Cannon Ultra Cable 1.23..
    Per lo schema incordatura ho letto che li avresti pubblicati, ma non è un classico 4 nodi?

    Pac.

  18. Ciao, ho appena comprato questa racchetta poiché volevo provare le sensazioni descritte quasi da tutti: facilità di utilizzo specie in fase di recupero, accesso allo spin, grande spinta….
    …ma la verità è che dopo 3/4 game prendo di nuovo la mia pro kennex Q 15 300 gr e bilanciamento a 31 cm e sento che con quella posso affrontare la battaglia: posso sbracciare di più e fare andare il braccio veloce in modo da avere un approccio propositivo. Mentre con la Yonex mi devo contenere di più, sforzarmi di essere più preciso altrimenti la palla la perdo…
    La pro kennex è accordata con tecnifibre blackcode a 21, mentre la Yonex a 23-22 con Polytour air.
    Non so spiegarmi bene, ma volevo sentire le stesse sensazioni che provo con la PK con una racchetta piatto 100 per avere ancora più agilità…

    • Ciao e benvenuto nel Blog. Probabilmente é la corda che hai montato che ti toglie sicurezza, perché la air spinge molto e facilmente. Prova a montate black code e troverai una sensazione più frenata in uscita. Considera che parliamo di due telai molto differenti e che la q15 necessita di più tecnica per funzionare al meglio e controllare la spinta e le rotazioni. Fai il tentativo con la corda che utilizzi sull’altro telaio e vediamo come va.

      • Grazie per la risposta. Quale tiraggio suggerisci per le black code sia entrambe?
        Quindi da quello che dici in teoria le sensazioni che ora ho le dovrei avere, si, ma…a parti invertite! Perché ora sento proprio che mi manca la tecnica per gestire la Yonex e quindi ripiego sulla Q15 perché me ne richiede di meno.
        Va bene farò la prova che mi hai suggerito. Grazie

        • conisdera che il tiraggio non è sempre uguale da telaio a telaio. Direi che massimo a 22 kg su sv 100 sia il meglio, anche 21 kg. Si quello che senti, probabilmente, è che la q15 la gestisci meglio ed essendo meno potente, ti senti più sicuro della tua tecnica. Prova le corde, probabilmente un po’ di “freno” ti aiuta.

  19. Ciao Fabio, si può avere un confronto con la versione da 280g? Ho ripreso a giocare dopo una lunga assenza con apd2013 ma le trovo nel complesso faticose soprattutto sul rovescio ad una mano. Ho provato una radical da 280 ed ho ritrovato potenza e velocità facilmente sostenibile . Ho 50 sono in forma e gioco intermedio . Gioco 4/5 ore a settimana. Grazie

    • Ciao, non ne ho fatto una recensione, ma ho testato la versione leggera e devo dire che è oggettivamente più facile e meno impegnativa, spinge un po’ di meno, ma ha un ottimo equilibrio generale, dato da stabilità e pienezza di impatto. Se hai trovato giovamento con un telaio più leggero, non avere dubbi, perché la versione leggera della SV è un telaio completo e molto gestibile.

    • 4 nodi dall’alto, e vai sempre bene. Se fa attenzione, nota che i buchi dove vanno passate due corde sono più larghi. Appena recupero lo schema di incordatura, lo pubblico, ma al momento, nel marasmo di racchette, cataloghi, palline, borsoni etc, non lo trovo!

  20. Scusa ho perso qualche giorno dal 12/12… quindi riepilogando dovessimo mettere in ordine le racchette per qualità e caratteristiche metteresti SV100 (la più spinnosa) Ultra 100 (la più manovrabile) DR100 (più feeling) e Tflash??
    Questo chiaramente non in termini assoluti poichè ogni racchetta ha una sua caratteristica, ma guardando nel complesso tutte le caratteristiche?

  21. A me dispiace anche, ma dopo svariati test ho venduto la Sv 100 e tenuto la PD 2015. L’impatto è altra roba, ma il bilanciamento più neutro e la maggior propensione e precisione al gioco anche piatto, mi hanno fatto decidere per la Babolat. Il top estremo con la SV era molto appagante, ma poi non mi dava abbastanza fiducia nelle accelerazioni piatte e nei cambi di ritmo. Penso che la Sv ti obbliga ad un gioco da fondo abbastanza regolare senz’altro redditizio, ma meno adatta ad uno stile classico e meno propensa alle variazioni, con la PD faccio un pò come mi pare.
    Altra cosa la SV 98 sta li e rimane sempre la preferita, quando la impugno mi sento già in confidenza sarà il profilo meno ingombrante, la sensazione di sostanza e controllo di un telaio classico ma moderno….mi sento e sono sempre più aggressivo, il telaio ti dice fai servizio e dritto, imponi il tuo gioco!
    Sta di fatto, cosa riscontrata nell’ultima partita (e non solo)molto tirata con un buon 4.1, usando la PD ho gestito, creato gioco variato molto tra top, accelerazioni back etc..dominati i primi 2 set, sul 3-0 del terzo sono passato alla SV98 per dare il colpo di grazia e sentendomi un piccolo Federer, ho aumentato il ritmo spingendo di più facendo più vincenti..bel tennis! Risultato mi recupera 4 game consecutivi.. la faccio breve riprendo la PD e chiudo al tie-break. Ora lasciamo perdere il punteggio chissene frega, ma la legge dei numeri dice che con la PD sono più tosto e redditizio, inoltre è consolidato che mi stimola ad un gioco più vario imprevedibile e redditizio.. Maledizione!!!

    PD sempre incordata a 4 nodi o anche 2 va bene?
    Corde sempre Head Sonic Pro Edge 1.25 o WC Ultra Cable 1.23

    • Ma la PD non è il male, anzi, un telaio semplice, che ti semplifica la vita. Non è l’unica però e dovresti indirizzarti su questo genere di telai, Anziché cercare le classiche, che spesso ti illudono di giocare meglio, ma la resa è inferiore, se non c’è tennis completo.

  22. Si non ne faccio un discorso di principio, una volta ero convinto che non avrei mai impugnato una profilata, poi anche per merito dei costruttori che hanno sempre più avvicinato le qualità dei classici alle profilate..mi sono ricreduto. Come alternative intendi wilson ultra 100, mantis donnay?

    • Esattamente, ci sono profilate molto più classiche, come Donnay Formula 100 Gt e Pentacore, Wilson Ultra 97 e Yonex SV100, che conservano una sensazione di impatto molto piacevole, con la tolleranza e lo spin delle classiche. Non è un problema giocare con le profilate, anzi, se guardi l’editoriale che ho pubblicato ieri, in cui parlo delle racchette che ho individuato per me, spazio tranquillamente da una classica 315 grammi ad una profilata da 300, con le quali ho le stesse ottime sensazioni. Anzi, ritieniti fortunato del fatto che riesci ad ottenre controllo da una profilata, cosa che molti non riescono a fare.

  23. Ciao innanzitutto complimenti per la passione che trasmetti nei tuoi test.
    Sono un ex ragazzo di 49 anni con una passione estrema per il tennis.
    Non sono classificato ma il mio tennis è discreto.Attualmente gioco da circa 6 anni con una Babolat aero storm da 300 gr incordata con rpm blust 1,25 tirate a 25kg. Leggendo la tua recensione ho deciso di farmi un regalo e cambiare il mio attrezzo.Vorrei una racchetta maneggevole che mi perdoni qualche errore e che sia confortevole.Gioco con una potenza non esagerata buon tocco rovescio ad una mano dritto con spin non esagerato. Mi piace il gioco a rete e usare il back . Ho letto il tuo test ed ho deciso di provare la yonex . La prima impressione è stata contrastante visto che nonostante abbia giocato bene ho avuto l’impressione di sentire poco la palla e di avere scarso confort.Devo dire che la racchetta che mi ha dato il rivenditore autorizzato era incordata con corde politour tirate 23 24 ma con un solo nodo (incredibile ma vero). La mia domanda è la seguente : può questa cosa aver falsato il mio giudizio ? Devo rivolgermi alla dr 100 ezone più adatta alle mie caratteristiche ? Se decidessi di acquistare la yonex potrei incordarla con le rpm blust ? Se si quale tensione mi consigli ? Scusa tanto per la rottura ma sento di aver trovato finalmente una persona appassionata e competente che mi può dare dei consigli.

    • Ciao e benvenuto nel Blog, ti ringrazio per i complimenti, cerco di fare del mio meglio e di essere sempre presente nelle risposte alle vostre richieste.
      Veniamo alla Yonex SV 100. Penso che l’incordatura a due nodi sia il dettaglio che ha “spento” il feeling della racchetta. Su Yonex sono obbligatori i 4 nodi, fannouna enorme differenza per il feeling e per la sospensione del piatto. In ogni caso, è un problema comune delle racchette test e, spesso, non fanno testo, ma dovrebbero essere il biglietto da visita dei negozianti e delle aziende. Tornando alla SV, penso possa darti soddisfazione, ma devo anche dirti che è un telaio che premia il controllo soprattutto quando si gioca in spin. Risponde potente e corposo nei colpi e non serve andare a tirare le corde a 25 kg. Questo altro aspetto devi, secondo me, smussarlo, perché qualsiasi mono, sopra i 23 kg, perde la proprietà di spinta ed offre lo stesso controllo che offrirebbe a 22-23 kg. Praticamente, la corda è come se si usurasse molto prima del previsto e, di fatto, dopo un’ora o due è come se avesse lavorato per 10 ore. Tra l’altro, il telaio che hai testato era equipaggiato con le corde yonex meno adatte alla serie Sv, sulle quali va assolutamente provata la Poly Tour Fire 1.25. In generale, le RPM blast sono corde ormai superate e la durata in tensione è scandalosamente bassa. Per fortuna ci sono tante soluzioni nel mercato attuale, a partire dalle RPM Dual, che, però sono leggermente più elastiche.

  24. Grazie per la risposta.Avrei ancora qualche dubbio. La sensazione che provo ora di maggior controllo dopo aver appena cambiato le corde allora da cosa dipende?La mia attuale racchetta può non essere più adeguata al mio attuale livello di gioco? Sai per caso quali caratteristiche aveva quando era uscita? Dici quindi di restare sulla sv e non di passare alla dr naturalmente con una adeguata incordatura? (La mia matassa di rpm quindi non è assolutamente da usare per la yonex )Dove posso reperire lo schema incordatura? Scusa ancora per la rottura e grazie in anticipo per la risposta

    • Il tuo attuale telaio si è chiaramente sfribrato e non ha più le caratteristiche che aveva al tempo. Parliamo di rigidità 66 e swingweight di circa 315 punti incordata. Anche la DR potrebbe fare al caso tuo, gioca meglio sui colpi piatti, ma è meno agile da muovere, per via della porzione frontale più spessa. Lo schema di incordatura lo pubblicherò appena possibile sotto la recensione, ma puoi trovarlo anche sul sito internazionale yonex. Per quando riguarda la Rpm, puoi adoperarla, assolutamente, ma ti consiglio di provare altro, qualcosa di più durevole, moderno ed efficace. Fai un pensierino anche alla Duel G 100, prova a leggere la recesnione, che penso sia più adeguata a sostiuire la Aero storm, visto che condivide molte delle caratteristiche di base, ma con maggiore tolleranza e spin.

  25. Ciao Fabio. Da circa un mese gioco con ottimi risultati con la racchetta…la trovo precisa facile ed asseconda bene i cambi di ritmo.
    Ho qualche problema con le corde: benino con le hyper g ma non è stato amore a prima vista male le revolve bene le ultra cable ma sensibilità e potenza calano troppo
    Quali mono potrebbero adattarsi bene?

    • Se non ricordo male, ti avevo consigliato le POly Tour Fire 1.25, che penso siano quelle che valorizzano di più il telaio. Porva con queste e, al massimo, se proprio non puoi fare a meno di una corda sagomata, monta le Poly Tour Tough, che derivano sempre dalle Fire, ma hanno una finitura esterna con ancora più grip sulla palla. Personalmente preferisco el Fire, che hanno un comportamento più cattivo in spinta e un gioco molto rotondo e completo.

  26. Ciao Fabio rieccomi qua. Come mi hai consigliato ho provato la duel g100 ma ti devo dire che non mi ha soddisfatto.A differenza della sv mi è sembrato di avere in mano un attrezzo troppo leggero che non mi ha consentito di controllare la palla a dovere.Quasi una senzazione perfino di “troppa” maneggevolezza …. difficile da spiegare con le parole. Una volta ripreso la mia aero storm tutti i colpi sono tornati sotto il mio controllo. Ho deciso quindi di tornare in negozio e di prenotare di nuovo la prova con la sv100 questa volta incordatura con poly tour fire a 4 nodi.Se la sensazione di poco confort provata l’altra volta sparirà allora avrò trovato la mia nuova racchetta. Domanda. Se dovessi decidere per l’acquisto mi consigli di più le poly tour fire oppure le poly tour air tenendo conto di favorire più il controllo alla potenza ? A quale tensione nel caso ? Grazie di nuovo e buona serata.

    • Ciao, a queto punto la SV 100 è la scelta ideale per ssare in Yonex. Come corde, tra Fire e Air, sulla SV, tendo a consigliare la Fire, che la rende molto cativa nel gioco, conservando un ottimo livello di controllo. La Air, però, spinge un po’ meno e offre più comofrt,è studiata proprio per questo. Entambe sono piene di controllo, ma la fire è indubbiamente più votata alla resa. Comincia con le Air, per la questione del braccio.

Lascia un commento