Editoriale (Video) SoundCheck Artech Azo-to

Dopo avervene parlato largamente, il test della Artech Azo-to, Pro-Stock del marchio tennistico di Decathlon, è giunto al termine. Sto definendo gli ultimi test in laboratorio e le ultime verifiche al diagnostic.

La recensione arriverà tra pochissimi giorni, ma, prima di leggere cosa ne penso di questo telaio (e ne penso bene), volevo invitarvi a leggere il confronto con Raffaello Barbalonga, che ha sviluppato direttamente l’idea Artech e i telai che ne sono nati. L’intervista è disponibile Qui. Mentre, se volete farvi gli occhi, è disponibile la Galleria fotografica.

Inoltre, siccome non mi piace farvi aspettare, vi lascio al SoundCheck della Azo-to, che, devo riconoscere, suona davvero bene e impatta altretanto bene. Nel video, vi farei notare come cambia suono e traiettoria a seconda della spinta impressa. Non è un telaio da neofita, ma pensavo fosse più difficile. Basta parole, adesso un po’ di rumore!

 

 

4 Commenti su Editoriale (Video) SoundCheck Artech Azo-to

  1. Appena provata, gentilmente messa a disposizione da Barbalonga…devo dire una buona impressione sulla fattezza, sembra più pesante di quello che è ( 330 g incordata ), in palleggio risulta subito molto soft, spinge bene ed il controllo è buono…il problema a mio avviso sta proprio nel sound..non suona e se si colpisce la palla in testa sfarfalla parecchio dando una sensazione non troppo bella…a mio modesto parere…alla fine risulta abbastanza faticosa…non mi ha convinto del tutto insomma…

    • Ciao Fabio, il telaio è faticoso, vero, ma che sfarfallio non direi, è piuttosto stabile e suona cupo. Come era incordato l’esemplare in prova? In ogni caso, i pesi varieranno molto probabilmente, per essere più gestibili da una utenza ampia.

Lascia un commento