fbpx
sostienimi con la tua donazione, basta poco!

Tecnifibre T-Fight 300 XTC

Tecnifibre, dopo la recente acquisizione da parte di Lacoste, presenta i nuovi telai della linea T-fight, in versione XTC, quella più rappresentativa e apprezzata dell’azienda francese. Una linea di racchette molto completa, che va dai 260 ai 295 grammi per le versioni Light, con piatto 100 pollici, e dai 300 ai 325 grammi, con due tipologie di pattern, 16×19 e 18×19, per i telai più agonistici, con piatto da 98 pollici. In questa recensione, parliamo della versione di mezzo, la più appetibile per un appassionato, T-Fight 300 XTC.

Headsize 98 inch2
Peso 300 g
Schema corde 16×19
Bilanciamento 320 mm
Swingweight (incordata) 323 kgcmq
Rigidità 70 RA
Profilo 21-22-22 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica dellaT-Fight è un primo segnale di ingresso di Lacoste nell’identità Tecnifibre. Colori molto carichi, su una base bianca con duplice rifinitura, perlata e satinata, in maniera asimmetrica. Lo stesso vale per il rosso e il blu, che richiamano fortemente la bandiera francese, intervallati da pochissimo nero. Molti dettagli sono di alto livello, come la targhetta metallica incastonata all’interno degli steli, il bumper Amour-cap, a protezione della testa, e gli Ez-Lock, i passacorde piatti, sui quali si adagia il nodo, riducendola perdita di tensione. Al di là dei colori brillanti e dell’aspetto molto ricco, sicuramente più chic che cattivo, la sostanza del telaio vede una riconferma del mold adoperato per le versioni DCS3, ma con cambiamenti importanti nella composizione, laddove fa il suo ingresso XTC, Xtreme Touch Construction, nella parte bassa del telaio, per aumentare la capacità di flession, mentre viene riconfermata la Dynacore HD, la fibra già introdotta due serie fa, per migliorare la sensibilità del telaio. Il telaio è sottile, 21 millimetri al manico, 22 per il resto della struttura, anche se il bianco tende a far sembrare la racchetta più spessa. Andando verso il grip, troviamo il solito Xtra Feel, che equipaggia tutte le racchette Tecnifibre attuali, in colorazione nera, che fa sentire bene la forma rettangolare del manico sottostante. Il butt-cap non ha sportellino removibile, ma è anzi fisso e presenta la finitura argentata, con il logo che richiama la partnership tra Tecnifibre e ATP. Un ulteriore tocco di classe.

2 Commenti su Tecnifibre T-Fight 300 XTC

  1. Buongiorno Fabio e come sempre complimenti per la tua professionalità nell’offrire un servizio di qualità a noi appassionati. Ti chiedo un confronto tra questa Tecnifibre e l’ultima Head Speed mp, che hai già testato. Per esempio salta in evidenza la differente rigidità dsei due telai Speed RA 64 – T-Fight 300 XTC RA 70. Che ne pensi? Grazie, saluti. Enrico

    • Ciao Enrico, in realtà, il dato di rigidità dice molto poco sul comportamento di un telaio e, con i materiali moderni e le polarizzazioni diverse, può indicare la capacità di restituzione di energia e la reattività del fusto, ma sicuramente non la rigidità al braccio. Ancora meno se si parla di classiche e non di profilate. La differenza sostanziale tra i due telai, premesso che hanno entrambi spin abbondanti e potenza gratuita, più la Head, sta nella maggiore maneggevolezza della TF, utilissima, e nella maggiore tolleranza della speed, che, però risulta meno sensibile, ma comunque adeguata alla sua categoria. La TF è un telaio che si lascia gestire meglio in aria, accelera molto facilmente e arriva all’impatto repentina, la Head è più ingobrante, ma perdona qualhe incertezza in più. Considera, poi, che la Speed va verso le Profilate, anche il profilo si ferma a 23, ma la struttura è più imponente nella parte alta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined method Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList::splice() in /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php:1713 Stack trace: #0 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1451): AMP_Style_Sanitizer->transform_important_qualifiers(Object(Sabberworm\CSS\RuleSet\DeclarationBlock), Object(Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList)) #1 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1252): AMP_Style_Sanitizer->process_css_declaration_block(Object(Sabberworm\CSS\RuleSet\DeclarationBlock), Object(Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList), Array) #2 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1267): AMP_Style_Sanitizer->process_css_list(Object(Sabberworm in /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php on line 1713