Solinco Hyper G

Un appassionato che pratica il tennis in maniera regolare, almeno una volta nella vita, avrà testato sicuramente una corda Solinco. La Tour Bite, giusto per citarne una, è  infatti un ottimo prodotto che la casa americana propone da alcuni anni ed è divenuta un classico irrinunciabile per molti giocatori. Ma la gamma è veramente ampia e offre sia Multifili che Monofili, ma questi ultmi rappresentano il vero core business del marchio.

C’è una dote fondamentale del management Solinco, qualcosa che dovrebbero osservare anche gli altri marchi. Parlo del’apertura verso le richieste del pubblico e l’approccio postivo nei confronti dei clienti, senza contare la qualità altissima delle linee di corde e di racchette. La messa in commercio della Hyper G, la nuovissima corda di Solinco, che tanto è piaciuta ad Andre Agassi, Steffi Graff e che, ormai da tempo, adopea il campione americano Donald Young, ne è una prova.

142 Commenti su Solinco Hyper G

    • Ciao Giovanni, in ibrido va montata con un multi da controllo, ma è una situazione limite. La Hyper G nasce per essere messa in full, garantendo confort e più facilità delle corde agonistiche. Di solito Solinco propone dei Pack già composti di ibrido, che ho già apprezzato in passato. Aspettiamo prima che esca la Hyper G, a giorni, e poi cosa propone Solinco come abbinamento in ibrido. Al momento, posso dirti che l’ibrido non è una scelta necessaria con la Hyper G, a meno di necessità personali.

  1. Non arriva a 1.23, piuttosto é 1.21 -1.22 per via della sagoma della sezione. Gioca nettamente più morbida, dipende dai tuoi gusti se andare su 1.20 più alto di tensione o 1.25 più basso. Però 1.25 si muove bene, se non hai particolari esigenze di sensibilità, 1.25 é più compatta sulla palla.

    • Ti ringrazio per la risposta. Attualmente sto utilizzando con soddisfazione la tour bite da 1.20 sulle mie t-fight dynacore 305, e questa nuova hyper G mi incuriosisce parecchio… Xò forse mi conviene prima provare la 1.20… Meglio non cambiare troppi parametri in un solo colpo… Grazie ancora.

  2. Ciao, per una six.one 95L con schema corde 18×20 consigli un monofilo o un multifilo? Inoltre volevo sapere, non avendolo mai provato e avendo sentito pareri contrastanti, cosa ne pensi dell’ibrido e con che corde potrei utilizzarlo sul mio telaio. Grazie in anticipo e complimenti per gli articoli e le risposte sempre precise e esaustive.
    Gabriele

    • Ciao Gabriele, considerando che la SixOne 95 L è un telaio leggero con piatto 95 e schema fitto, l’ibrido sarebbe un’ottima soluzione per creare u po’ di movimento delle corde, alla ricerca di maggiore spin e potenza. Come soluzione da adottare ce ne sarebbero davvero tante, ma mi occorre avere un riferimento da parte tua sulle corde che già utilizzi, così da consigliarti al meglio. Per ciò che riguarda il mono, potresti provare una Starburn vortex turbo 6 1.20, oppure uan solinco HyperG 1.15/1.20. Non ti coniviene andare su calibri superiori, perchè il telaio ha poca spinta propria e bisogna ricercarla nelle corde, insieme alla compattezza di impatto.

    • come multifilo, considerando che c’è una enorme differenza con il mono, penso che dovresti capire che tipo di risposta vorresti. Il Sensation Comfort è una corda molto semplice e offre il meglio dei multi. Già se provassi un wilson NXT sentiresti al reale differenza. In casa Wilson potresti provare la rip-spin come mono, ma non è morbida quanto la Vortex, mentre in casa luxilon dovresti andare sulla Alu Power Feel 1.20.

  3. Buonasera, posseggo una Babolat 300gr. Pure Areo, telaio molto interessante cui desidero trovare un set up sopratutto confortevole infatti ho un lieve dolor di braccio/spalla a fine partita e questo mi preoccupa. Questa Solinco Hiper G può essere una scelta ragionevole? Attualmente monto Tecnifibre bc 4s calibro 1,25 4 nodi, tensione 22,5 /21,5 kg, le corde le cambio ogni 6 ore tassativamente. Se può indicarmi anche qualche alternativa possibile?Grazie per la risposta .
    Claudio

    • Buonasera Claudio, dammi del tu;)
      La Hyper G l’ho testata anche su Pure Aero e ho notato che ammorbidisce molto il piatto, dona potenza, ma vuole sempre un minimo di spinta perché é un armeggio agonistico, anche se confortevole. Se desideri qualcosa di veramente morbido e molto confortevole, premesso che la Pure Aero dá il meglio con il mono, prova le starburn vortex turbo 6 1.25. Altre alternative possono essere double ar shark twice 1.25 o, sempre in casa Starburn, le Aqua Power, che donano potenza e sensazione più morbida di impatto. Tutte le corde che ti ho citato puoi montarle alla stessa tensione della BC 4S, tranne la vortex che desidera un kg in più;)

    • Ciao Gabriele, sulla blade 16×19 va molto bene, perchè la Hyper G riesce sempre a creare movimento delle corde. Troveresti un feeling solido e una buona presa degi effetti, già giocando sciolto. Alzando il ritmo troveresti sempre tanta potenza e impatto corposo, insieme al controllo che la corda riesce a dare sempre e comunque. L’estetica di solito conta poco sulle scelte delle corde, ma, in effetti, sulla blade 2015 c’è un bel richiamo di colore 😉

        • Ciao Stefano, Le hyper g possono andare sulla Blade, magari in versione 1.20, ma molto dipende da cosa cerchi nella corda. Fammi capire cosa no ti soddisfa delle Poly Tour e ti indirizzo al meglio 😉

  4. Ciao, uso ibrido reverse a 22kg 4 nodi, con vanquish sulle verticali e tour bite.1.25 sulle orizzontali e con una Head Radical IG. Adesso sono in procinto di passare ad una Yonex DR 100, perché cerco una racchetta un filo più facile e che mi permetta di difendere meglio. Che corde consiglieresti di usare? Ho 50 anni, 4.2 gioco piatto con eastern su entrambi i fondamentali, amo la palla corta e scendo a rete quando posso. Ho il gomito sensibile…grazie 1000

    • Ciao Fabio, dalle prove che ho fatto sul telaio, ho sempre avuto la sensazione che il comfort e la sensibilità non mancassero mai, anche son le corde più agonstiche. Ad essere molto sincero, trovo che la Yonex Poly Tour Pro 1.25 sia la scelta più equilibrata per tutti gli usi, ma il tuo tipo di gioco può permettersi anche un ibrido. La scelta delle corde è qualcosa di molto personale e tu vieni da un’esperienza di Ibrido Reverse che non è facile da replicare, un po’ per L’isometrico, un po’ per il fatto che cambia la rigidità del telaio e una corda più “contrastante” ti aiuterebbe a far lavorare meglio il telaio. Direi, come prima cosa, monta lo stesso setup che usi attualmente, salendo di un kg. Se non dovesse piacerti o se la pala dovesse scappare troppo, allora dovresti montare le poly tour pro 1.25 e procedere con i tentativi sui mono non troppo aggressivi.

  5. Ero indeciso perché qualcuno mi ha detto che la Yonex sconsiglia il reverse sull isometrico…ti risulta? Quindi proverò ibrido normale se come dici non cambia il confort. Uso il reverse perché le verticali in multi mi danno più morbidezza. Grazie 1000 per la velocità e già che ci sei, hai poi pubblicato il test della DR 100? Non lo trovo…

    • Ancora non ho avuto il tmpo di pubblicare il test della Dr 100. Diciamo che devo pubblicare (e scrivere) quanto prima: Yonex DR100, Donnay Fomula 100 GT 2016 Ra61, Pro One Gt 2016 Ra 60, Wilson Ultra 97, Radical Graphene Xt Pro e Zus Custom 95. Tutto già chuso e testato, ma non ancora pubblicato. Per ciò che riguarda l’ibrido reverse sull’isometrico, non so se sia sconsigliato da Yonex, ma io non lo trovo utile su un telaio che vuole favorire più gioco possibile, anche con poca massa. Fatto sta che ora hai abituato il braccio con quel tipo di incordatura. Sicuramente dovresti differenziare un po’ la tensione e fare 24/22.5 o 23/22, ma ritengo che sia più corretto l’uso in ibrido classico.

  6. ciao ho da poco preso una Yonex DR98 e attualmente la sto sperimentando con un ibrido reverse per puro “sfizio” di provare ad avere il massimo confort possibile…

    ma dovendo mettere un co-poly (come questa hyper-g) o un multi, cosa mi consiglieresti ?
    gioco dritto eastern, rovescio due mani classico, stile tuttocampo e non disdegno il doppio…
    di solito non supeor mai 23kg di tensione.

    attendo risposta grazie!

    • Ciao Fausto, sulla DR 98 la Hyper G è a suo agio, con ottimo spin e buona potenza. In generale, la DR 98 non perde feeling al variare dell’icordatura, piuttosto cambia carattere e diventa più o meno reattiva. Con la Hyper otterresti un buon mix di potenza, spin e controllo, conservando il feeling morbido del telaio.

  7. Ciao, anche io uso l’accoppiata blade 98s 2015 con revolve 1,25 (25kg verticali 24kg orizz.) e mi trovo molto bene. Ho 47 anni, ben allenato e Prevalentemente da fondo campo con colpi potenti, al pari di 3.5 o 4.1. Mi piace la sensazione “pastosa” che l’accoppiata di cui sopra mi da, ma soffro la perdita di tensione delle Revolve e la rottura ogni 8 ore massimo..: pensi che questa corda faccia al caso mio o quale mi suggeriresti ?
    Grazie

    • Ciao Francesco, sinceramente sulle spin effect tutte le corde cedono presto. Tendenzialmente le spin effect non vanno benissimo con le sagomate, meglio le lisce, 4g soft e revolve su tutte! Dai una chance a 4g soft e scendi di 1,5 kg. Alternativa valida sulle spin effect è la fluopower di starburn, che è meno dura della 4g e più compatta della revolve.

    • prossima settimana la monto e magari posto le mie impressioni

      io uso le revovle 1.30 nere a 24kg costanti
      ora per curiosità ho montato le vecchie pro hurricane 1.25 e mi sto trovando incredibilmente bene, aiutano a frenare l’eccesso di spinta della 98s e le danno maggiore progressività nella risposta

  8. provate oggi solo 15minuti sulla 98s ma ho già avuto l’impressione siano tra le migliori corde che ho provato…
    gran spin, velocità di uscita della palla ottima, feeling delle corde crisp, cioè abbastanza vivo e reattivo che fa godere l’impatto con la palla
    la palla esce davvero carica del piatto e il sono è pieno e peso, di quelli “ti faccio male”
    probabilmente il miglior poly sagomato che ho provato

  9. Ciao, come vedi queste hyper g sulla prestige pro graphene? Prediligo tensioni basse, circa 31-33DT di tensione dinamica. Ho un gioco potente, a tutto campo, alla ricerca del vincente, uso di smorzare, e con frequenti discese a rete.

    • Ciao, dovrebbe fare al caso tuo, soprattutto se preferisci l’impatto sincero e la corda potente sui medi regimi. Inutile dire che è una corda agonistica, che offre spin e controllo, ma che sa essere anche confortevole. Se cerchi un prodotto che abbia queste caratteristiche, allora ci siamo.

  10. Ciao. Volevo chiederti un consiglio: Che calibro e tensione monteresti su una pure drive 2015? Io ci ho montato la hyper G 1.20 a 23-22 kg; l’impatto è stupendo e prende un ottimo spin ma a differenza della rpm blast 1.25 riesco ad avere meno sensibilità… Il colpo tende a partirmi di più… Sulle volèe ho leggermente più difficoltà… Non so se aumentare calibro-tensione…

  11. Ciao una domanda mi faresti una classifica, secondo te, quali corde vanno meglio su una Wilson Pro staff 97 gr. 315:
    Starnuti acqua power, fluo power, Vorrei turbo6, solinco hyper G, alu power e toner poly tour Pro tutte calibro 1.25.
    Grazie in anticipo.
    Paolo

    • Ciao Paolo, diciamo che la classifica dipende dal braccio e dalle sensibilità. In generale però quelle cher ritengo più adatte sono Aqua Power, Poly Tour Pro 1.25 e Alu Power Soft. la prima per potenza e comfort, la seconda per rotondità di utilizzo, la terza per potenza e controllo.

  12. Ciao sono fabio70… Da fine anno ho abbandonato le profilate x motivi di problemi al polso( con la burn è il suo bilanciamento troppo avanti ha fatto danni)… E ho iniziato a giocare con yonex f tour 97 310… Con la quale innanzitutto non ho più male al polso e poi la trovo una racchetta molto valida… Incordo molto basso di tensione tuttora a kg 19/18 con varie corde( element/ lynz/ Razor ma che ne dici della hyper??? Calcola che cerco potenza non controllo e a tensioni minime…. Grazie

    • Ciao Fabio, ci sono aspetti della Hyper G che vanno considerati, prima di provarla. Il primo è che potenza ne offre solo se spinta, perché è una corda agonistica, con ottimo comfort, ma resta agonistica e vuole essere condotta con decisione. Ciò significa che non potenzia i telai, piuttosto offre un’uscita di palla solida quando si spinge. Il secondo aspetto è quello relativo al feeling, molto diretto, che può non piacere. Il terzo è quello che attiene alla sezione a forma di stella, che genera molto attrito tra le corde, che potrebbe lavorare male su un 16×21, decisamente fitto nella parte alta dell’ovale. Probabilmente dovresti orientarti su corde lisce, come Poly Tour Pro e Aqua Power, per ottenere un buon risultato in potenza, senza compromettere la scorrevolezza delle corde.

  13. Ciao, sono tornato al tennis dopo tanti anni di stop, e dopo alcuni tentativi, credo di essermi accasato con la mia attuale ZUS CUSTOM nera….
    Purtroppo problemi di epicondilite mi hanno spinto verso multifilamenti morbidi ed a basse tensioni (ora gioco a 19/18), anche se c’è chi ritiene che a basse tensioni vadano bene anche i monofilamenti…
    Vorrei aggiungere un po’ di peso e rotazione alla mia palla, magari con una sagomata, e leggendo la tua recensione mi sono chiesto se potrei utilizzare questa HYPER-G…. Ovviamente sempre incordata lenta come un fionda…. 😜
    Stefano

    • Ciao Stefano, le tensioni così basse non sempre aiutano con i dolori articolari, perché, non essendoci un reale contrasto della corda sulla palla, il telaio non flette e, di fatto, è come giocare con un telaio più rigido. L’alternativa reale è una corda che sappia ammortizzare bene la palla e garantire un comfort adeguato al tuo braccio. Tra i mono, le alternative sono Starburn Vortex turbo6 o le Vortex softpower, che sono ancora più morbide delle turbo6. Molti di coloro che mi seguono hanno trovato giovamento con queste corde dal comfort e dalla facilità molto elevate, senza rinunciare a spin e un discreto livello di potenza.

  14. Grazie per la pronta risposta…
    Con i problemi al gomito che vivo, ho provato a farmi un’ idea, ma non è semplice, e tu, con il tuo suggerimento mi hai ulteriormente “confuso”….
    Quindi, sulla mia Zus 16×19 da 62 ra, le Starburn a che tensione le tireresti….?
    Grazie ancora

    • Ho testato la ZuS 100 70 ra proprio con le Starburn Vortex e ho riscontrato ottima dinamica tra i 21 e i 23 kg, sempre 4 nodi. L’alternativa, più agonistica alle Vortex, può essere la Wilson Revolve, utilizzata a tensione minima di 21/20, perché il piatto della Custom 100 offre corde verticali piuttosto lunghe e il rischio di non averle in tensione c’è sempre.

    • Ciao Max, la corda può prestarsi tranquillamente anche su una profilata rigida come la Pure Drive, a patto che la tensione non sia superiore ai 23 kg, magari differenziando tra verticali e orizzontali, 23-22, per ridurre l’attrito tra le corde e avere una incordatura più viva.

  15. Ciao Fabio,
    curioso di questa nuova Solico HIPER G 1.20 ho acquistato qualche matassina da montare su una MP Prestige Xt.
    Ho pensato di montarle a bassa tensione 20/19 kg per aumentare la spinta, a queste tensioni come si comporta la HIPER G ? è corretto il mio ragionamento ?
    Ho anche SoftPower Starburn 1.20 anche questa stesso discorso …
    Grazie per la risposta.

  16. Ciao.. Incuriosito da queste corde ho acquistato un set da 12m.. Uso blade 16/19, e per ora ho ordinato calibro 1.20… Può andare bene o è meglio 1.25… (Classifica 4.1, gioco prevalente da fondo) grazie mille

    • Le Hyper sono più agonistiche e offrono un controllo superiore, come anche lo spin di altro livello. Il feeling della Solinco è meno ovattato e morbido, con una sensazione più secca e diretta con la palla, ma senza essere fastidiosa. La Aqua vince sulla potenza “in basso” e sulla facilità di gioco, con una durata in tensione di circa 7-8 ore, mentre la Hyper G arriva tranquillamente oltre le 10 ore, ancora viva e utile.

  17. Ciao, complimenti per il sito e per gli articoli! Sto acquistando una yonex dr100 300g manico L2 che mi arriverà a giorni, in cui ci monterò la solinco hyper g che tanto bene ci hai parlato. Innanzitutto secondo te come va l’accoppiata? Mi dai un po’ di info sull’incordatura… Tensioni, nodi ecc, il mio livello è di quarta buona, gioco principalmente da fondo campo, rovescio a 2 mani e mi piace colpire piatto e anche dare rotazione. Mi ha convinto l’acquisto avendo provato e trovandomi bene una test demo yonex dr100l da 285g che montava una solinco diamond rought tirata a 25kg addirittura. Attendo una tua risposta grazie anticipamente.

  18. Ciao Ale, la racchetta va bene, è solo un po’frenata in potenza rispetto alla concorrenza. La cosa è risolvibile con una corda più potente e magari con un ibrido, adoperando la Hyperg G sulle verticali, a 21 kg, mentre sulle orizzontali potresti adoperare un multi sempre solinco, X natural, ad un kg in più rispetto alle verticali. Ovviamente 4 nodi. Eviterei un full mono per dare più vitalità al piatto corde.

  19. ciao, complimenti per le info presenti sul sito, molto chiare e dettagliate. Sono un giocatore di terza categoria che da un paio di anni soffre di qualche problemino al braccio/gomito. Gioco con una pure drive e volevo sapere quale fosse un monofilo “gentile” che si possa ben adattare al mio telaio. La priorità ovviamente è sulla morbidezza e comfort. grazie mille e buon lavoro!

    • Ciao, ti ringrazio per i complimenti, cerco di fare sempre del mio meglio per essere chiaro, esaustivo ed utile. Su Pure Drive, data la rigidità, non è facile scegliere una corda che dia comfort, senza andare a pescare tra i multifilo per creare un ibrido. In ogni caso, mi servirebbe capire i parametri della tua attuale incordatura, prima di poterti dare un consiglio. Sarebbe anche bene che mi raccontassi qualcosa del tuo gioco, così da poter massimizzare il consiglio anche evitando di danneggiare il tuo tennis 😉

  20. allora, attualmente gioco con corda wilson polypro 1.25 mm (24-25 kg). era una matassa avanzata da un contratto wilson. devo dire che non mi trovo molto bene con questo tipo di corda, anche perchè ho notato il riaffiorare di qualche doloretto al braccio. in precedenza avevo provato le tour bite 1,25 e mi ero trovato abbastanza bene. Ora vorrei capire se devo definitivamente abbandonare il monofilo a vantaggio di multifilo, oppure se esisteva un monofilo morbido che desse comfort, anche ovviamente a scapito di altre caratteristiche. il mio gioco prevede un dritto in top spin, il rovescio lo gioco in back o comunque non con molta rotazione, mentre sul servizio cerco molto l’effetto kick.
    grazie ancora per la consulenza!

    • Di fatto stai utilizzando, ed hai utilizzato, corde abbastanza rigide e non mi sorpende che, alla lunga, ti abbiano dato fastidio. Tra le corde più morbide, monofilo, mi sento di consigliarti le Dyreex starblast, Satrburn vortex turbo 6 e soft power, Polyfibre Rapid e Double Ar shark twice. Tutte hanno ottima presa dello spin e una buona spinta.

  21. ciao , su una prince textreme 100p , con gioco variato e swing ampio e semipiatto , quale consiglieresti tra hyper-g 1.20 , max power 1.25 , tour bite 1.25 , hawk touch 1.25 ? ( corde attualmente a mia disposizione) . Cerco tanto controllo , abbastanza spin , e una potenza media -bassa. Grazie

    • Ciao Albe, direi proprio la Hyper-G 1.20, senza salire troppo con la tensione e lasciando lo spazio e il modo alla corda per oscillare a dovere. In alternativa, potresti anche provare la Tour Bite, ad un kg meno rispetto alla Hyper G.

  22. Ciao, come le vedresti sulla Head Extreme xt pro e semmai in che calibro/tensione. Sono un 4.6 che non ama scambiare, appena posso spingo, smorzo e attacco a rete, anche sul servizio. Gomito delicato però, l’anno scorso epicondilite! Grazie

    • Al di là di tutto, non benissimo, perchè la Hyper tende ad essere secca e la Extreme idem. Probabilmente un mono più pastoso sarebbe la soluzione migliore. Per il gomito, invece, sarebbe sacrosant almeno un ibrido 😉

  23. Allora ti stuzzico: Revolve, Lynx, Vortex Turbo 6 o mm tipo Element? 4 nodi a 23/22? Anche per capire le differenze con la Hyper, che ho provato sulla Extreme pro a 22/21 con un risultato buono ma un po’ troppo ‘agonistico’, bisogna picchiare forte e il braccio ne risente. Grazie ancora!

    • Allora, puoi ibridare la Hyper, con un multi 1.30, oppure prova la Vortex turbo 6 a 22/22. Sulla Extreme, che ha il piatto così largo, non differenziare la tensione tra verticali e orizzontali, perchè ne risente il controllo. Potresti provare anche le Revolve 1.25 a 21/21.

      • Grazie ancora, l’ultima domanda: mi sembra di capire che escludi i multimono, almeno su questa racchetta. C’è un motivo? Non li ho mai provati ma sarei curioso, le caratteristiche mi intrigano parecchio.

        • Penso che i multimono non siano redditizi e sono sicuramente meno gestibili rispetto ad un ibrido. Il discorso è legato al fatto che la corda ha una singola proprietà, non reagisce come un mono e nemmeno come un multi, é una via di mezzo molto lontana dalla sensazione del mono da controllo, non può dare lo stesso spin e, allo stesso tempo, non è morbida come un multi. Non lo escludo, a patto di utilizzare un 18×20 dove il mono é troppo e il multi non dà sufficiente spin, ma l’ibrido é una soluzione migliore sotto molti punti di vista.

  24. Ciao sono Giulio , potrebbe andare questa corda sulla mia Wilson pro Open 100? Di solito monto Revolve 1,25 a 22 kg , non mi ci trovo male ma vorrei avere un po più di spin e controllo sulla palla. Ultimamente ho montato le Signun pro Tornado 1.29 sempre 22 kg, gran bella corda secondo me ma troppo rigida , ci vuole un braccio molto allenato e soprattutto giovane!!
    Grazie della disponibilità e della competenza , un saluto.

    • Ciao Giulio, la Hyper G può andare bene, ma rende il feeling più secco. Potresti montarla a 21 kg e trovare un buon livello di potenza e di spin. Non avere paura di scendere con la tensione delle corde, perchè le HYper lavorano bene a tensioni più basse dei 20 kg.

  25. Ciao Fabio, innanzitutto complimenti per la tua competenza nel settore. Premetto che sono un giocatore over 45 di classifica 4.1, ho un gioco regolare da fondocampo (a rete solo per chiudere i punti già fatti), i miei punti di forza sono la regolarità di gioco (pochi errori gratuiti), il diritto profondo, con una rotazione spin buona ma non esasperata, un ottimo back di rovescio, anch’esso molto profondo, sicuramente più sicuro del rovescio in top spin (discreto ma più falloso). Fatta tale premessa, vorrei chiederti un consiglio: ho già provato le SOLINCO HYPER G e devo dire che mi sono trovato ottimamente. Vorrei però provare anche le SOLINCO TOUR BITE, di cui ho sentito ottime recensioni. Al riguardo cosa mi consigli? Ho letto tra le precedenti recensioni che per queste ultime corde tu consigli una tensione di un kg. inferiore rispetto alle HYPER G, quindi, se faccio incordare normalmente a 24 KG dovrei diminuire la tensione a 23 KG? Rappresento che gioco con racchette TECNIFIBRE T-FIGHT DYNACORE SERIES 3 (comprate dopo aver letto la tua eccellente recensione in merito). Grazie in anticipo per la risposta.

    • Ciao Roberto, benvenuto nel blog. Sicuramente adoperi unatensione alta e sarebbe preferibile scendere di un kg rispetto a quanto usi adesso. considera che le Tour bite sono più rigide e, in assoluto, più agonistiche delle Hyper G, con un livello di spin più marcato e minore potenza. Tra le due, sulla T-figh, la Hyper è sicuramente più adatta e ti consiglio di restare su questa. Nulla vieta che tu possa provare, ma dai una chance anche alla Tecnifibre 4S, che è quadrata come la Tour bite, ma più morbida ed elastica.

      • Grazie Fabio, sicuramente seguirò i tuoi consigli. Intanto provo la Tour Bite con tensione 23 kg come da te consigliato, successivamente seguirò il tuo consiglio e proverò la Tecnifibre 4S (anche per tali corde devo restare su 23 kg o lascio la tensione a 24 kg, con la quale gioco normalmente?). Per quanto riguarda il diametro, io opto sempre per 1,25mm, va bene anche per le 4S? Grazie ancora e buona giornata

  26. Ciao Fabio, ti scrivo nuovamente per dirti che ho provato le SOLINCO TOUR BITE con una tensione di un Kg inferiore rispetto a quella che normalmente utilizzo (da 24 a 23 Kg), come da tuo consiglio. Probabilmente la TOUR BITE è una corda più impegnativa rispetto alla HYPER G, ho notato che spinge di più ma al contempo controlla un po’ meno. E’ innegabile che siano entrambe eccellenti corde, unico problema è che per quanto mi riguarda, sono forse troppo rigide, infatti ultimamente stò accusando problemi al polso (e di riflesso anche al gomito). Inoltre, come da te suggerito, vorrei provare le TECNIFIBRE 4S, però temo che anche queste corde possano essere troppo rigide. In alternativa, potresti consigliarmi una corda che sia performante come quelle citate ma allo stesso tempo siano più morbide e confortevoli? Gioco con una racchetta TECNIFIBRE 315 Series 3 DYNACORE. Infine, per quanto riguarda la tensione delle corde, temo che se dovessi scendere a 22 o 21 Kg non riuscirei più a controllare bene la palla (gioco molto profondo, con colpi che finiscono a ridosso delle righe, utilizzando spesso anche la palla corta per chiudere il punto, circostanza favorita proprio dal fatto di costringere l’avversario a giocare dietro la riga di fondo campo). Grazie per ogni tuo consiglio e suggerimento al riguardo. Buon anno.

    • Ciao Roberto, ti rinnovo l’invito a provare le 4S, perchè sono morbide e consentono una tensione di 22/23 kg, senza problemi. Sullo stesso genere, ti consiglio anche le StringLab Aauuz, nel calibro 1.25, che sto testando con molta soddisfazione, riscontrando comfort, potenza e controllo. Altrimenti, in Casa String-Kong, le Gorill-1 1.24, sempre elastiche e comfortevoli, ma dall’ottimo spin e spinta. Prima di tutto, prova le 4S a 22 kg. Buon anno anche a te, fami sapere come procede.

  27. Ciao Fabio, seguendo il tuo consiglio, ho provato le corde Tecnifibre Black Code 4S sulla mia racchetta Tecnifibre TFight 315 Dynacore. Che dire, effettivamente sono ottime corde, molto confortevoli e morbide. Probabilmente, essendo abituato a tensioni più alte (con la Solinco Hyper G gioco con tensione 24Kg), non avrei dovuto tirarle a 22 Kg, perchè a fronte di una maggiore potenza e comfort, ne ho risentito un po’ dal punto di vista del controllo (colpi che escono di poco oltre la linea di fondo oppure palle corte che mi vengono troppo “lunghe”, etc…). Forse avrei dovuto salire leggermente di tensione, magari a 23 Kg, cosa ne pensi?

    • Come ti dicevo, è una delle migliori combinazioni possibili su T-fight e si presta bene su molti altri telai. Puoi lavorare sulla tensione, oppure trovare un compromesso con il tuo gioco, sfruttando la spinta della corda. In ogni caso, non salirei oltre i 23 kg, per non togliere il feeling morbido con palla e matenere l’ottimo spin naturale della 4S. Prova con i 23 kg e vediamo come evolve.

  28. Queste HYPER G mi fanno gola quasi quasi le provo sulla mia donnay JHT PENNETTA, ho provato le head linx 1.25 tirate 18/17 e mi sono piaciute veramente tanto ma prima di scegliere proverei anche le HYPER G come solito a tensioni bassissime. Cosa ne pensi possono andare bene su un telaio cosi?

    • Si, assolutamente, tieni presente che Hmasport propone anche le Diadem, che sono molto simili e che ho testato direttamente sulle jht, trovandole ottime davvero. Il modello è la solstice, disponibile in Pro e Power, meglio la Power nel tuo caso. In più, sempre di Diadem, ti consiglio le Elite XT, che sto testando proprio in questo momento e le trovo particolarmente adatte alle racchette classiche.

  29. Devo dire che le diadem le avevo gi addocchiate un po di tempo fa e se mi dici che vanno bene sento Gabriele e ne passo a prendere una matassina. Per le elite XT ho visto che fanno addirittura la 18 da 1.15. A quando una tua bella e sempre precisa recensione di diadem???

  30. Come vedi su un telaio donnay jht un ibrido reverse singut babolat 1.30 vert. e le Diadem power 1.25 orizz tirate 20/17? Devo dirti che ho provato questa configurazione con le softpower6 1.25 e mi sono trovato bene, ero curioso di provare le diadem in ibrido pero normale per avere un po piu di spin. Puo funzionare?

    • Ciao Max, potresti optare anche per la 1.25, perchè lacorda ha una sensazione secca e la 1.30 potrebbe togliere il feeling gisuto al telaio. Come tensione, per la versione 1.25 massio a 23 kg, ma tranquillamente anche a 22, mentre per la 1.30, tra 21 e 22 kg.

    • Ciao e benvenuto nel Blog!
      Si, sulle classiche va meglio che sulle profilate e non ha il sound metallico tipico della tour bite, è più cupo e secco. Come tensione, adopera la stessa che utilizzi con la bite, almeno in partenza.

        • Puoi adoperarla tranquillamente anche subito, dipende da come preferisci avere le corde. Con tutta la tecnologia inserita oggi negli armeggi, l’utilizzo e la resa varia a seconda anche del tempo di riposo che dai alle corde. Ma se lavori senza prestretch, va bene anche subito, giusto il tempo di farla assestare, chiaramente la sentirai leggermente più reattiva.

          • ok! portata a incordare, domani la ritiro e vediamo come va..!
            per la gemella pensavo di fare una prova con un ibrido hyper/velocity (ne ho una matassina avanzante) . come lo vedi? e soprattutto a che tensioni?

          • L’ibrido tra Hyper e velocity è sostenibile, per quanto il multi non sia il massimo della prestazione. Prova un Gibbon di String Kong, prezzo simile, ma altro livello di resa.

Lascia un commento