La scelta della racchetta (Video)

La scelta della racchetta, croce e delizia per tanti appassionati. Scelgiere una racchetta significa non solo trovare uno sfogo alla propria identità tennistica, ma anche ricercare un supporto reale per il nostro gioco.

Per fare ciò, occorre fare un’attenta analisi del nostro tennis, tra livello e tipologia, per indirizzarci verso un range di racchette utili. Fatto ciò, l’analisi deve continuare basandosi su come un telaio può completare il nostro tennis. Il tennis è uno sport che si pratica in agilità e completezza tecnica, quindi un telaio eccessivamente tecnico non fa altro che ridurre il nostro potenziale in campo.

Inoltre, molti pensano che un telaio sia in grado di farci giocare meglio, ma la realtà è che la racchetta giusta ci fa avvicinare al nostro 100% di tecnica posseduta, mentre un telaio inadatto, per poca o troppa consistenza, può ridurre drasticamente questa percentuale e impattare brutalmente sulla resa in campo.

La scelta della racchetta è soprattutto autocritica!

 

2 Commenti su La scelta della racchetta (Video)

  1. Colgo l’invito per fare la domanda del secolo: quale può essere il telaio che aiuta il rovescio in top spin e che dia una mano nella spinta? Il dritto ed il servizio vanno bene.

    • La domanda è molto complessa, se non è contestualizzata. Il maggiore spin nasce da diversi fattori come Velocità di esecuzione, quindi deve essere maneggevole, massa disponibile, ma non eccessiva per non rallentare il braccio, pattern adeguatamente aperto, per tenere dentro la palla, oppure leggermente più chiuso se si impatta davvero forte, poi il bilanciamento che consenta pienezza della testa. Ma sono tutti parametri che variano da braccio a braccio, impossibile dare una risposta concreta ed indicare una sola racchetta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »