Head Graphene Touch Prestige MP

Head Prestige è la linea di racchette più tecniche e più classiche dell’azienda Austriaca e non solo. Prestige è uno dei nomi più altisonanti nel panorama delle racchette da tennis e tutti i telai di questa famiglia hanno una stretta connessione con l’agonismo, la precisione e la prestazione nonché il fascino da attrezzatura di alto profilo. Con la recente aggiunta del Graphene Touch, la ricerca di una maggiore modernità e di maggiore prestazione l’offerta di varianti è divenuta nettamente più ampia, con Prestige S, Prestige Tour, Prestige Mid, Prestige Pro e, infine, la protagonista di questa recensione Graphene Touch Prestige MP, la racchetta più fedele alla tradizione Prestige.

Headsize 95 inch2
Peso 320 g
Schema corde 18×20
Bilanciamento 310 mm
Swingweight (incordata) 323 kgcmq
Rigidità 64 RA
Profilo 20 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica della Prestige MP è dominata dal nero a sull’intera struttura, satinato nella zona centrale e un disegno asimmetrico del piatto corde, dove si nota una finitura lucida, tridimensionale, realizzata sempre in nero, di diverse intensità e profondità, cangiante e capace di catturare molta luce. C’è un gioco tra satinato e lucido, che crea un aspetto indubbiamente di classe, rigoroso e movimentato allo stesso tempo. Sugli steli c’è un inserto, sempre asimmetrico, di colore grigio titanio, satinato, che dona movimento agli steli convessi, molto aperti nella congiunzione con il piatto e stretti al manico. Il rosso fluo, che crea una linea centrale all’interno del piatto, va a completare un telaio che ha stile e che si presenta anche cattivo nell’estetica. Pochi fronzoli ancora, sempre in rosso, e una piccola serigrafia in oro che recita “on tour since 1987”, completano l’estetica della Prestige MP, che va ad avvolgere delle forme invariate rispetto ai modelli passati, nonostante la grandezza nominale del piatto sia variata da 98 a 95. Steli convessi, attacco al manico sottile, sia nella vista frontale che laterale, e piatto corde regolare, più lungo che largo, sono gli elementi tipici del top di gamma Head, che si riconosce a prima vista, indipendentemente dai nuovi colori. Bellissimo il cap lungo, che avvolge tutta la testa del telaio, sempre in colore nero, che funge anche da elemento stabilizzante, mentre al manico, sulla consueta forma, data i pallets TK82, c’è un Hydrosorb Pro Grip, un prodotto che punta al comfort ed a replicare piuttosto bene la forma del manico sottostante. Abbastanza sensibile, crea un tappo pronunciato, fino alla fine del fondello. L’estetica è da racchetta vera, eclettica, bella e contenuta nelle sue proporzioni, tra piatto mid-plus e profilo sottile e regolare.

2 Trackback & Pingback

  1. Head Graphene Touch Prestige Pro - TennisTaste.com
  2. Head Graphene Touch Prestige Tour - TennisTaste.com

Lascia un commento

Translate »