Head Graphene Touch Prestige Mid

Prestige Mid è un mito assoluto in casa Head. Un nome che evoca immediatamente il modello di maggior successo, Prestige Classic 600, che ha dato vita ad una serie di modelli successivi, tra cui la Prestige MP, di grandissimo successo, con prestazioni da vero telaio agonistico. Se negli ultimi anni una vera Prestige Mid mancava all’appello, oggi, con l’aggiornamento della linea al Graphene Touch, Head ripropone questa variante, con una serie di soluzioni tecniche per renderla più adatta ai tempi tennistici che viviamo. Insieme a Prestige Mp, Prestige Pro, Prestige Tour e Prestige S, torna, in grande stile, Head Graphene Touch Prestige Mid.

Headsize 93 inch2
Peso 320 g
Schema corde 16×19
Bilanciamento 310 mm
Swingweight (incordata) 327 kgcmq
Rigidità 60 RA
Profilo 20 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica della Graphene Touch Prestige Mid riprende la nuova livrea su base nera, votata all’eleganza e all’immagine seria e cattiva del telaio. Il nero Satinato domina tutta la struttura, con un inserto lucido asimmetrico che impreziosisce il piatto. Questa è una finitura molto particolare su base olografica, di un colore misto tra il nero e l’amaranto, il colore delle prestige storiche, che cattura molta luce e dona un aspetto premium al telaio. Le serigrafie che completano il nuovo vestito della Prestige Mid sono di un rosso fluo, satinato e lucido, a seconda che sia all’esterno del telaio o nell’interno del piatto corde. Il rosso crea un altro punto di luce, insieme al fascione, sempre asimmetrico, che attraversa gli steli in obliquo, realizzato in grigio titanio. La forma del telaio è piuttosto affusolata, con gli steli arcuati e ben convessi, che si vanno ad incastonare su un piatto corde da 93 pollici reali. Il piatto bisogna guardarlo bene per capire che si tratti di un 93 pollici, non sembra così piccolo, merito di una testa volutamente più larga rispetto ai mid storici da 90. Non c’è il cap lungo, è l’unica Prestige ad avere un bumper corto, che copre solo la testa e forma un leggerissimo binario all’esterno dei grommets, a protezione delle corde, ma non del telaio. Al manico, sulla conosciuta e apprezzata forma, data dai pallets TK87, troviamo un Grip Hydrosorb Pro, il più solido dei grip Head, che forma un tappo sostanzioso. Il fondello è quello tipico di Head, con lo sportellino ovale, destinato ad equipaggiare il Tennis Sensor (presto la recensione anche di questo bel giocattolo).

4 Commenti su Head Graphene Touch Prestige Mid

  1. CIAo Fabio e complimenti per la solita precisa e professionale recensione! Ti chiedo una cosa per capire se ho fatto bene: ho fatto contratto head e dovendo scegliere il telaio un po’ al buio non avendone potuto testare prima le nuove prestige touch ho optato per la pro anche se ero indeciso sopratutto con la mp. Secondo te ho fatto la scelta giusta per il mio gioco old style? Dovrebbe essere quella con la maggiore propensione alla spinta e al gioco moderno ma mantenendo impronta classica della prestige o sbaglio? E come corda ho optato per la hawk rough da usare in full o magari ibrido con budello,scelta giusta? Grazie per i consigli che mi darai!

    • Ciao, diciamo subito che, tra le Prestige, essendo tutte votate al controllo e al feeling, il gioco classico non è un problema. La scelta della Pro, che è solitamente la versione con maggiore inerzia, è giusta per al questione spinta e rotazioni, quindi penso tu abbia fatto bene. Non è morbidissima come le versioni MP e mid, ma è abbastanza più consistente in potenza e pesantezza di palla. Per quanto riguada le corde, avrei scelto una corda liscia, sempre Hawk, ma in versione touch e in calibro 1.20 o 1.25, per lasciare movimento alle corde verticali, visto che, anche se si tratta di un 16×19,non è sicuramente un pattern apertissimo, ma regolare e sospeso per dare potenza. Invece, la Rough si rivelerà ottima nel caso in cui decidessi di adoperarla in ibrido, anche conuna semplice Velocity MLT.

  2. A volte ritornano… diciamo che il piatto 600 non poteva mancare nella “famiglia Prestige”, un classico, diciamo quasi da acquistare anche solo per collezione o per il gusto di provare un feeling diverso old style… Un abbinamento ad hoc potrebbe essere con un budello, un multifilo pastoso o un monofilo ma a tensioni basse, molto basse… in nome dei vecchi tempi…
    Sempre complimenti per le tue recensioni sempre precise e puntuali.
    Sei diventato un vero e solido riferimento per gli appassionati come per gli agonisti.
    Grazie Fabio

4 Trackback & Pingback

  1. Head Graphene Touch Prestige S - TennisTaste.com
  2. Head Graphene Touch Prestige Pro - TennisTaste.com
  3. Head Graphene Touch Prestige MP - TennisTaste.com
  4. Head Graphene Touch Prestige Tour - TennisTaste.com

Lascia un commento

Translate »