fbpx
sostienimi con la tua donazione, basta poco!

racchetta per donna

Questo argomento contiene 18 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  TennisTaste 4 mesi, 3 settimane fa.

Stai vedendo 19 articoli - dal 1 a 19 (di 19 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #7105

    Katya
    Partecipante

    Salve,
    Ho iniziato a giocare con una pure drive Wimbledon da 285g che ho dovuto quasi subito customizzare portando il peso a 295g perché la trovavo troppo leggerà, instabile e con poca spinta, e’il secondo/terzo anno di gioco e ho acquisito una tecnica che mi richiede un passaggio da quarta a terza categoria perciò ho la necessità di cambiare racchetta. Ho provato la Head Extreme mp con cui mi sono trovata molto bene in termini di potenza,back, spin ed effetti dovendo agire un po’ sul controllo, ho provato la Radical Mp che e’piu’ performante nei colpi piatti , più precisa e abbastanza maneggevole ma con meno spinta e spin della extreme, ho provato la Ezone 100 di cui ho apprezzato la stabilità di colpo ma ho dovuto constatare la poca maneggevolezza visto che non ho un braccio potente dato anche il mio peso di 51 kg su 163 di altezza ma e’un braccio che ha una buona velocità di esecuzione e un discreto controllo, vorrei provare la strike 100 e la burn 100 perché’probabilmente avendo un gioco a tutto campo, vario, con colpi sia di spin che piatti, prediligendo chiusura da fondo e discesa a rete, non mi permette di fare ancora una scelta decisa tra una racchetta classifica o profilata.spero di essere stata chiara e spero di ricevere qc consiglio

    #7106

    Katya
    Partecipante

    Ps come corde uso un monofilamento morbido yonex tirato a 22/21, ho sempre usato il mono e mai il multifilamento

    #7118

    Katya
    Partecipante

    Salve,
    Le riscrivo perché ho fatto un passo avanti nella prova racchetta decidendo di escludere le racchette di peso 300g in quanto mi affaticano troppo il braccio. Vorrei qualche consiglio sulle racchette da 290/295g , io ho individuato la head Radical Mp, la Head Prestige s, la Wilson prostaff 97l, la babolat Pure Strike sv, la Yonex VCore pro (eventualmente la yonex dr98l o Ezone 98 da customizzare avendo un peso di 285g). Cerco una racchetta maneggevole che mi permette velocità di esecuzione e spostamento ma che allo stesso tempo mi garantisca una buona spinta e stabilità, che faciliti il back e lo spin ma non pretenda un gioco esclusivamente in spin usando io anche colpi piatti, abbia una buona performance a rete e precisione da fondo per permettermi colpi di chiusura. In un video, inoltre, ho sentito parlare di racchetta ibrida vorrei saperne di più e capire se può essere consona alle mie richieste. Individuato il telaio più adatto a me mi concentrerò sul discorso corde. Mi auguro possa consigliarmi e aiutarmi in questa mia impresa…

    #7125

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Ciao Katya e benvenuta nel Blog.
    Perdona il tempo di attesa, ma è stato un weekend molto intenso con gli ultimi test.
    Ho letto con attenzione quanto scrivi ed eliminerei immediatamente la Burn 100, che, come la Ezone, è ingombrante da muovere.
    Quanto alla Pro Staff 97L, potrebbe darti benefici in termini di varietà di gioco, ma non è un telaio dalla potenza elevata, pur spingendo discretamente per il peso, ma devi considerare che il piatto da 97 e il profilo più sottile impongono che il braccio sia preciso e che metta del suo per dare potenza definitiva. Un discorso simile si può fare per la Yonex Vcore Pro 100, che dà soprattutto feeling, controllo e spin, ma la potenza non è il suo carattere principale. La Prestige S, invece, spinge di più, ma il piatto è meno tollerante e l’inerzia non è bassa, anzi è la più alta tra tutte quelle menzionate. Ha il vantaggio di scorrere molto velocemente in aria, ma è una scelta molto tecnica.
    Quanto alla Strike VS, devi considerare che spinge, vero, ma è un telaio che pretende braccio, essenso una classica agonistica leggera. La Strike 100, invece, potrebbe essere un’ottima scelta in quanto è proprio una via di mezzo tra una profialta e una classica, con una bella potenza gratuita a disposizione e un buon mix di controllo e rotazioni. Nell’immediato ti consiglio questa, incordata con un mono RPM Rough a non più di 21/21 kg, per lasciare potenza ed estensione delle corde in modo naturale.
    Insieme alla Strike 100, potresti prendere in considerazione Tencifibre T-fight 300 DCS3 e Babolat Pure Drive 2018, entrambe votate alla velocità di esecuzione, ma senza richiedere troppa tecnica o troppa potenza dal braccio.

    #7128

    Katya
    Partecipante

    Grazie per la risposta e per il benvenuto!complimenti per il sito che seguo con interesse!mi scuso forse ho fatto un po’ di confusione con i tanti messaggi inviati e i nomi delle racchette…il mio braccio non tollera le 300g quali da te indicate e prediligo il piatto 98…riguardo a potenza e controllo, spin e gioco piatto sto cercando un giusto mix quindi credo che devo considerare un’inerzia non bassissima e magari poi agire sulle corde…
    il consiglio che vorrei riguarda la scelta e la prova tra head Radical Mp da 295g che ho già provato con discreta soddisfazione e un modello di yonex tra la Ezone 98 e la dr98l da 285g da customizzare salendo un po’ di peso( o valutare la stessa con piatto 100 285g) o la Yonex VCore duel g alpha da 290g perché provando la yonex Ezone 100 da 300g anche se di peso sbagliato per me ho apprezzato il telaio come alternativa alla head . Vorrei capire se sono racchette che si adattano alle esigenze di gioco da me descritto…Come ultima scelta avevo individuato la Pure Strike vs da 295g e la prostaff 97l da 290g che mi pare di aver capito sconsigli . La prestige s da 295g ho notato che ha un’inerzia un punto più alta della radical ma ahimè ha un piatto 95 quindi temo eccessivamente piccolo. Spero questa volta di essere stata più chiara e di ricevere qc feedback per prendere qc altra racchetta in prova prima di decidere l’acquisto

    #7134

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Il peso, nella categoria 290-300 grammi conta davvero poco e contano invece altri fattori come la polarizzazione e l’inerzia. Tra quelle che citi, sicuramente la ezone 98 285, che non è leggerissima in mano, può darti grandi soddisfazioni, mentre la 100 da 300 è tutt’altro telaio, più ingobrante e con profilo nettamente più spesso, che mi pare di capire non desideri. Se hai trovato, poi, beneficio con la Radical MP, che non è una classica pura, viste il profilo variabile, escludi anche la VCore Pro 97 290 grammi, che è molto più impegnativa dal punto di vista della spinta. Mentre riprenderei, allora, in considerazione la Wilson Pro Staff 97L, che è una concorrente della Radical MP, ma con un pattern molto più propenso a rilasciare spin facile.

    #7135

    Katya
    Partecipante

    Grazie dei consigli, concordo nel provare la Ezone 98 e la prostaff97l , magari dopo la prova ti scrivo qualche feedback sperando che tra le tre(considerando anche la Radical Mp)io riesca a trovare e scegliere la racchetta più adatta a me …ti chiederò poi come incordarla…un’ultima domanda per il momento secondo te chiedo la prova della Ezone 98 o della ezone 100 sempre da 285g?

    #7141

    Katya
    Partecipante

    Ciao,
    ho dovuto constatare che avevi ragione quando hai detto che tra le racchette 290/300 contano la polarizzazione e l’inerzia più del peso , avevo escluso le racchette da 300g ma la Ezone 100 e la strike 100 mi hanno fatto ricredere , potresti spiegarmi meglio il
    concetto?La mia attuale preferenza e’la ezone 100 come prima (l’ho trovata stabile, potente, precisa e anche abbastanza maneggevole), la Radical Mp come seconda, la strike 100 come terza avendo escluso Head Extreme mp e pure drive. Dalle prove credo di aver capito che prediligo una semiprofilata maneggevole, stabile e potente che mi permetta gioco a tutto campo con cambi di ritmo e discesa a rete. Vorrei fare ancora qc altra prova per essere sicura e vorrei provare la Ezone 98 da 285g (eventualmente da customizzare)e la prostaff 97l secondo te ha senso?o visti i miei feedback ha qc altra racchetta da consigliarmi in prova?spero in una tua risposta perché i tuoi consigli sono stati molto utili a uscire dal caos …

    #7143

    Katya
    Partecipante

    Ps visto che venivo da una racchetta sbagliata per il mio gioco credo di aver capito meglio cosa voglio potenza e controllo, un buon back, facilità in battuta, cambio di ritmo e precisione , gioco a rete e maneggevolezza , stabilità all’impatto, prediligo il piatto con leggero spin

    #7163

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Polarizzazione significa,in buona sostanza, massa alle estremità più che al centro. Puoi ottenere un telaio da 300 grammi bilanciato a 32 con una massa più o meno posta ai poli, manico e testa. Con un peso più accentato versoil cuor, avrai un telaio più maneggevole e facile da gestire, ma meno esplosivo in generale, mentre con la polarizzazione aumenti tutte le caratteristiche dinamiche di potenza e spin, oltre che di solidità di impatto. Ciò non significa che sia sempre meglio la polarizzazione, ma solo che un telaio, anche se apparentemente dello stello livello di peso, può essere molto più potente o agonistico.
    Considerando che la Yonex ti ha soddisfatto, ed essendo un telaio polarizzato, ma non estremo, oltre che una prima della classe insime alla Pure Drive, direi che non sarebbe un ripiego, ma una prima scelta. Ha tutto quello che cerchi, con anche una facilità di uscita dal piatto sia in spin che piatto, con preferenza vero le rotazioni. Spesso risulta ingombrante nei movimenti, ma evidentemente, sulle leve non troppo lunghe non hai problemi a gestirla.
    La radical, invece, è meno polarizzata ancora, più neutra e votata al controllo e allo swing facile. Ha minore spin, ma un bel back comunicativo e una bella sensazione di impatto. Non tollera come la Ezone, ma si lascia apprezzare ugualmente per la facilità di accelerazione, che limita gli impatti poco precisi.
    Quanto alla Strike, è la più votata allo spin delle tre, con un livello di sensibilità vicino a quello della Radical, ma con una necessità maggiore di rotazioni a controllo. Per un gioco piatto te la sconsiglio, ma se varii molto l’intensità delle rotazioni, pu essere una grande alleata.

    #7191

    Katya
    Partecipante

    Ti ringrazio delle risposte e mi scuso perché da neofita sono stata confusionaria e ti ho riempito di domande, ti chiedo ancora un po’ di pazienza…Mi sono ritrovata molto nei tuoi consigli e grazie alle prove ho escluso varie racchette tra profilate semiprofilata e classiche (extreme, pure drive, pure strike , pro staff 97l, radical mp ) e sono rimasta positivamente colpita dalla yonex e dal piatto isometrico.
    La Ezone 100 da 300g mi e’piaciuta molto anche se e’al limite di peso e maneggevolezza perciò ho pensato di provare la Ezone 100 285g per cercare di avere prestazioni simili con più maneggevolezza e swing
    1)come posso customizzarla?e quali corde usare? Ho letto nel tuo blog che consigliavi 5g al manico e 2g in testa credo che così ridurrei il bilanciamento a 32(invece di 32,5) e aumenterei l inerzia che essendo 310 e’un po troppo bassina
    2) vorrei infine provare anche la semiprofilata ezone 98 da 285g come customizzarla?e quali corde?
    3)che differenza avrei tra le due Ezone?
    Ti ricordo che il mio gioco e’ vario (piatto, spin, discesa a rete,

    #7192

    Katya
    Partecipante

    back)ed e’fatto di variazioni di ritmo con chiusure da fondo e attacchi e dalla racchetta vorrei un mix di piatto e spin, un mix di potenza e controllo, precisione e stabilità di impatto, buona maneggevolezza e swing …
    Spero in una tua risposta e nuovi consigli perché sono alla scelta finale tra le tre Ezone …

    #7193

    Katya
    Partecipante

    , back)ed e’fatto di variazioni sin ritmo con chiusure da fondo e attacchi e dalla racchetta vorrei un mix di piatto e spin, un mix di potenza e controllo, precisione e stabilità di impatto , buona manegevolezza e swing
    Spero in una tua risposta e nuovi consigli perché sono alla scelta finale tra le tre Ezone

    #7208

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    La scelta della Ezone 100 285 è molto giusta per una donna che vuole avere un telaio solido, ma non estremamente faticoso. Per il momento, non farei nessun intervento di custom, che consiglio, invece, solo dopo un’opportuno test prolungato in campo e aver verificato eccessiva legegrezza, che la EZone 100 285 non presenta, te lo assicuro.
    Come corde, monta un multifilo solido, come Head Velocity Mlt 1.30, a 23/22, oppure Yonex Dynawire, String Project Gold, String Kong Bonobo, tutti multi dalle prestazioni belligeranti.
    Quanto, invece, alla differenza tra Ezone 100 e 98, c’è ed è tanta nella richiesta tencica. La 98 è una racchetta esigente in spinta e tecnica, che gratifica solo dopo un certo livello di gioco. La Versione 285 non è faticosissima, ma è innegabile che la 100 sia più solida, più potente e più capace di variazioni di gioco concrete. La 98 305 grammi funziona benissimo ed è uno dei migliori telai della sua categoria, quanto a completezza, ma la sua fortuna sta anche nella massa, che la pone fuori portata di molti appassionati. La versione leggera conserva la sua tecnicità, la sua connessione alla palla, ma non la sua spinta. Ecco perché non la consiglierei ad una donna, ma piuttosto ad un uomo, che cerca sempre il colpo in spinta.

    #7234

    Katya
    Partecipante

    Ho fatto tesoro dei tuoi consigli e ho provato la Ezone 100 285g senza custom e ho trovato una racchetta maneggevole e solida nonostante il peso non elevato ovviamente non ha la stabilità, potenza e controllo e spin della versione da 300g …
    1)volevo chiederti consigli sul custom per acquisire un po’ più di parametri della versione da 300g e avere una palla più complessa e pesante per l’avversario senza perdere di controllo ( 5g al manico e 2g in testa oppure 4g ore 3/9 e 2g al manico oppure altro ancora…)
    2) nel caso volessi usare un monofilamento a cui sono da sempre abituata che corde mi consigli?
    3)se ho capito bene per la Ezone 98 da 285g mi escludi di fare una prova?
    4)Leggendo sul tuo blog ho deciso di polarizzare la mia pure drive team da 285g con 5g al manico e 2g in testa e per la prima volta ho trovato feeling con la mia racchetta tanto da sembrarmi un po’ simile alla Ezone 100 e farmi venire dubbi di acquisto anche se il piatto isometrico mi ha conquistata …non so se per te dico eresie…
    Grazie ancora per le tue preziose risposte

    #7255

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Come avrai potuto notare, la Ezone 100 285 è un telaio molto interessante, che compensa la minore massa con la maggiore velocità di esecuzione.
    Inizialmente, però, la proverei da stock, variando un po’ di corde e cercando un armeggio che sappia dare potenza e rotazioni in abbondanza. Fatto ciò, se aoncora dovessi sentire necessità di maggiore massa, andrei su 5 al manico e 1+1 ad ore 3 e 9, per crare una versione intermedia tra la 285 e la 300.
    La Ezone 98 la escluderei perché, se già ti è sembrata meno stabile la 100, la 98 è più ballerina.
    Quanto alla Pure Drive con custom, non è una cattiva idea, d’altronde, anche se modello precedente, la tua racchetta è attualissima e puoi fare dei tentativi, senza strafare, per trovare un setuo piacevole.

    #7260

    Katya
    Partecipante

    Si hai ragione ho notato che la 285 compensa con maggiore velocità di esecuzione, proverò a fare il custom che mi hai indicato per creare una versione intermedia che credo sia la soluzione che più mi soddisfa…riguardo alla pure drive con la polarizzazione creata sono molto soddisfatta e a questo punto mi focalizzerei sulle corde perciò ti chiedo ancora un consiglio sul tipo di monofilamento e tensione da poter provare sia su yonex sia su pure drive così customizzate

    #7263

    Katya
    Partecipante

    Come multifilamento mi hai consigliato yonex dynawire, string project Gold, string kong bonobo a 23/22

    #7266

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Perfette, ma anche un kg meno, 22/21, soprattutto se vuoi fare un test senza custom. Se parti direttamente con il custom, 23/22 con tutte e poi ti muovi secondo percezione e necessità.

Stai vedendo 19 articoli - dal 1 a 19 (di 19 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Translate »

Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined method Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList::splice() in /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php:1713 Stack trace: #0 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1451): AMP_Style_Sanitizer->transform_important_qualifiers(Object(Sabberworm\CSS\RuleSet\DeclarationBlock), Object(Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList)) #1 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1252): AMP_Style_Sanitizer->process_css_declaration_block(Object(Sabberworm\CSS\RuleSet\DeclarationBlock), Object(Sabberworm\CSS\CSSList\AtRuleBlockList), Array) #2 /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php(1267): AMP_Style_Sanitizer->process_css_list(Object(Sabberworm in /homepages/1/d621815077/htdocs/clickandbuilds/TennisTaste/wp-content/plugins/amp/includes/sanitizers/class-amp-style-sanitizer.php on line 1713