Epicondilite

Questo argomento contiene 13 risposte, ha 5 partecipanti, ed è stato aggiornato da  TennisTaste 3 settimane fa.

Stai vedendo 14 articoli - dal 1 a 14 (di 14 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6156

    bobi
    Partecipante

    Ciao Fabio, e veramente complimenti per il sito che leggo con molta attenzione.
    ho 44 anni, ed ho ricominciato a giocare da 2. sono un nc (quindi niente di che) ma spesse volte vinco senza problemi (per quel che può valere) con 4.4 o anche 4.3.
    “eseguo” il rovescio ad una mano e (da una BPD 2015 con monofilamento) sono passato ad una BPD 2018 (più morbida?) e ovviamente al multifilamento 23kg x 23kg.

    so che sei esperto di racca ma ti chiedo, e lo chiedo al forum, se potete consigliarmi qualche bracciale, supporto, fascia che possa attutire il dolore al gomito.
    qualche soluzione farmacologica (cosa prendete?)
    qualche integratore?
    ogni info utile.
    ciao e buona giornata a tutti
    boris

    #6157

    bobi
    Partecipante

    nel caso invece dovessi consigliarmi (per risolvere o attenuare i problemi del gomito/spalla dx) una racchetta cosa consigli?

    altra domanda: sai a Roma dove posso prendere in prova qualche “strumento” che consigli?

    #6159

    goppedisano
    Partecipante

    Ciao,
    Anche io ho ripreso a giocare dopo anni che non toccavo la racchetta e dopo qualche mese il gomito si è infiammato provocando dolore soprattutto nel servizio e nei colpi al volo: nel mio caso si è trattao di epitrocleite, infiammazione alla parte inferiore del gomito appunto all’epitroclea.
    In pratica i muscoli dell’avambraccio, per effetto dell’esercizio aumentano la loro capacitá e i tendini sollecitati e non adeguatamente pronti si infiammano nel punto di inserzione sull’osso.
    Continuando a giocare, come ho fatto io, non solo non sono guarito ma ho allungato i tempi di guarigione, mentre ancora giocavo ho provato vari rimedi senza risultato (anche laser e onde d’urto); per avere benefici ho dovuto smettere di giocare per un periodo di 2 mesi.
    Dopo la pausa ho iniziando allenando il braccio con un piccolo peso di 1kg per pochi minuti al giorno e quando ho ripreso la racchetta i mano ho optato per una kennex non troppo leggera 315g e non particolarmente profilata, incordata con multifio a 21 kg, alla ripresa facevo un po di ghiaccio prima e dopo aver giocato. A distanza di un anno dalla ripresa cerco di non giocare in giorni ravvicinati e, quando non gioco faccio esercizio con i pesini e con elastico che uso anche per riscaldare il braccio prima di giocare. Nel frattempo ho cambiato racchetta wilson telaio tradizionale con countervail e comunque non vado oltre i 21 di tensione se multifilo e 20 con monofilamento. Personalmente preferisco una racchetta un po più pesante dei 305g ma meno rigida e che mi permette di giocare senza dover stringere particolarmente il manico, infatti potrebbe essere utile ingrandire leggermente l’impugnatura alleviando lo sforzo tendineo della mano per impugnare la racchetta.

    #6203

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Ciao e benvenuto nel Blog!
    Per quanto riguarda i fastidi al gomito, il più delle volte è legato al tipo e ala tensione delle corde, insieme a movimento più forzati, pertanto non accuserei il telaio, ma l’incordatura. Detto ciò, la Pure drive 2018 è un telaio che offre adeguata protezione al braccio, molta più del modello precedente, quindi basterebbe montare una corda multifilo, capace di accogliere la pala in maniera più abbondante. La Prima scelta, in Babolat, dopo il budello, è la Ecxel, corda capace di assorbire molto bene i colpi. Montala a tensione leggermente più bassa, 22 kg costanti e cerca di osservare un periodo minimo di riposo. Per quanot riguarda i prodotti come fasce, etc, sono palliativi e non sono risolutivi, inoltre hanno una funzione di isolamente del tendine, che porta anche ad una situazione di perdita di naturalezza del movimento. Detto ciò, se proprio pensi che il telaio non faccia al caso tuo, puoi pensare ad una Kennex Ki15 300, telaio molto protettivo e facile oppure, come alternativa sempre da 300 grammi, votata alla protezione delle articolazioni, c’è la Yonex Ezone 100. Le puoi trovare tutte da TennisWorld, ha tre punti vendita, Anagnina, Forum sporting Center e Roma Eur.

    #6209

    bobi
    Partecipante

    Grazie per il contributo di goppedisano e, specialmente, per il preziosissimo consiglio di Fabio. Sempre preciso puntuale e cortese.
    Questo blog è n. 1

    #7196

    bobi
    Partecipante

    AGGIORNAMENTO: scrivo dopo 5 mesi di stop.
    ora mi sento uscito fuori da un incubo.
    personalmente, dopo averle provate tutte (e dico tutte), ho risolto con 10 sedute di IPERTERMIA.
    ho pure fatto un’ora di partita (senza dolore) ma sul piano tattico e fisico mi sembra di essere tornato ad un livello basic.
    forse perché non abituato alla Pro Kennex Ki 15 300g L3 (2018) con la quale voglio, per il momento, continuare a riprovare perché voglio assolutamente limitare – semmai una racchetta riesca a limitare – il rischio di ricadute.

    tutto ciò detto sono in confusione circa le corde, marca e tensione da utilizzare.
    chi dice che occorre montare un monofilamento altri un multifilamento.
    ti chiedo quindi un consiglio.
    cosa suggerisci in rapporto al piatto, rigidità e lunghezza della PK KI 15? un mono o un multi? e nell’uno come nell’altro caso che marca e che tensione?

    PS. l’oretta di partita l’ho fatta con corde monofilamento 23kg Weiss cannon scorpion 1.22 (ma se di rovescio ad una mano è andato tutto ok di dritto uscivano fucilate fuori di almeno uno se non due metri).
    grazie come sempre
    b

    #7206

    alessandro catastini
    Partecipante

    Esperienza analoga spalla/gomito. ok con donnay formula 100 PENTA,CORDA MULTI 20/21e riscaldamento.

    #7213

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Ci vuole una corda Multifilamento, che impreziosica il telaio sul lato della spinta. Penserei solo a corde di qualità alta, come Babolat Excel, Tecnifibre X-one, Wilson NXT, tutte montate ad un massimo di 23/22. Gl unici due mono che posso consigliarti, sono Magic String Project e Poly Tour Air di Yonex, entrambi montati a 20/20 al massimo. Ma, almeno per un po’, me ne starei buono buono con il multifilo.

    #7222

    bobi
    Partecipante

    Fabio grazie come sempre per la tua gentilezza, disponibilità e professionalità.

    con riferimento all’indicazione che hai suggerito, e cioè 23/22, vuol dire che devo differenziare tra verticale ed orizzontale oppure incordare la racchetta costante 23/23 o 22/22?

    mi viene il dubbio perché ho letto che essendo la PK KI 15 di piatto più ampio (105) conviene differenziare la tensione delle verticali (ma non capisco, nel caso, se le verticali devono essere tirati di un kilo in più o un kilo in meno).

    #7262

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Si si, devi differenziare, indico sempre la tensione per verticali/orizzontali.

    #7456

    Alexforg
    Partecipante

    Ciao a tutti, e complimenti per il sito davvero ben curato e molto utile per chi come me ha le idee un po’ confuse. Mi presento ho 35 anni ed ho ripreso a giocare a tennis dopo anni di assenza da circa 3 mesi. Come racchetta ho una Pure Drive 2015 che mi è stata regalata e con la quale ho ripreso. Le corde che monta sono delle Babolat Synthetic Gut 1.30 Natural e la tensione è 24. Il mio livello è di principiante e come potete immaginare ho avuto già dai primi movimenti con questa racchetta dolori al gomito che giocandoci sopra sono aumentati notevolmente. All’inizio ho pensato che il dolore fosse muscolare dovuto al lungo periodo di inattività, purtroppo dopo consulti medici ho avuto conferma che si tratta di epicondilite. Cambiando corde ed ovviamente tensione ho possibilità di utilizzare questa racchetta oppure per il problema al gomito sono costretto a passare ad un telaio più morbido? Qualsiasi consiglio è ben accetto per riprendere a giocare senza incorrere nuovamente nel problema dell’epicondilite. Se è necessario cambiare racchetta quale può essere la più adatta per il mio livello?

    #7482

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Ciao Alex e benvenuto nel Blog.
    Premesso che sull’infiammazione non dovresti assolutamente giocare, potrai riprendere tranquillamente con il tuo telaio attuale, osservando però l’obbligo di sostituire le corde più spesso, perché l’epicondilite è genrata più spesso dalle corde “morte” e dal movimento non corretto, piuttosto che dal telaio, che può esserne la causa se non è adatto a livello e tipologia di gioco o se il settaggio è esasperato.
    Fai incordare la la tua Pure Drive con un buon monofilo, ad esempio NRG2 di Tecnifibre o Addiction, per non andare su quelli troppo costosi, o, ancora X-one Biphase, se vuoi una corda davveor sensibile. Evita i Syntheti gut, che durano pochissime ore e si irrigidiscono.
    Come tensione, scendi di un kg, 23/22 e appena vedi che le corde si seccano e non si muovonopiù, corri a incordare nuovamente.

    #7489

    Alexforg
    Partecipante

    Grazie mille Fabio, penso che intendessi un buon multifilo ma hai scritto monofilo, comunque dalle specifiche che ho letto penso che mi orienterò sulla X-one biphase come suggerisci tu. Grazie ancora ti farò sapere come và.

    #7496

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Si, assolutamente, multifilo, hai inteso bene.
    Attendo il tuo responso 😉

Stai vedendo 14 articoli - dal 1 a 14 (di 14 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Translate »