Chiarimenti sulle corde.

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  domenico68 5 mesi, 1 settimana fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6775

    domenico68
    Partecipante

    Sto per iniziare stagione agonistica D4 e mi sono fermato già da parecchi mesi con le mantis custom 98 305/32 ra 66 lunghezza 690 inerzia nuda 290.
    1) Il budello a tensioni alte mantiene spinta ed uscita di palla veloce?
    2) Rispettando indicazioni di tensione e picco di resilienza della corda, il mono dà più spin a tensioni più basse o è individuale da corda a corda?
    3) Preferisco le tensioni basse ma col budello stare bassi rende difficile il controllo: rispetto al mio 23 kg passando a 26 kg cosa perdo e cosa guadagno?
    4) budello (peso 26 gr) e mono (la magic 1,30 pesa 28 gr) aggiungono peso al piatto corde: di quanto aumenta l’inerzia?

    Grazie Fabio.

    #6812

    TennisTaste
    Amministratore del forum

    Il budello, normalmente, è la corda più elastica e nauralmente potente di tutte, si adopera proprio perché mantiene potenza anche a tensioni alte. Tuttavia, se lo monti troppo teso, perde, come tutte le corde, la sua attitudine elastica e diventa rigido. IN pratica, smette di essere budello se troppo teso.
    Lo spin maggiore si ottiene nel picco di resilienza, ma in linea astratta. Ciò significa che non dipende dalla sola tensione, ma il picco di resilienza non va preso al kg esatto, piuttosto come range di tensione ideale e da giostrare in funzione delle proprie caratteristiche di gioco e della forza che si esercita sui colpi. Se fosse così facile, basterebbe un test strumentale per consigliare la tensione esatta a chiunque, ma, purtroppo, non è così.
    Se a 23 kg non controlli, passi a 24, provi e se ancora non va, passi a 25, non si fanno test per estremi, ma per passaggi di unità. Un kg alla volta. A 26 kg, rispetto a 23, perdi potenza e acquisti controllo meccanico, ovvero la palla entra meno nelle corde, ed esce prima, con un maggiore rigore direzionale.
    Solitamente, il budello aggiunge 2-3 punti di inerzia in più rispetto ad un mono, ma va misurato e non idealizzato, perché l’inerzia si misura a racchetta incordata e non con il peso della matassina.

    #6834

    domenico68
    Partecipante

    Ciao Fabio.
    Il peso è ricavato dalla differenza peso prima e peso dopo (sottrazione). Comunque facendo le dovute prove ho capito che il problema era all’opposto, ossia piuttosto rigido il piatto corde a 23, ho diminuito sui 3 telai 22/21/20 e domani li provo, vediamo come va… secondo me vince 20, comunque ti aggiorno e come sempre un’immenso grazie per il lavoro che fai, molto utile per noi.

    #6850

    domenico68
    Partecipante

    Ho visto i dati di resilienza di Babolat VS Touch 1,30 tra 21 e 25 kg, mentre il budello Wilson tra 24 e 28 kg. Quindi facendo una media dovrei stare sui 26 kg col budello Wilson e sui 23 kg col budello Babolat. Sempre il tutto molto orientativo, giusto?

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

Translate »