sostienimi con la tua donazione, basta poco!

Dunlop NT R5.0 Pro

In definitiva, Dunlop caratterizza la sua R5.0 Pro come un vero cannone, potente e accomodante nel gioco fluido, coperto di spin. Non ama gli strappi e preferisce mettere la potenza con la sua massa e la sua testa piena, ma lo fa con concretezza e godibilità di resa. Un telaio belligerante, non troppo maneggevole ed adatto ad una utenza esperta, ma morbido e accomodante nell’impatto, che trasferisce una discreta sensazione di palla, pur non brillando per controllo sui colpi piatti, ma ben fa su quelli coperti di spin, variando molto bene. Tita forte, accetta anche l’impatto non troppo preciso, ma esige braccio concreto a reggerla, R5.0 Pro vale ben più dei suoi 299 grammi.

String Project Hexa Pro 1.25 20/20 21/21-22/22 kg
String Project Armour 1.25 21/21 22/22 23/23 kg
Volkl V-Star 12.5 21/21 22/22 23/23 24/23kg
Volkl V-Pro 1.23 21/21 22/22 23/23
String Project Gold (multifilo) 24/23 25/25kg
Ibrido 4G Soft/NXT Wilson 22/22-23/23 kg

  • 8.8/10
    Potenza - 8.8/10
  • 6.9/10
    Controllo - 6.9/10
  • 7.4/10
    Stabilità - 7.4/10
  • 6.6/10
    Sensibilità - 6.6/10
  • 8/10
    Comfort - 8/10
  • 7.7/10
    Tolleranza - 7.7/10
  • 6/10
    Facilità di gioco - 6/10
  • 5.5/10
    Maneggevolezza - 5.5/10
  • 7.6/10
    Top Spin - 7.6/10
  • 7.7/10
    Back Spin - 7.7/10
  • 6.8/10
    Colpo piatto - 6.8/10
  • 6.6/10
    Colpi al volo - 6.6/10
  • 7.8/10
    Servizio - 7.8/10
  • 7.7/10
    Risposta al servizio - 7.7/10
  • 6.5/10
    Colpi di recupero - 6.5/10
7.2/10

 

8 Commenti su Dunlop NT R5.0 Pro

  1. Telaio interessante, ma un po’ troppo “esagerato” per i miei gusti. Scusa la domanda che non c’entra niente Fabio, sai mica se il graphene 360 verrà utilizzato anche per le radical? Se sì, sappiamo quando usciranno queste nuove racchette? Grazie per la disponibilità come sempre, saluti.

    • Il graphene 360 verrà apllicato anche alle Radical, ma non nell’immediato. Solitamente, i telai Head hanno un ciclo-vita di due anni e, considerando che le radical sono uscite nel settembre 2017, potrebbero cambiare non prima dell’agosto 2019.

  2. ciao fabio, telaio interessante e portentoso…tipo pure drive tour? volevo chiederti un confronto con la wilson ultra 100 e una curiosità..
    sul sito tenniswarehouse questa dunlop ha una grafica diversa e tra i dati tecnici una lunghezza di 69,2 –
    Dunlop R5.0 Revolution NT Pro -e il linkhttp://www.tenniswarehouse-europe.com/Racchetta_Dunlop_R5_0_Revolution_NT_Pro/descpageRCDUNHGER-DR5NTP-IT.html

    è lo stesso telaio o diverso?

    • Esattamente, è un telaio che va paragonato ad una Tour, in realtà più alla Pure Aero, che non alla Drive, visto che questa ha un maggiore controllo, oltre che una dinamica più educata e composta. Tuttavia, è una via di mezzo tra le due, con una massa più presente verso la testa e una rigidità inferiore. Rispetto alla Ultra è meno maneggevole, ma più possente in termini di spinta e complessità di palla, soprattutto a regimi intermedi, dovela Dunlop si appoggia benissimo ai colpi e ribatte sempre molto forte, mentre la Ultra va condotta sempre un po’ con decisione all’impatto. La differenza sostanziale, poi, oltre all’impatto meno rigidio della dunlop, è che la Ultra si velocizza più facilmente e si porta al limite in maniera più composta, mentre la R5.0 Pro preferisce giocare in maniera più placida e spingere in scioltezza.

    • Diciamo che quel Soft non c’entra nulla, perché la corda è leggermente meno rigida della sua versione standard e offre migliori rotazioni per il dweeltime superiore. Fossi stato in Luxilon l’avrei chiamata Spin e non Soft. Detto ciò, ci possono andare, ma solo per un ritmo di gioco alto e una ricerca di uscita veloce, che potrebbe compromettere il controllo del telaio e obbligare a frenare i colpi. Con la 4G, soft o standard, la palla esce presto se non si pesta davvero forte.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »