Donnay X-Dual Gold 99

15 millimetri sono una misura che non siamo abituati a trovare nelle schede tecniche delle racchette, eppure quei matti di Donnay hanno adoperato questa misura per il profilo di ben due telai: X-Dual Silver e X-Dual Gold.

Le X-Dual, in realtà sono una vecchia conoscenza degli appassionati che seguono il marchio americano, anzi rappresentano, dopo la Pro One, i modelli più distintivi della storia recente di Donnay. Profondamente rivisti nei contenuti e nell’estetica, oggi, rappresentano un’alternativa di qualità ai telai agonistici da 300-310 grammi, adducendo quella personalità necessaria per contrastare un mercato difficile. Le X-Dual, infatti, si pongono nella fascia di mercato delle Head Radical, Wilson Blade, Yonex V core Tour 97 F e G 310, portando, però, elementi di classico e moderno, che creano contenuti molto completi ed appaganti per una vasta fascia di tennisti.

untitled
Scheda tecnica:
Headsize 99 inch2
Peso 310 g
Schema corde 16X19
Bilanciamento 31.5 mm
Swingweight (incordata) 316 kgcmq
Rigidità 64 RA (Rigidità Percepita 56.5 RA)
Twistweight 19 kgcmq
Recoilweight 154 kgcmq
Spinweight 335 kgcmq
Profilo (M-C-T) 15/18/17 mm
Lunghezza 69 cm

Oggi vi parlo della versione più agonistica delle X-Dual, la Gold. Parto dall’estetica, dicendo subito che il telaio sottile, così sottile, è una goduria per gli occhi, ma anche per il tatto, che trova un attrezzo facilmente impugnabile con la mano di supporto. Il piatto-corde da 99 pollici è ben distribuito, un ovale regolare, che sostiene un 16×19 a maglia larga, con le corde poste in maniera piuttosto equidistante. Poi c’è il paintjob, spettacolare, totalmente cromato, dal manico alla testa, con le serigrafie in nero, che creano un effetto vedo/non vedo a garantire sempre lucentezza del telaio, senza sporcarlo con fronzoli inutili o macchie di colore. Il tutto, poi, è impreziosito dai passacorde e dal bumper color oro, a riprendere il nome Gold. L’estetica è uno dei punti principali sui cui Donnay ha lavorato ed è venuta fuori una racchetta bella e molto accattivante. Il cuore della racchetta è composto da steli sottili e corti, che si innestano sul lungo manico, creando uno svaso centrale molto marcato. Al manico troviamo un tappo particolare, più marcato rispetto alle precedenti versioni, ma sempre contenuto nelle dimensioni, con uno sportellino trasparente ad intravedere il materiale Xenecore a riempimento degli steli. Il grip di serie è l’ottimo e sottile Cushion Grip di Donnay, che ricorda un cuoio per l’elevata sensibilità, ma è sintentico e garantisce un leggero affondo della mano per il comfort nella presa.

20 Commenti su Donnay X-Dual Gold 99

  1. Finalmente il sito é tornato..mi sentivo perso.
    Ho appena acquistato questa racchetta e volevo sapere se l’ibrido luxilon alu power soft e Wilson nxt 1.30 andava bene per questa racchetta senza assolutamente intaccare le sue caratteristiche..oppure un full mono sturburn acqua power?

    • Ciao Davide, l’ibrido va più che bene e risulta una scelta azzeccata, soprattutto se il mono adoperato è un armeggio agonistico, come nel caso della Alu Power Soft. Procedi pure e divertiti.

  2. Grazie mille..procedo con questo ibrido allora. Comunque,fattelo dire, sei un grande in quello che fai, non riesco più a incordare senza chiedertelo. Per la tensione 22 le luxilon e 23 le nxt? Grazie ancora ..ciao

    • come tensione dovrebbe andar bene, la Alu Soft si lascia tendere fino a 23 mantenendo un ottimo comfort. Per i complimenti, grazie davvero, cerco di fare sempre del mio meglio e riportare solo la verità e nient’altro che la verità 🙂

  3. Ciao Fabio, ho acquistato la racchetta dopo aver letto la tua recensione e devo dire che è una racchetta incredibile, meglio di quanto mi aspettassi. Ora voglio chiederti, visto che non voglio fare alcun tipo di custom, quale mono monteresti tu su questa racchetta per avere controllo e stabilità sui colpi più potenti? Grazie…

    • Ciao Stefano, sono contento che ti sia trovato bene. La Silver ha tanto da offrire e si apprezza fin da subito. Per quando riguarda le corde per colpitori, sicuramente la prima scelta, per me, è la Polyfibre Tour Player, insieme a 4G soft e Mantis Tour Poly. Parliamo di corde molto agonistiche, ma, per non “castrare” troppo il telaio, puoi optare per Dyreex Darkwave o Black Edge, che sono meno rigide, ma comunque ottime nel controllo.

  4. Ciao, volevo chiederti se consiglieresti il cuoio su questa racchetta, per darle quel pizzico di stabilità in più, o la stravolgerebbe troppo? Se si, quale cuoio (marca) mi consiglieresti? Grazie.

    • Ciao Enrico, il cuoio ci sta bene, ma devi mettere in bilancio che arretri il bilanciamento di circa un cm e aumenti il peso tra 13 e 18 grammmi. Con un cuoio commerciale puoi ottenere un risultato incerto di peso, a seconda della elasticità o meno del grip. Io ho testato direttamente sul telaio I Leather Grip di Wilson e di Polyfibre, nel primo caso avevo una differenza di peso, tra due grip montati, di circa 4 grammi, mentre il Polyfibre presentava una differenza di massimo un grammo. Bisogna fare attenzione a questa cosa, perché su un totale di 313-315 grammi, una differenza del genere si sente. Ti consiglio, quindi, di operare il custom solo se sei sicuro che puoi gestire l’aumento di peso, il cambio di bilanciamento e solo nel caso in cui adottassi grip di alta qualità come il Polyfibre, Il Fairway o il Kimony.

  5. Capito, grazie mille per la pronta risposta,valuterò. Per quanto riguarda le corde ho acquistato le dyreex darkwave, che tensione mi consigli? Perché sul sito del rivenditore parlano di tensioni molto basse.Ultima cosa, un mio amico mi ha detto di provare le Diadem solstice power..tu le hai mai provate? Le vedi bene su questo telaio? Grazie e scusa per tutte le domande.

    • Le darkwave le puoi mettere tranquillamente tra 22 e 21 kg, la corda spinge bene e non è affatto dura. Per quanto riguarda le Diadem, la Solstice power è una delle migliori sagomate agonistiche sul mercato, tiene bene la tensione e ha un bel feeling diretto. Le ho provate su quasi tutte le donnay, compresa la silver, con un bel mix di spinta e controllo. Come tensione, non la metterei a più di 21 kg, sempre a 4 nodi.

  6. Ciao Fabio, vorrei sapere cosa ne pensi di un armeggio full mono con luxilon alu power soft o 4g soft o normali e a quali tensioni? Vorrei raggiungere un buon livello di controllo ma non vorrei castrare troppo il telaio e il mio incordatore ha a disposizione solo queste corde oltre alle rip spin..ma non mi convince il diametro 1.30.
    Grazie

    • Prova un ibrido con Alu Power soft e un multi corposo 1.30, oppure 4G soft/ multi 1.25. se vuoi tentare con il full mono, Alu Power soft e rip spin, ma massimo a 22 kg entrambi.

  7. ciao Fabio ciao ragazzi un consiglio , vorrei comprare una Donnay x dual gold per sostituire la mia prince exo 3 tour 100 16/18 ,che ormai non se ne trovano più, su quale sito posso trovarla a buon prezzo e vi chiedo se fosse possibile testarla in quanche modo ,io sono di Napoli
    vi ringrazio per le vostre recensioni molto utili

    • Ciao Raffa, le Donnay, in Italia e in Europa, le vende solo Hmasport.it, il distributore ufficiale, ed è impossibile averle a meno di quanto le vendano sul sito, perché le hanno solo loro. Proprio in questo momento ho una Gold qui con me, ma la devo consegnare ad un amico che l’ha comperata e l’ha fatta consegnare a me. Purtroppo su Napoli non ci sono rivendotori che abbiano Donnay, sto provando a convincere qualche amico negoziante, vedremo se ci riesco.

    • Come detto in precedenza, non esitono praticamente più i telai con queste caratteristiche, dovresti ripiegare su qualcosa che abbia sicuramente una rigidità diversa.In realtà, nemmeno con quel profilo, a parte la gold, potresti trovare qualcosa. Capisco che tu la voglia provare prima di acquistare, ma ti assicuro che la Gold è davvero un ottimo telaio.

  8. Ciao Fabio,ti ricordi di me? Venivo da una exo3 tour 100 16\18 ero ormai sfiduciato non riuscivo a trovare la racchetta giusta per me.Poi finalmete Lei la Gold ed il tuo prezioso consiglio con il tuo attendibilissimo test.Complimenti tt preciso sono rimasto molto soddisfatto
    della racchetta e a dir la verità anche dalla serietà e professionalità di HMA in particolare del Sign.Marco.
    Fabio ho seguito alla lettera il tuo consiglio anche quello relativo all’incordatura ho montato ibrido DIADEM SOLSTICE e IMPULSE diametro 1,25 tirate 20 mono 21 multi-mi sono trovato benissimo solo un po il back non usciva cattivo e la durata del multi 4\5 ore mi aspettavo di più.
    per render più incisivo il back potrei tirare di più le corde ,aumentare il diametro del multi 1,30? in tal caso si puo abinare un mono da 1,25 con un multi di diametro differente?
    Ti ringrazio per il servizio che fornisci e l’opportunità che dai a noi tt di parlare (come si dice a Napoli di pariare) con questo bellissimo sport.
    buon tennis a tutti 🙂

    • Ciao Raffa, bentornato, sono contento, ma ero sicurissimo del consiglio che ti avevo dato 😉
      Per quanto riguarda l’incordatura, procedi con il multi 1,30. Se questa opzione non dovesse andare, opterei per un mono non sagomato, perché di solito è questo che da “svolazzare” il back, mentre i mono lisci lasciano scorrere di più la palla. Nel caso, anche un Xpoly Donnay potrebbe fare un ottimo lavoro, sempre in abbinamento alla impulse. Certo, cromaticamente deve piacerti perché sarebbe molto particolare 😉

  9. Ciao Fabio volevo chiederti un consiglio per le corde sulla Gold, sto provando le BlackCode 4S (in full a 22,5) per le prime 3 4 ore mi trovo bene tuttavia ho l’impressione che dopo questo tempo si spengano e il piatto diventa bello disordinato perdono l’allineamento… volevo provare le Fire della Yonex, ho provato le 4G ma sono troppo impegnative (forse le soft sono un po più facili)… cos’altro potrei provare? non ho particolari esigenze di spin però vorrei una corda bella reattiva, visto che il telaio è morbido e mi da molto feeling con la palla.

    • Ciao Gianluca, le Fire lavorano bene e resistono molto, ma sono anche molto potenti. Alternative, escludendo la 4g soft che di soft ha ben poco, andrei su string Kong Gorill-1, per mantenere un feeling simile alle 4S, oppure su una Black edge di dyreex, se preferisci una sagomata. Tutto alla stessa tensione attuale, almeno come prova iniziale.

Lascia un commento