Donnay Pro One 102 Pentacore

Donnay continua a rinnovare i propri telai, aggiornandoli con l’ultima versione del sistema Xenecore, giunto al quinto stadio evolutivo. Se X-Dual Gold 99 e X-Dual Silver 99 restano invariate e fedeli al Dual Core, tutto il resto della gamma viene Proposto in versione Pentacore. Dopo avervi parlato della Formula 100 Pentacore e Pro One 97 16×19 Pentacore, oggi è il turno della maggiorata di casa Donnay, Pro One 102 Pentacore.

Scheda tecnica
Headsize 102 inch2
Peso 295 g
Schema corde 16X19
Bilanciamento 320 mm
Swingweight (incordata) 300 kgcmq
Rigidità dichiarata 55 RA (Rigidità rilevata 55 RA)
Twistweight 17 kgcmq
Recoilweight 135 kgcmq
Spinweight 317 kgcmq
Profilo 18-22-19 mm
Lunghezza 68.6 cm

L’estetica della Pro One 102 è frutto delle nuove scelte grafiche di Donnay. Al cromato del cuore del telaio, si aggiunge la grafite spazzolata a vista, sotto il lucido, nella parte superiore del piatto, intervallata solo da un rigo argentato che congiunge le due finiture. Il colore è profondo, la vernice brillante ed è arricchita da serigrafie dal colore cangiante sotto la luce del solo, con un effetto ologramma. La racchetta mantiene lo stesso stampo della precedente versione Quad-core, sottile, affusolata, con  una sezione flat davvero minima, che è anche il segreto per ottenere 102 pollici con un ingombro esterno minimo. Infatti, la circonferenza esterna non è più grande di una qualsiasi 100 pollici, ma, grazie alla struttura super-flat, recupera maggiore superficie utile all’interno del piatto-corde, sfruttando anche una forma tipicamente a goccia. Di sicuro unica nel suo genere, la Pro One 102 non somiglia a nessun altro telaio, per propozioni e forme, con il profilo che scende a 18 mm verso il manico, si apre a 23 all’altezza delle spalle e chiude nuovamente a 19 mm verso la testa. Gli steli sono molto triangolari e ricordano quelli di una Pro Staff vecchia maniera, si raccondano larghi al piatto, ma mantenendo una buona armonia delle forme. Infine, al manico, sopra la tipica forma Donnay, che riporta i pallets intercabiabili per la misura, troviamo un Cushion Grip, molto sensibile e piuttosto sottile, dallo spessore di 1.6 mm. Il bumper-guard, come da tradizione per le Pro One 102, è rosso, come anche i passacorde, che presentano il binario di alloggiamento del Kit Donnay, un accessorio indispensabile per questa racchetta, che fa della personalizzazione il suo punto di forza. Il vestito, quindi, è molto bello ed elegante, trasuda qualità e appaga chi guarda la Pro One.

20 Commenti su Donnay Pro One 102 Pentacore

  1. Implacabile Fabio complimenti Per la recensione!! completa di pagella voti.. mi chiedevo se fosse possibile visto che fa parte del custom base donnay avere la pagella voti anche con il kit cioè 5 + 3 perché letto così da esterno una racchetta con potenza 6 e top spin 6,5 può far storcere il naso.. premetto che attualmente utilizzo donnay e la qualità in termini assoluti si vede e si sente a 360 gradi. Inoltre ti volevo chiedere se era possibile come hai fatto nella ultima recensione di Head inserire i set up di corde che hai utilizzato per il test !!
    Complimenti ancora

    • Certo, posso fare tutto ciò che chiedi. Sto lavorando molto al blog e qualche pezzo posso perderlo per strada, come le corde utilizzate per il test. Mi piace l’idea di inserire anche una pagella con il kit custom montato come consiglio. Appena recupero un PC, mi metto al lavoro, al momento sono in treno 😉

  2. Ciao Fabio, ma non c’è un sistema per testare le racchette della donnay?
    A spendere al buio una bella cifra con il rischio di avere una racchetta con la quale non c’è feeling, non me la sento.
    Però mi intriga rebbe provare una racchetta molto più morbida, più simile a quelle che usavo 25 anni fa.

    • Ciao Diego, c’è sicuramente più comfort e più feeling, perché la 102, con quel profilo così sottile, è una classica a tutti gli effetti. Chiaramente, il telaio spinge meno rispetto alla Formula, ma recupera con il kit custom, che la rende più pronta a dare potenza.

  3. Buonasera Fabio, vorrei chiederti quali ritieni siano le differenze fra la pro one 102 pentacore, il modello precedente pro one 102 e la pro stock courier (che se non sbaglio dovrebbe discendere dalla seconda). Geazie. Ciao. Simone

    • Ciao, cambiano rigidità e punti di flessione, laddove la 102 è decisamente più morbida e meno reattiva, in virtù di un flexpoint leggermente più basso e della rigidità molto inferiore. Cambia anche lo xenecore, che, in quasi tutte le prostock è dual core, mentre la 102 attuale è pentacore, quindi più morbido. All’atto pratico, la Courier è più potente e stabile a parità di peso, ma è soprattutto una base per cucirsi addosso il telaio con il custom.

    • La differenza sta nel tipo di racchetta, la XP TOur imited, oltre ad esere 18×20, è una classica a tutti gli effetti, sottilissima, molto accomodante come telaio, ma sempre classico, quindi bisogna spingere con il braccio. Ha un ottimo controllo e offre anche spin, visto che il piatto lascia affondare le corde, molto regolari nella spaziatura. La formula è una profilata non rigida, quindi spinge in maniera più facile, senza eccedere nella potenza gratuita. La rigidità della XP si sente nella reattività, ma deiv sempre calarla in un telaio ultrasottile e classico, quindi non impatta rigida, per nulla, anzi!

  4. Ma come sweetspot tra queste racchette

    Xp tour limited
    Donnay pro stock courier

    Sono permissive come la formula ho molto piu selettive se non si fanno movimenti ampi ma piu corti

    Non esiste una scheda con il pro t one per entrambe?

    • Lo Sweetspot è grande e sicramente spingono di più rispetto alla Pro One Pentacore, per via della Rigidità maggiore, ma sono sempretelai da swingare come racchette da controllo e classiche in tutto, con aggiunta di rotazioni facili. Rispetto alla Formula hanno uno sweetspot simile. Non possiedo la scheda delle due racchette, purtroppo, non le ho recensite.

  5. Ciao Fabio,
    dopo mesi di attesa vana per il riassortimento delle X-Dual Silver, HMA mi ha comunicato che sono in arrivo (soltanto) le nuove X-Penta Silver e Gold…
    Attenderò prima la tua recensione!

Lascia un commento