Diadora Star K VIII AG

Ovunque si guardi, la Star K VIII presenta delle soluzioni che stupiscono per efficacia, ma anche per estetica, perchè la scarpa raccorda benissimo tutti i sistemi integrati con un aspetto ricco, affusolato e per nulla voluminoso. Diadora ha fatto centro con questa calzatura di altissimo livello, resistente, flessibile, potente e ammortizzata, ma soprattutto agile e leggera ai piedi. L’azienza dimostra come la pelle, se di qualità, abbia ancora un vantaggio competitivo sui tessuti sintetici, offrendo una personalizzazione di calzata e comfort fuori dal comune, che lasciano spazio a tante ore di utilizzo senza sentire piede, polpaccio e stinco affaticati.

Non costa poco, ma vale tantissimo e bastano pochi minuti per apprezzare il livello della Star K, che avrei preferito anche in altri colori oltre al nero e al bel bianco, sempre gradito. Diadora con questa scarpa ha fatto centro e merita un 9 pieno in pagella. Assolutamente consigliata.

Ringrazio Mirko Di Giacomo di TennisWorld.it per avermi concesso l’opportunità di testare le Diadora Star K VIII e vi invito a visitare il suo e-shop per scoprire l’offerta dedicata.

Inoltre, vi invito a visitare il sito ufficiale Diadora.it

2 Commenti su Diadora Star K VIII AG

  1. Fabio, accidenti a te! 🙂 dopo aver letto questa recensione ho acquistato un paio di scarpe Diadora. Posso confermare che sono un prodotto eccellente. Già alla vista e al tatto dimostrano le loro qualità, una volta indossate trasmettono un ottimo feeling, sono strutturate ma non pesanti, anche dopo due ore di gioco. Ho scelto la colorazione bianca, che a me piace perchè in chiave moderna rimanda all’abbigliamento “old Style”. Tra qualche mese magari dirò circa la durata. Intanto complimenti per la recensione puntuale e azzeccata

    • Bella Scarpa, hai fatto un ottimo acquisto. Nel lungo periodo, posso dirti che, in uso stress, ma alternato con altre scarpe, mi è durata 6mesi, intesi come periodo in cui la suola ha sempre risposto alla grande. La tomaia, a parte qualche cedimento strutturale della pelele, dopo i 6 mesi era ancora nuova.

Lascia un commento